Rupert Brooke, 105 anni fa moriva “il giovane poeta più bello d’Inghilterra”

Conosciuto come 'poeta di guerra', lottò per tutta la vita contro la propria bisessualità. Amatissimo da Winston Churchill, morì a soli 27 anni.

Rupert Brooke, 105 anni fa moriva "il giovane poeta più bello d'Inghilterra" - Rupert Brooke - Gay.it
2 min. di lettura

Il 23 aprile del 1915, ovvero 105 anni fa, moriva Rupert Brooke, poeta britannico noto per i suoi idealistici ‘sonetti di guerra’, scritti durante la prima guerra mondiale. Adorato da Winston Churchill, Brooke venne definito dal collega William Butler Yeats “il giovane più bello d’Inghilterra“, come ricorda PinkNews.

Brooke era già un venerato poeta quando morì a soli 27 anni, nel 1915, su una nave ospedale francese ormeggiata in una baia al largo dell’isola di Sciro nel Mar Egeo, ma ebbe anche un’affascinante vita privata e sentimentale, in cui lottò per capire la propria sessualità.

Dopo aver studiato all’Università di Cambridge, venne coinvolto nel leggendario Bloomsbury Group, che comprendeva numerosi scrittori gay come EM Forster, Duncan Grant e John Maynard Keynes. Virginia Woolf, bisessuale, era uno dei membri più influenti del gruppo.

Le sue lettere sopravvissute suggeriscono che Rupert Brooke fosse attratto sia dagli uomini che dalle donne, e che avesse fatto sesso con entrambi durante la sua vita. Tuttavia, quelle stelle lettere dimostrano anche la lotta interiore che dovette combattere, pur di accettare la sua bisessualità. Nel 1912 Brooke ebbe una crisi emotiva, perché sempre più confuso e sgomento dalla sua attrazione per uomini e donne. Questa crisi portò alla fine del suo rapporto con Katherine Laird Cox. Pubblicamente passava da una donna all’altra, anche perché sicuro che non sarebbe mai stato in grado di riconciliarsi con la sua bisessualità.

Adrian Caeser sottolinea come Brooke considerasse “impossibile” la sua “posizione bisessuale”, in quanto convinto che la sua bisessualità gli avrebbe impedito di amare con tutto il cuore. Brooke era “profondamente incerto sulla sua identità sessuale”, tanto da voler scegliere una volta per tutte tra l’omosessualità o l’eterosessualità. L’opzione della bisessualità non voleva contemplarla.

Parte della confusione di Brooke derivava dal fatto che operava in ambienti sociali gay o eterosessuali, ma non conosceva nessun altro che abitasse in uno spazio intermedio. D’altronde nella Gran Bretagna del XX secolo la bisessualità era semplicemente invisibile.

Nel scegliere l’uno o l’altro stava negando sè stesso, ma la pressione era chiaramente troppo grande per fare una simile scelta“, continua Caeser. Nel 1914 scoppiò la prima guerra mondiale e presto Brooke si arruolò, diventando così poeta di guerra. Ma è morto solo un anno dopo a causa di una puntura di zanzara, dalla quale contrasse la sepsi. Un mese dopo il decesso venne pubblicata la sua raccolta di poesie più famosa, che divenne un bestseller. Winston Churchill lo stimava a tal punto dal voler scrivere un necrologio per lui di suo pugno, sul The Times, in cui lo definì “gioioso, impavido, versatile, profondamente istruito, con la classica simmetria di mente e corpo, governato da uno scopo indubbio. Era tutto ciò che si vorrebbe che i figli più nobili dell’Inghilterra fossero”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Peter Gallagher di Grey's Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO) - Peter Gallagher di Greys Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn - Gay.it

Peter Gallagher di Grey’s Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO)

Culture - Redazione 19.6.24
Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
X Factor 2024

X Factor 2024 è una bomba, abbiamo visto le audition: le nostre prime impressioni

Culture - Luca Diana 19.6.24

Leggere fa bene

Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Miguel Bernardeau

Miguel Bernardeau, chi è l’attore spagnolo che interpreterà Diego de la Vega?

Culture - Luca Diana 26.4.24
Caso Scurati, Serena Bortone fuori dai prossimi palinsesti Rai? - Serena Bortone - Gay.it

Caso Scurati, Serena Bortone fuori dai prossimi palinsesti Rai?

Culture - Redazione 23.5.24
Holland Taylor e la dolcissima reazione alla prima nomination ai Tony dell'amata Sarah Paulson - Sarah Paulson festegglia gli 80 anni dellamata Holland Taylor - Gay.it

Holland Taylor e la dolcissima reazione alla prima nomination ai Tony dell’amata Sarah Paulson

Culture - Redazione 2.5.24
Gabriel Guevara

Gabriel Guevara, chi è l’attore spagnolo sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 27.4.24
Michele Bravi, Cristiano Malgioglio e Giuseppe Giofrè, Amici 22

Amici 23 – Il Serale: Maria De Filippi conferma la giuria Queer più amata dagli italiani

Culture - Luca Diana 11.3.24
Perla Vatiero e Beatrice Luzzi, Grande Fratello

Perla Vatiero vince il Grande Fratello: le prime reazioni sui social

Culture - Luca Diana 26.3.24
Vladimir Luxuria, l'Isola dei Famosi e l'accusa di ingratitudine: "Ringrazio l'editore che ha riposto fiducia in me" (VIDEO) - Isola dei Famosi - Gay.it

Vladimir Luxuria, l’Isola dei Famosi e l’accusa di ingratitudine: “Ringrazio l’editore che ha riposto fiducia in me” (VIDEO)

Culture - Redazione 5.6.24