Romania: Primo Ministro e Presidente si scontrano sui diritti LGBT

Klaus Iohannis è il primo politico rumeno a sostenere apertamente una posizione che non sia quella pro famiglia tradizionale.

Romania: Primo Ministro e Presidente si scontrano sui diritti LGBT - romania - Gay.it
< 1 min. di lettura

Il Presidente della Romania Klaus Iohannis mercoledi scorso, 19 ottobre, in un discorso ufficiale, ha voluto lanciare un appello per la tolleranza e l’accettazione delle minoranze. Iohannis ha detto: “è importante ripetere una cosa in cui credo: dovete tornare alla accettazione degli altri. Io credo nella tolleranza, nella fiducia e nel dialogo tra le persone.

Il primo ministro rumeno Dacian Ciolos gli ha risposto qualche giorno dopo ribadendo il suo incondizionato sostegno alla famiglia tradizionale. La contrapposizione è nata dal fatto che tra qualche settimana il Paese sarà chiamato a esprimersi mediante un referendum per vietare il matrimonio per le persone LGBT. Più di tre milioni di persone hanno firmato la richiesta di referendum promossa dai gruppi religiosi attraverso una “Coalizione per la Famiglia”: lo scopo è che venga stabilito che il matrimonio può essere solo tra un uomo e una donna.

Vlad Viski, presidente di MozaiQ, organizzazione LGBT rumena, ha dichiarato che Klaus Iohannis è il primo politico a sostenere apertamente una posizione che non sia quella pro famiglia tradizionale, anche se nel suo discorso manca qualsiasi riferimento diretto alle persone LGBT. Infatti migliaia di rumeni hanno condannato le parole di Iohannis, ribadendo il clima di omofobia e di odio che imperversa nel paese a causa della questione.
La Coalizione per la Famiglia, se risulterà vittoriosa alle urne, ha già pronta una azione per vietare la pornografia nel paese, abolire la legge sull’aborto e quella sull’educazione sessuale nelle scuole.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Giovanni Di Colere 23.10.16 - 17:55

Ringraziamo Prodi che li ha fatti entrare in Europa per forza insieme agli altri est europei omofobi xenofobi e razzisti come i polacchi gli ungheresi i rumeni e i bulgari. Non avremmo mai dovuto far entrare gente così lontana dalla civiltà dei diritti quella della democrazia liberale.

    Avatar
    Simone Morri 23.10.16 - 19:19

    Senti cocca, qualche anno fa i cechi risultavano tra i più tolleranti in Europa verso gli LGBT secondi solo ai francesi. Potrebbero non essere più i secondi, considerando il cambiamento di mentalità in Spagna e Regno Unito, ma di certo non sono diventati più intolleranti. Invece secondo un sondaggio dell'anno scorso gli italiani sono risultati tra i più razzisti in Europa, secondi solo ai polacchi. Non è che perché un popolo parla una lingua slava che deve essere ignorante e intollerante, anche considerando il fatto che grazie ai movimenti protestanti locali i cechi (inteso come tutta la popolazione, contadini compresi) sanno leggere e scrivere dal '400. Fatto sta che, piuttosto che sparare melma a caso, omofoba lo vai a dire a tua nonna.

      Avatar
      Giovanni Di Colere 24.10.16 - 15:53

      Non è a caso. Basta vedere la grafica dei diritti civili sono tutti i paesi ovest e nord Europa. Ad est non solo non c'è nulla ma si propone di vietarli per costituzione.

        Avatar
        Simone Morri 24.10.16 - 18:20

        La Repubblica Ceca ha approvato le unioni civili dieci anni prima dell'Italia. Non esiste alcuna proposta di vietare per costituzione il matrimonio egualitario o altri diritti. Questi sono i fatti. Il resto è invenzione.

          Avatar
          Giovanni Di Colere 26.10.16 - 11:41

          È una eccezione il resto è la regola

          Avatar
          Simone Morri 27.10.16 - 8:34

          Non è "un'eccezione", è un popolo che non è affatto come lo dipingi. Fatto sta che i cechi, più liberali degli italiani, figurano comunque nel tuo commento. Che schifo.

          Avatar
          Giovanni Di Colere 27.10.16 - 17:48

          Ma questo non è valido per i romeni bulgari ucraini polacchi russi etc etc etc

          Avatar
          Simone Morri 28.10.16 - 8:24

          I rumeni, i bulgari, gli ucraini, i polacchi, i russi, (ma anche gli slovacchi, gli ungheresi...) non sono contemplati nel mio commento. Mi riferivo ai soli cechi. Bisognerebbe avere una qualche seppur minima conoscenza di quello di cui si parla, quando si taccia gli altri di essere degli intolleranti. I cechi solo slavi come i polacchi, vero, ma anche i californiani sono statunitensi quanto gli abitanti dell'Alabama; non per questo quando si fa un elenco degli Stati più omofobi degli USA si aggiunge la California giusto per far numero. Io non credo che il pregiudizio verso i gay possa essere sconfitto dal pregiudizio verso gli slavi, soprattutto quando i cechi sono attaccati senza motivo da qualcuno che appartiene ad un popolo che non ha proprio nulla da insegnare loro.

          Avatar
          Giovanni Di Colere 28.10.16 - 9:33

          I scusi ma Lei ha risposto al mio commento che parlava dei rumeni. È Lei fuori tema che tira fuori i cechi

          Avatar
          Simone Morri 28.10.16 - 14:31

          Senti tesoro, ma stai scherzando, vero? Nel tuo commento hai citato anche i cechi e ora mi vieni a dire che sono io ad averli tirati fuori dal nulla? Nel tuo commento, ti ricordo, hai citato i cechi tra i popoli omofobi e razzisti. Un commento degno della prontezza mentale di chi l'ha scritto, evidentemente.

          Avatar
          Giovanni Di Colere 28.10.16 - 21:19

          I rumeni. ... l'articolo parla dei rumeni cui io associo anche altri paesi europei dell'est come polacchi bulgari.

          Avatar
          Simone Morri 29.10.16 - 13:09

          Ora che hai modificato il commento anche sì. La prossima volta magari parla di cose che sai. Buon proseguimento di giornata.

Trending

Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24

Hai già letto
queste storie?

omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
milano-aggressione-baby-gang-in-diciannove

“Sei trans? Sei gay? Vergognati” a Milano minacce armate e insulti da una baby gang di 19 elementi

News - Francesca Di Feo 22.11.23
matrimonio-egualitario-india-opinioni

India, la Corte Suprema dice no al matrimonio egualitario: “È responsabilità del parlamento”

News - Redazione 17.10.23
Corte d'Appello di Torino: "Mamme di due gemelli non possono essere riconosciute come madri legittime" - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Corte d’Appello di Torino: “Mamme di due gemelli non possono essere riconosciute come madri legittime”

News - Federico Boni 29.9.23
Maria è stata ufficialmente affidata a Marcello e Gianluca, coppia di ballerini di Palermo - Marcello Carini e Gianluca Mascia - Gay.it

Maria è stata ufficialmente affidata a Marcello e Gianluca, coppia di ballerini di Palermo

News - Redazione 21.11.23