Rapporto UNAIDS sull’HIV: drastico aumento delle infezioni

Ai grandi passi in avanti nella ricerca, si contrappone un preoccupante aumento di infezioni: occorrono campagne di informazione e prevenzione.

unaids
2 min. di lettura

UNAIDS è il rapporto annuale dell’ONU riguardante l’HIV e l’AIDS a livello globale. Sono arrivati martedì i risultati riguardanti l’anno 2018, e se ci sono dei punti molto positivi, ce ne sono altrettanti di negativi e preoccupanti. Infatti, nell’arco di 10 anni, le morti legati all’HIV e all’AIDS sono diminuite del 33%, attestandosi nel 2017 a 770.00 casi. Otto anni fa, le morti erano state 1,2 milioni. A livello globale, il rapporto UNAIDS segnala che in tutto sono 37,8 milioni le persone sieropositive, e di questi son 23,3 milioni ad aver accesso alle cure. Quindi, il 61% può controllare l’infezione e condurre una vita tranquilla rispetto ai decenni passati.

A questo, come preannunciato, corrisponde però una nota negativa. Le campagne di sensibilizzazione, di informazione e prevenzione, così come i fondi, sono diminuite drasticamente, segnando uno stallo negli sforzi per combattere le nuove infezioni. Si aggiunge poi l’emarginazione e la mancanza dei servizi sanitari. E questo dato preoccupa anche l’Europa, dove si è segnalato appunto un aumento di infezioni. 

UNAIDS: aumenti preoccupanti per le nuove infezioni

Il dato più negativo arriva dall’Africa (orientale e meridionale), anche se le morti sono diminuite. Non è lo stesso in Europa orientale, Medio Oriente e Nord Africa. Nel nostro continente, le morti sono aumentato del 5%, negli altri due del 9%. Brutto dato anche dalle infezioni: In Europa orientale e in Asia centrale i casi di HIV sono aumentati del 29%. 

Secondo Gunilla Carlsson, direttrice dell’UNAIDS, i casi sono in aumento a causa dell’inefficienza degli Stati. Oltre alla malattia, spiega la direttrice, ci si dovrebbe concentrare sulle persone, informando la società dei rischi a cui vanno incontro dando poca attenzione alla prevenzione. Occorre un approccio diverso, quindi, per investire in modo intelligente e adeguato e una diversa attenzione nei confronti delle persone sieropositive. Questo però non è possibile senza degli investimenti, che invece di aumentare stanno diminuendo. Nel 2018 sono stati di 19 miliardi di dollari gli investimenti, ma entro il 2020 si è stimato un investimento molto più grande che si aggira attorno ai 26 miliardi. Mancano quindi all’appello ben 7 miliardi di dollari. 

UNAIDS ha anche indicato i gruppi più a rischio, che nella maggior parte non hanno accesso alle cure. Come si sa già, il gruppo è composto da prostitute e gigolò, rapporti omosessuali non protetti, tossicodipendenti, prigionieri e persone transgender.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Beatrice Quinta, da X Factor al primo EP

Beatrice Quinta: “Parlo sempre di sesso perché ho scoperto che posso godere” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
daniel craig queer guadagnino

Queer: “È fantastico, dura 3 ore e sarà a Venezia”. Luca Guadagnino: “È il film che avevo in testa da 35 anni”

News - Redazione 20.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24

Continua a leggere

Hiv e aids, 9 iconici film che hanno fatto la storia - cover film hiv aids - Gay.it

Hiv e aids, 9 iconici film che hanno fatto la storia

Corpi - Federico Boni 29.11.23
Freddie Mercury e Diana Spencer, ricordando quando sono andati insieme ad un club gay

Quella volta che Lady Diana si travestì da uomo gay insieme a Freddie Mercury

Culture - Redazione Milano 21.11.23
I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming - film hiv aids - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 27.11.23
hiv aids 1 dicembre perché

Perché la giornata mondiale contro hiv/aids è il 1° Dicembre?

Corpi - Redazione Milano 29.11.23
Vivere con hiv - la testimonianza di Enrico

Vivere con il virus: “L’Hiv è stato una grande occasione per prendermi cura di me stesso”

Corpi - Daniele Calzavara 22.3.24
10 persone famose che convivono con l'HIV - 10 persone famose che convivono con lHIV - Gay.it

10 persone famose che convivono con l’HIV

Guide - Federico Boni 29.11.23
Elton John al parlamento inglese: "Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030" - Elton John - Gay.it

Elton John al parlamento inglese: “Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030”

News - Redazione 30.11.23
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24