Sanremo 2023, Marco Mengoni vince la 73esima edizione del Festival: i momenti più belli della finale

Marco Mengoni vince la 73esima edizione del Festival di Sanremo con il brano "Due vite".

ascolta:
0:00
-
0:00
Marco Mengoni, Sanremo 2023
Marco Mengoni, Sanremo 2023
4 min. di lettura

Una finale strepitosa quella della 73esima edizione del Festival di Sanremo che come una bomba ad orologeria è riuscita a regalarci emozioni e a tenerci incollati davanti al televisore per tutte e 6 le ore di diretta, anche in quei momenti che la cosiddetta generazione Z definirebbe cringe.

La puntata, infatti, si è aperta con un inatteso momento che ha visto protagonista la banda dell’aeronautica militare che si è esibita sul palco dell’Ariston sulle note dell’Inno di Mameli. A seguire l’immancabile Gianni Morandi che ha emozionato il pubblico presente in sala e collegato da casa – meno i più giovani – dedicando un personalissimo omaggio a Lucio Dalla intonando Piazza Grande e Caruso.

Ospiti d’eccezione, sempre per il pubblico più over, il magnifico Gino Paoli che con la sua voce è riuscito a catapultarci nel passato e a trasportarci in un mondo parallelo – quello delle emozioni, e l’iconica Ornella Vanoni che ha dedicato un pensiero speciale a Fedez, vero protagonista indiscusso di questa edizione del Festival di Sanremo.

Il rapper, infatti, dopo aver cantato nelle scorse sere sul palco della Costa Smeralda e in duetto con gli Articolo 31 all’Ariston, questa sera è stato protagonista di un siparietto messo in scena da Rosa Chemical che, dopo aver twerkato sulle sue gambe, lo ha trasportato sul palco e baciato appassionatamente di fronte a tutti, scatenando l’ironia del web e provocando lo stupore negli occhi di Chiara Ferragni e di Amadeus che assistevano attoniti.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GAY.IT 🇪🇺🌍🪐✨ (@gayit)

 

Passiamo ora alle esibizioni dei 28 artisti in gara: tra le performance che più hanno convinto il pubblico troviamo quella di Elodie che ha incantato tutti non solo con la sua voce magnetica ma anche con il suo look pazzesco che prevedeva un lungo abito nero in pizzo. Vogliamo parlare del suo brano Due? Il testo “Per me le cose sono due: lacrime mie, lacrime tue“, è già diventato iconico!

Un’altra esibizione – della quale abbiamo già accennato – che sicuramente entrerà negli annali televisivi è quella che ha visto protagonista il giovanissimo Rosa Chemical che oltre ad un look decisamente provocatorio, con camicia volutamente forata sul petto all’altezza del seno, ha conquistato il pubblico baciando appassionatamente Fedez. Una bella scoperta di questa edizione del Festival di Sanremo: siamo sicuri che sentiremo ancora a lungo parlare di lui, nonostante per alcuni aspetti ricordi il predecessore Achille Lauro.

Immancabile in questa nostra sintesi con il meglio della serata finale di Sanremo 2023 la performance del duo formato da Paola & Chiara dove oltre alla loro esibizione non possiamo non annoverare lo splendido corpo di ballo che le accompagna e che ha sicuramente contribuito ad alzare le temperature in molte case degli italiani. Glitter sul volto, abito di paillettes e tanta voglia di ballare: ecco le parole chiave della loro partecipazione a questa edizione della kermesse musicale.

Coinvolgente, non tanto per il brano quanto per il look, il giovanissimo Leo Gassmann che da nonno e padre ha ereditato uno charme pazzesco e che in questa edizione del Festival di Sanremo ha sfoggiato un sex appeal pazzesco. Le canotte sono state la sua fortuna e anche se questa sera ha sfoggiato un completo nero preventivamente stabilito con il proprio consulente d’immagine, dobbiamo ammettere che è riuscito a tirar fuori tutto il nostro testosterone.

Vogliamo parlare di Marco Mengoni? Il suo look da guerriero romantico è un vero e proprio esempio di eleganza, sensualità e libertà, indossati egregiamente da un’artista che ha imparato ad apprezzarsi e che non si nasconde più. La sua voce calda, come ci insegna Luca Jurman, conquista l’anima e si aggrappa al cuore, emozionando nel profondo ognuno di noi.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Mengoni (@mengonimarcoofficial)

 

Un paragrafo di riguardo per la co-conduttrice Chiara Ferragni che si è trovata in un vortice del tutto nuovo e che è riuscita ad affrontare questa esperienza in maniera egregia: lei, imprenditrice digitale, nata come figura sul web, riesce a fare le scarpe in stile, eleganza e persino in conduzione a molte altre donne che fanno questo di lavoro e che l’hanno preceduta in questi anni.

I suoi messaggi semi-celati dietro i look, i brani scelti per la discesa delle scalinate, dimostrano la sua forza comunicativa, messa in campo con semplicità e che proprio per questo colpiscono il pubblico. In questa serata ha sfoggiato dei look firmati Schiaparelli; il più iconico è sicuramente quello indossato nel secondo blocco che aveva un forte significato simbolico.

La durezza dell’armatura oro scolpita sui seni di Chiara rappresenta una forza che non ha bisogno di imitare quella maschile per essere considerata di pari livello. Mentre la sottoveste di satin è dipinta di blu perché è da sempre il colore associato alla sacralità della maternità qui rappresentata come stereotipo della donna mentre nutre un bambino d’oro. Non essere considerate solo apparati riproduttivi è la scelta per cui combattere ogni singolo giorno!“, ha scritto l’imprenditrice digitale sui social.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)

 

 

Anche in questo caso, come nelle migliori partite, alla fine dei conti va stilata una classifica che, però, dobbiamo ammettere non ha convinto totalmente il popolo dei social. Al quinto posto Tananai; al quarto posto Ultimo; al terzo posto Mr. Rain; al secondo posto Lazza; il vincitore è Marco Mengoni con la canzone Due vite.

La vittoria di Marco Mengoni, però, ha messo d’accordo tutti: la sua voce, il suo stile, la sua sensualità e il suo carisma innato gli hanno permesso di trionfare alla 73esima edizione del Festival di Sanremo. Un plauso va fatto non solo al suo stilista, per i look pazzeschi, ma anche a chi ha scritto il prodotto il suo brano: una vera e propria hit annunciata.

Dobbiamo inoltre ricordare che questa sua vittoria arriva a dieci anni esatti dal suo primo trionfo sul palco dell’Ariston con il brano L’Essenziale, nell’edizione del Festival di Sanremo del 2013 condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

Sarà dunque Marco Mengoni l’artista che rappresenterà l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest che si svolgerà tra martedì 9 maggio e sabato 13 maggio 2023.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

Continua a leggere

Pornhub 2023, Italia nona al mondo. Crollo durante Sanremo. Ecco i pornodivi gay più ricercati - pornhub 2023 - Gay.it

Pornhub 2023, Italia nona al mondo. Crollo durante Sanremo. Ecco i pornodivi gay più ricercati

Corpi - Redazione 15.12.23