Pompei, un uomo si masturbava durante l’eruzione? L’immagine è virale

Il parere del vulcanologo.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

Ha fatto il giro del mondo l’immagine caricata lo scorso 9 giugno sull’account Instagram del Parco Archeologico di Pompei che ritrae un uomo intento a… a fare cosa? In molti hanno parlato di masturbazione.

L’uomo carbonizzato è sdraiato a gambe larghe e con la mano destra all’altezza dell’inguine: questi i dettagli che confermerebbero l’atto. L’ipotesi, però, è stata smentita dal vulcanologo Pier Paolo Petrone, interpellato nelle scorse ore dal quotidiano inglese Daily Mail: “Non c’è modo di dimostrare alcun uomo mentre si masturba ed è fuori luogo discutere una tale affermazione. L’individuo nella foto è un uomo adulto, ucciso dalla colata piroclastica, con entrambe le braccia e le gambe flesse a causa del gran caldo”.

Quindi no, è poco probabile che si stesse masturbando: “La maggior parte delle vittime trovate a Pompei mostrano spesso strane posizioni di braccia e gambe, a causa della contrazione degli arti come conseguenza dell’effetto termico nei loro corpi dopo la morte”.

Enigma risolto.

Ti suggeriamo anche  Madonna esibisce il suo corpo imperfetto su Instagram: critiche anche dai fan
Gossip

Mario Adinolfi sulle foto Pascale/Turci: “Povero Berlusconi, irriso a 80 anni da una lesbica” – è scontro con Vladimir Luxuria

Persino il quotidiano Libero ha parlato di "toni durissimi, inaccettabili, parole pesantissime". Secca la replica di Vladimir Luxuria.

di Federico Boni