Polonia, l’affondo di Jaroslaw Kaczynski: “i diritti LGBT minacciano la nostra nazione”

L'ex primo ministro polacco guarda alla discriminazione e all'omofobia per vincere le imminenti elezioni europee.

Polonia, l'affondo di Jaroslaw Kaczynski: "i diritti LGBT minacciano la nostra nazione" - Jaroslaw Kaczynski - Gay.it
2 min. di lettura

69enne presidente del partito Diritto e Giustizia di cui è il cofondatore, nonché ex Primo ministro della Polonia, Jaroslaw Kaczynski è tornato a vomitare omofobia a buon mercato, in vista delle imminenti elezioni europee.

In campagna elettorale nella città di Wroclawek, Kaczynski ha sparato a zero contro la comunità LGBT polacca: “Abbiamo a che fare con un attacco diretto alla famiglia e ai bambini, alla la sessualità dei bambini, da parte dell’intero movimento LGBT, del gender. Tutto questo l’abbiamo importato, ma oggi minacciano la nostra identità, la nostra nazione, la sua stessa esistenza e quindi lo Stato polacco”. Non contento, Kaczynski ha sottolineato come tutti, ma proprio tutti, debbano accettare il cristianesimo, perché mettere in discussione la chiesa non sarebbe patriottico.

Diritto e Giustizia ha vinto le elezioni polacche nel 2015, fondando quasi l’intera campagna sulla minaccia rappresentata dai profughi musulmani. Adesso il dito parrebbe puntato contro la comunità LGBT. D’altronde non è la prima volta che il partito attacca i nostri diritti. Due mesi fa condannarono il “liberalismo occidentale” dell’istruzione inclusiva LGBTI nelle scuole di Varsavia, sostenendo che violasse i valori tradizionali cattolici. In pochi mesi sono diventati 20, i Pride cancellati in tutto il Paese.

Questo perché nel mese di febbraio il sindaco di Varsavia, Rafał Trzaskowski, ha firmato una dichiarazione LGBT + di 12 punti. Si è trattato del primo documento che abbia mai riconosciuto ufficialmente i diritti LGBT + nella storia polacca. Kaczynski, ovviamente, ha definito la dichiarazione “un grande pericolo”.

“Un attacco alla famiglia, un attacco condotto nel peggiore dei modi, perché è essenzialmente un attacco ai bambini”, ha detto il 23 febbraio. La Chiesa cattolica romana polacca, che ha ancora oggi un’enorme influenza politica, ha espresso “profonda preoccupazione” dal punto di vista dell’educazione scolastica. “La dichiarazione contraddice il diritto costituzionale dei genitori di crescere i propri figli secondo le proprie convinzioni”, ha tuonato un vescovo, ottenendo l’immediato plauso di Kaczynski e del suo partito, che guarda alla discriminazione per vincere le europee.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Beatrice Quinta, da X Factor al primo EP

Beatrice Quinta: “Parlo sempre di sesso perché ho scoperto che posso godere” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24

Leggere fa bene

Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: "Il calcio non è da fr*ci" - Matt Turner e Vinicius - Gay.it

Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: “Il calcio non è da fr*ci”

News - Redazione 27.3.24
africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
torino i genitori non accettano l'omosessualità lui tenta il suicidio

Nichelino, coppia gay perseguitata dopo l’unione civile

News - Redazione 22.11.23