Il prossimo appuntamento sarà sabato 22 e domenica 23 giugno: la piazza dell’Arco della Pace si trasformerà in un’arena polisportiva con tornei, eventi, musica, dj-set e cultura aperti al pubblico

ascolta:
0:00
-
0:00
Quest’anno, Milano celebra il Pride non soltanto con il Milano Pride del 29 giugno, ma con tutta una serie di iniziative, sotto il nome di Pride Sport Month, che celebrano la comunità sportiva LGBTIQ+.

L’associazione Pride Sport Milano, in occasione del Milano Pride 2024, dà il via a questo mese, impegno che vede l’inclusione di 13 discipline diverse come beach volley, bowling, calcio, ciclismo, e molte altre. L’evento vedrà la partecipazione di oltre 700 atleti che rappresentano diverse associazioni, con l’obiettivo di diffondere i valori di inclusione, gentilezza e rispetto.

In questi mesi, le squadre e le associazioni hanno, infatti, giocato, si sono allenate e confrontate sui temi dell’inclusività nel settore sportivo professionale e non solo. Pride Sport Month nasce appunto da questi incontri.

Il kick-off è avvenuto sabato 8 giugno al Teatro Elfo Puccini, con una serata speciale di celebrazione dove le associazioni sportive hanno presentato i loro progetti e iniziative.

Sabato 22 e domenica 23 giugno, Pride Sport Milano trasforma la piazza dell’Arco della Pace in un’arena polisportiva con tornei, eventi, musica, dj-set e cultura aperti al pubblico, un grande evento che farà da anticipatore alla Pride Week e alla parata di Milano Pride del 29 giugno. Protagoniste le squadre sportive LGBTIQ+, ma anche le loro alleate sul territorio nazionale, le federazioni e personalità dello sport.

Nella Pride Sport Arena all’Arco della Pace, tutti i gruppi sportivi del Pride Sport Milano avranno l’opportunità di presentare il loro gruppo. Saranno coinvolti oltre ai gruppi del PSM, associazioni sportive non LGBTQIA+ operanti sul territorio nazionale, perché, come afferma l’associazione “in campo non ci
sono barriere”.

Per l’intero weekend saranno attivi:

  • Tre campi multi sportivi ed una parete di arrampicata, allestiti per dimostrazioni/partite degli sport di gruppo
  • Un palco dedicato agli slot delle singole realtà per la promozione del gruppo sportivo

Per partecipare: [email protected]

Il programma dettagliato è pubblicato sul sito di Pride Sport Milano e sul calendario presente sul sito di Milano Pride

I gemellaggi di Pride Sport Month 2024

Tra i gemellaggi protagonisti di PRIDE SPORT MONTH i seguenti:

  • quello tra l’associazione LGBTIQ+ Gate Volley Milano con la Power Volley Milano, che compete nella Serie A della Lega Italiana di pallavolo;  quello della Peacox Basket Milano con Giampaolo Ricci (Olimpia Armani Milano) e la GEAS Basket, che gioca nella Serie A Femminile e che è arrivata ai quarti di finali nella stagione attuale del campionato italiano.
  • Il Gruppo Pesce insieme al nuotatore olimpico Alex di Giorgio stanno portando avanti progetti di
    gemellaggio con varie entità del territorio nazionale.
  • La polisportiva Open Milano ASD, col suo progetto Open Milano Calcio, ha intrapreso un progetto di gemellaggio con una realtà del territorio, Lady Soccer, società di calcio femminile attenta alle tematiche della diversity.
  • L’associazione sportiva LGBTIQ+ di beach volley TOUCH con il campione e allenatore Tiziano Andreatta hanno giocato e si sono confrontati con l’associazione sportiva di migranti La Mya Parte, a partire da partite sociali e solidali.
  • Un altro esempio di gemellaggio è quello attuato dall’associazione podistica LGBT+ Front Runners Milano che si è confrontata con le associazioni di corsa per disabili Oltre ASD e YouSport Social Club. Il loro progetto Front Runners Flow si basa sul concetto di stato di flow che si prova nella corsa, una sensazione di pienezza e immersione totale. In questo caso il flow ha anche un significato metaforico che comunica l’idea di movimento, fluidità e armonia, concetti positivi e adatti ad un’occasione incentrata sull’inclusione, sulla diversità e sulla compenetrazione tra gruppi sportivi LGBTIQ+ e non.

 

© Riproduzione riservata.