Omofobia di Stato: solo 1 paese su 10 protegge i diritti LGBT

Quasi il 70% delle nazioni del pianeta tra i persecutori: l’Italia è tra quelli che fanno resistenza rispetto ai diritti civili.

Omofobia di Stato: solo 1 paese su 10 protegge i diritti LGBT - stopomofobia - Gay.it
2 min. di lettura

A partire dal 2011 il Franklin & Marshall Global Barometer of Gay Rights monitora la protezione dei diritti LGBT nei paesi di tutto il mondo, classificandoli con una scala che va da A (protetti) a F (perseguitati). La situazione migliora, ma la maggior parte degli Stati resta ostile.

La rilevazione del GBGR tiene conto non solo delle tutele costituzionali e di legge, ma anche degli indicatori sociali: dall’omofobia nella sfera politica e nella società civile, alle condizioni economiche e sul lavoro.

Omofobia di Stato: solo 1 paese su 10 protegge i diritti LGBT - Schermata 2017 06 29 alle 01.25.07 1 - Gay.it

Come si vede nella cartina la polarizzazione del mondo sui temi LGBT è sempre più evidente: se nel 2017 ben 23 paesi hanno legalizzato il matrimonio egualitario, in 71 nazioni della Terra i rapporti omosessuali sono ancora puniti dal codice penale. I paesi dove la vita delle persone LGBT è più a rischio sono Iran, Arabia Saudita, Siria e Yemen, mentre a totalizzare i punteggi più elevati nella tutela dei diritti sono Lussemburgo, Malta e Nuova Zelanda.

Se per l’Africa e l’Asia la situazione resta gravissima, l’America Latina degli ultimi anni rappresenta una sfida e un modello interessante: qui a paesi ancora ostili come Bolivia e Perù si affiancano i più inclusivi Argentina e Uruguay, dove sono stati introdotti i matrimoni egualitari.

Omofobia di Stato: solo 1 paese su 10 protegge i diritti LGBT - Schermata 2017 06 29 alle 01.09.49 - Gay.it

Tra aperti e intolleranti, l’Italia è a metà classifica, nella categoria C “Resistenti”, con altri paesi che presentano ostacoli alla protezione dei diritti LGBT. Sebbene questa classifica sia antecedente all’introduzione delle Unioni Civili, possiamo mantenere il Paese nella stessa categoria, dato che sulla mappa troviamo di colore giallo anche la Germania, dove la legge che regolamenta le unioni tra persone dello stesso sesso era già in vigore da diversi anni.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 29.6.17 - 10:36

Meno male che è apparsa questa cartina che risponde direttamente all'articolo sul tizio in Inghilterra che aveva scritto sull'annuncio di non voler affittare appartamento a gay. Verrà punito in modo grave anche se ha ritirato l'annuncio. Perché la violazione c'è. In Italia invece ci si attacca al diritto di opinione. Una volta anche io ero in dubbio poiché secondo me, fermo restando che l'omofobia fa parte della natura umana, non si crea il rispetto con leggi punitive. Ora però mi sono veramente stufato di certa ossessione contro gli omosessuali ovunque e in ogni cosa. Pare che siamo responsabili di tutto. Non nascono bambini? E' colpa nostra! Ma come?? Sono gli eterosessuali che non vogliono figliare ed è colpa dei gay??? E' come dire che se la mucca non mi fa il latte, sego il pero e ne faccio legna da ardere.

Trending

Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: "Grazie, perché mi ami" (VIDEO) - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: “Grazie, perché mi ami” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Annalisa celebra il Roma Pride 2024: "È stata una delle giornate più belle della mia vita" (VIDEO) - Annalisa - Gay.it

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: “È stata una delle giornate più belle della mia vita” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24

Leggere fa bene

Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
world-speech-day-lgbtqia-firenze

Il World Speech Day il 15 marzo a Firenze dà voce alle esperienze reali della comunità LGBTQIA+

Culture - Francesca Di Feo 11.3.24
Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. "Grazie per l'amore corrisposto" - Milena Cannavacciuolo - Gay.it

Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. “Grazie per l’amore corrisposto”

News - Redazione 8.4.24
Vitto Pascale replica alle dichiarazioni di Giuseppe Cruciani

Cruciani attacca Gay.it e la comunità LGBTI+: “Non esiste”. La risposta di Vitto è stupenda e per il nostro direttore quelle parole…

Culture - Emanuele Corbo 11.6.24
Fabrizio Benetti Schio Elezioni Comunali 2024 - MaiMa LGBTI

“Garantire trascrizione dei figli di coppie omogenitoriali” Fabrizio Benetti di Maima e la sua candidatura a Schio

News - Gay.it 4.6.24
Vittorio Menozzi, Federico Massaro e Stefano Miele, Grande Fratello

Grande Fratello, le parole di Stefano Miele suscitano polemiche: “Secondo me Federico è gay”

Culture - Luca Diana 22.1.24
Disinformazione e Comunita LGBTIAQ - Distortə, la conferenza organizzata a Roma da EDGE e GayNet

Qual è l’impatto della disinformazione sulla vita delle persone LGBTIAQ+?

Culture - Francesca Di Feo 5.4.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24