La Polonia LGBT non si ferma più: in 2500 al Płock Pride

Gli omofobi dell'ultra destra sono intervenuti come al solito, ma la Polizia era già pronta a bloccarli.

plock pride
2 min. di lettura

A Białystok, il pride è stato oggetto di insulti e aggressioni con lanci di sassi e bottiglie. Nella città di Plock, a 100 chilometri da Varsavia, invece, la manifestazione si è potuto svolgere in modo pacifico, nonostante la presenza dei esponenti dell’ultra-destra che volevano bloccare la parata. Nessun lancio di oggetti o insulti stavolta, se non a distanza. 

Il Plock pride del 10 agosto ha dimostrato ancora una volta che la Polonia LGBT resiste, e non intende nascondersi. Molti gli slogan che i 2.500 presenti urlavano, mentre percorrevano le vie principali della città, tra cui “Libertà, uguaglianza, democrazia” e “Vi amiamo anche noi“. A manifestare dalla parte opposta, come già annunciato, alcuni attivisti della destra, i quali avevano organizzato una contro manifestazione, chiamata “Blokujemy paradę „Równości” w Płocku“, che in polacco significa “Blocchiamo la marcia dell’uguaglianza a Płock“. La Polizia, in tenuta anti sommossa, ha impedito che si verificassero le stesse aggressioni già viste tre settimane fa. 

Pesanti insulti dal palco dell’ultra destra al Plock Pride

La contro manifestazione non è stato che un concentrato di attacchi al pride e alla comunità LGBT della Polonia. Dal presidio, uno dei presenti ha affermato:

Gli slogan di uguaglianza e tolleranza sono solo bla–bla, destinati a coprire la diffusione dell’ideologia Lgbti.

E anche loro avevano i loro slogan:

Qui c’è la Polonia e non Bruxelles, qui non sosteniamo deviazioni.

Alcuni giorni prima del pride, anche a Plock la chiesa è intervenuta sulla questione, definendo la parata come una marcia immorale, e offendendo i partecipanti definendo come persone senza un Dio. Insomma, chiesa e politica vanno a braccetto contro la comunità LGBT, e presto saranno al potere assieme, visti i sondaggi che danno il partito di estrema destra PiS (e già al potere) come già destinato a occupare la sede del governo.

Dalla parte del pride

Tra i 2500 partecipanti, erano presenti anche nomi della politica nazionale: c’era ad esempio il leader progressista di Wiosna, Robert Biedrón. Uomo apertamente omosessuale oltre a essere anche un eurodeputato. Assieme a Biedròn c’erano poi Rasmus Andresen e Julie Ward, anch’essi eurodeputati rispettivamente eletti in Germania e Regno Unito.

E anche se non erano presenti fisicamente alla marcia, la comunità LGBT+ polacca può contare sul sostegno di una parte della popolazione. Segnale che anche l’opinione pubblica sta facendo dei passi in avanti?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24

Hai già letto
queste storie?

polonia-riconoscimento-coppie-omosessuali-cedu

Polonia, negare il riconoscimento alle coppie omosessuali viola la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

News - Francesca Di Feo 14.12.23
Vescovo polacco si dimette dopo l'orgia gay nella casa di un sacerdote - Grzegorz Kaszak - Gay.it

Vescovo polacco si dimette dopo l’orgia gay nella casa di un sacerdote

News - Redazione 25.10.23
Kobieta Z - Woman Of, a Venezia 2023 una storia di Orgoglio Trans nella Polonia omobitransfobica di Duda - kobieta z 1 - Gay.it

Kobieta Z – Woman Of, a Venezia 2023 una storia di Orgoglio Trans nella Polonia omobitransfobica di Duda

Cinema - Federico Boni 8.9.23
prete party sessuale sex worker farmaco erettile

Indovinate chi è il salvatore? Il prete cattolico, il party con il sex worker, il malore dell’amico, il farmaco erettile: inchiesta in Polonia

News - Redazione Milano 21.9.23
come costituire le unioni civili in italia

Polonia, il governo annuncia: “A breve un disegno di legge sulle unioni civili”

News - Redazione 28.12.23
Polonia matrimonio egualitario Gay.it

Polonia, suicidi in aumento a causa delle leggi omobitransfobiche del Paese

News - Federico Boni 20.2.24
Polonia, giornalista della Tv di Stato si scusa in diretta per la propaganda anti-LGBTQ+ degli ultimi 8 anni (VIDEO) - Wojciech Szelag - Gay.it

Polonia, giornalista della Tv di Stato si scusa in diretta per la propaganda anti-LGBTQ+ degli ultimi 8 anni (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
polonia lgbtiq

Elezioni Polonia, addio destra omobitransfobica, vince l’alleanza pro Unione Europea

News - Giuliano Federico 16.10.23