Rimorchio o morte!

L’ingombrante timidezza e la scarsa convinzione nelle proprie capacità ci inchiodano a continui fallimenti. E a strategie di rimorchio poco efficaci.

Rimorchio o morte! - Sesso13 07BASE - Gay.it
3 min. di lettura

Roma, Castel Sant’Angelo, tardo pomeriggio di una giornata caldissima dell’estate 2006. Sdraiato sul prato, osservo un ragazzo appena conosciuto dopo alcune rapide conversazioni in chat: uno studio attento ma non invadente di cosa pensa, di cosa dice, di come lo dice, di come sono la sua bocca, la sua pelle, i suoi occhi e tutto quanto risulta visibile a occhio nudo.

Bambini giocano tutto intorno, gruppi di cani scorrazzano, coppiette passeggiano tenendosi per mano, qualche signore anziano incede lentamente, io continuo ad abbandonare lo sguardo verso il mio nuovo amico, alla scoperta delle zone più recondite del suo animo. Tutto a un tratto ci si fa incontro un uomo, più o meno della mia età. Accanto a noi c’è in bella evidenza un pacchetto di sigarette. Sarà difficile rifiutargliene una, penso io.

Mi sbaglio, perché l’uomo non ha intenzione di scroccarci nulla, né di rimproverarci per atteggiamenti licenziosi, visto che ci stiamo controllando. Vuole solo chiederci un’informazione. Non su una strada o su un bar, per mezzi pubblici o per sapere dove si balla. Domanda solo: “Scusate, ma s’è saputo niente del piccolo Tommaso?”

Si riferisce alla vicenda tragica del bambino rapito ed ucciso. Io rispondo che purtroppo è morto. Lui mi chiede notizie dei rapitori. Dico che non se ne sa ancora niente. L’uomo ringrazia e si allontana. Il mio amico sostiene che ci sta provando, ma non è chiaro con chi dei due. Io scuoto la testa: secondo me si tratta solo di un pazzo. Dopo qualche metro l’uomo si volta, ci guarda e dice che quella è una storia assurda e che la gente è matta. Ora, va bene che esistono centinaia di modi per abbordare e che non sono solo gli eterosessuali ad essere completamente negati, però la tesi del rimorchio mi pare faccia acqua.

Qualunque scopo avesse comunque quel tizio, il problema dell’abbordaggio – ma anche di quello che si riesce a dire dopo Sdraiato sul prato, osservo un ragazzo appena conosciuto dopo alcune rapide conversazioni in chat.aver rotto il ghiaccio, quando non è ancora sciolto ma è in più pezzi grossi ed indigesti – è che non esiste la soluzione unica. Tutto dipende da chi abbiamo di fronte, come siamo di umore in quel momento, quanta capacità abbiamo di aprirci e di rischiare, ecc.

Un’unica certezza si nasconde dietro le mille variabili: la timidezza – per quanta tenerezza certi individui giurino faccia loro – è solo una colossale fregatura. Ve lo garantisce un ex timido, che si è visto soffiare sotto il naso un sacco di ragazzi (che sarebbero stati molto più volentieri con lui) ad opera di amici più grandi e più svegli. Meglio passare da sfacciati, dunque, che lasciarsi fregare senza reagire.

Il guaio è che per vincere la timidezza serve una forza incredibile: quello che è semplice e naturale per molti può divenire un problema serio per altri. E’ possibile perfino che due ragazzi si guardino per tutta una serata senza riuscire mai al trovare nessuno dei due il coraggio di andare dall’altro, nemmeno con la scusa della sigaretta, sentendosi rispondere: “Non fumo”, e aggiungendo magari: “Nemmeno io”…

Un amico mi scrisse un sms sull’insicurezza in genere, che credo meriti la conclusione: “Per gli insetti si chiama “tanatosi”: davanti al pericolo, ad una minaccia o semplicemente a una situazione sconosciuta, irrigidiscono busto ed arti e fingono di essere già morti. E’ un meccanismo di difesa. In questo modo sanno che eviteranno di essere aggrediti. Gli esseri umani, invece, usano altri metodi. Magari chiedono scusa in continuazione. ‘Non mi potranno aggredire, ho già chiesto scusa in anticipo’. Non funziona quando nessuno ci vuole aggredire”.

Flavio Mazzini, trentacinquenne giornalista, è autore di Quanti padri di famiglia (Castelvecchi, 2005), reportage sulla prostituzione maschile vista "dall’interno", e di E adesso chi lo dice a mamma? (Castelvecchi, 2006), sul coming out e sull’universo familiare di gay, lesbiche e trans.

Dal 1° gennaio 2006 tiene su Gay.it la rubrica Sesso.

Per scrivere a Flavio Mazzini clicca qui

 

di Flavio Mazzini

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Artur Dainese, Isola dei Famosi 2024

Isola dei Famosi 2024, la storia di Artùr Dainese: “A 16 anni sono venuto in Italia. Mi sentivo solo”

Culture - Luca Diana 16.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24

Hai già letto
queste storie?

Emma Stone in Poor Things (2023)

Emma Stone difende le scene di sesso in Povere Creature

Cinema - Redazione Milano 19.1.24
Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara - Olimpiadi profilattici - Gay.it

Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara

Corpi - Redazione 20.3.24
palline anali vibranti, soraya beads reviews, stimolatore anale

Esplorando nuove profondità del piacere: una recensione dettagliata dello stimolatore anale Soraya Beads™ di LELO

Corpi - Giorgio Romano Arcuri 17.10.23
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Giorgio Romano Arcuri 10.4.24
Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: "Di me non sai", intervista a Raffaele Cataldo - Sessp 41 - Gay.it

Le relazioni e il sesso come territorio ambiguo: “Di me non sai”, intervista a Raffaele Cataldo

Culture - Federico Colombo 19.3.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Giorgio Romano Arcuri 29.1.24
dieta-vegana-livelli-di-libido

I vegani lo fanno meglio: uno studio rivela che una dieta plant-based incrementa i livelli di libido

Corpi - Francesca Di Feo 12.1.24
eyes wide shut

Durante le feste si fa più sesso?

Lifestyle - Riccardo Conte 18.12.23