Seducimi: i cortometraggi queer di Isabella Rossellini raccontano il sesso animale

Da qualche giorno sono disponibili in streaming i cortometraggi di Isabella Rossellini che raccontano il sesso nel regno animale.

ascolta:
0:00
-
0:00
Seducimi: i cortometraggi queer di Isabella Rossellini raccontano il sesso animale - Matteo B Bianchi - Gay.it
3 min. di lettura

Sono disponibili da qualche giorno in streaming su Mubi i cortometraggi scritti e interpretati da Isabella Rossellini che raccontano il desiderio, la sessualità e la genitorialità animale. Green Porno, Seduce Me e Mammas – questi i titoli delle tre rassegne – si lasciano guardare come fossero caramelle miste: con occhi bambini e infinità curiosità, uno dopo l’altro, in ordine sparso. Ciascuno di essi inizia e finisce in sé, nel giro di pochi minuti – cinque al massimo, ma più sovente due – ma, insieme, costituiscono una controstoria, ironica, irriverente ed ecologista, della sessualità animale. Lo spunto è evidente e reiterato: non esiste depravazione nella natura. Anche la cosa più impudica e dissoluta, lontano da qui, negli abissi del mare o, in generale, nella schiatta animale, risulta essere accettabile, anzi naturale, insindacabile e spontanea.

Green Porno - Il sesso animale secondo Isabella Rossellini

Nel primo tra gli short film che ho visto – L’Arca di NoèRossellini riscrive il racconto biblico e ne sovverte la grammatica sentimentale: perché la società deve costruirsi (o ricostruirsi, rifondarsi) sulla coppia eterosessuale? Che assurdità è mai questa? – sembra chiedere il testo di Rossellini, che infatti lascia salire sulla barca, benché slegate, anche tutte le creature ermafrodite, come i lombrichi e le afidi. I primi, come le stelle marine, a loro volta protagoniste di un altro episodio, sono capaci addirittura di riprodursi da soli, segmentando e clonando il proprio corpo. Le seconde, invece, tutte femmine, partoriscono vergini le proprie figlie. Allo stesso modo, le lucertole rinnegano il maschio e simulano tra loro l’amplesso per stimolare i propri ormoni. Una volta rimaste incinte, poi, partoriscono solo figlie femmine. Salgono sull’arca anche gli esemplari di crepidula fornicata, una specie di lumaca di mare. Alla nascita tutti maschi, questi animaletti delle acque, quando devono riprodursi, si ammucchiano e si impilano l’uno sopra l’altro. Quello tra loro che sta più in basso, poi, transita verso il genere femminile. «Come può essere tutto eterosessuale?», si chiede (e ci chiede) Rossellini sul finire dell’episodio.

Isabella Rossellini: Green Porno e Altri Corti” dal 1° maggio su MUBI | RB Casting

Così, per rispondere a questa domanda, rendendola di fatto vacua, anche altri episodi mostrano il sesso omosessuale tra delfini, i ribaltamenti di ruoli dei cavallucci marini (è l’esemplare maschio a essere fecondato), i travestimenti meschini della seppia maschio, che si finge femmina per adescare la sua concubina. Guardando quest’operetta – il diminutivo ha qui un valore vezzeggiativo – si fa allegramente esperienza di tutti i comportamenti romantico-sessuali animali e, per rispecchiamento, umani. Nel bene e nel male, animali noi stessi, non siamo poi così diversi: né meno crudeli né meno promiscui, né meno giocosi né meno fragili, né meno schiavi del desiderio né più (o meno) amorevoli. Ma non è tanto questa possibilità di immedesimazione il pregio del progetto, anzi, al contrario. È l’osservazione schietta dell’alterità animale, lo studio dignitoso, non feticizzato o romanticizzato, non umanizzato o reso antopomorfo, non addomesticato, di ciò che accade, e di come accade, altrove, in altri meandri della genia animale. È tutta qui la forza e la modernità di questi cortometraggi, che sono stati realizzati dieci anni fa e invece sembrano provenire dal futuro; nell’elogio della più estrema complessità, che scivola dalle maglie del giudizio e fa ripensare al concetto stesso di giudizio. Possiamo giudicare, con categorie nostre, ciò che noi non siamo, ciò che non è noi?

Prime Video: Green Porno: Why Vagina

Mescolando l’arte della marionette alle animazioni di Mélies e il teatro giapponese alla magia della carta, Isabella Rossellini dà vita a un pastiche artistico che è giocosa e futuribile, coltissimo, militante e, al contempo, scanzonato. Fanno ridere, assai, questi cortometraggi e, intanto, però lavorano in profondità, smascherano le ingiustizie dello specismo e lacrimano sulle tragedie ambientali. Soprattutto, sorprendono questi microfilm. Sorprendono come un miracolo, restituiscono al cinema il suo verbo: to play. Recitare, giocare.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
Hunter Schafer - ruoli trans

Hunter Schafer non vuole recitare soltanto come donna trans e ha ragione

Cinema - Mandalina Di Biase 4.4.24
Joker: Folie à Deux , ecco Lady Gaga e Joaquin Phoenix nelle nuove immagini ufficiali - Joker 2 Folie a Deux - Gay.it

Joker: Folie à Deux , ecco Lady Gaga e Joaquin Phoenix nelle nuove immagini ufficiali

Cinema - Redazione 27.12.23
GLAAD Media Awards 2024, le nomination. Ci sono anche Nuovo Olimpo, L'immensità e Monica - glaad 2024 - Gay.it

GLAAD Media Awards 2024, le nomination. Ci sono anche Nuovo Olimpo, L’immensità e Monica

Cinema - Federico Boni 18.1.24
Andrew Scott in Estranei (2023)

“Estranei” e la solitudine queer: il film di Andrew Haigh è un sincero ritratto della depressione

Cinema - Emanuele Cellini 19.3.24
Lilly_wachowski_GLAAD_2016

Trash Mountain, Lilly Wachowski torna alla regia con un film queer

Cinema - Redazione 14.2.24
Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24
Drive-Away Dolls, le prime recensioni dalla folle e sboccata commedia queer di Ethan Coen e Tricia Cooke - Drive Away Dolls - Gay.it

Drive-Away Dolls, le prime recensioni dalla folle e sboccata commedia queer di Ethan Coen e Tricia Cooke

Cinema - Redazione 23.2.24