Senza una casa, senza una famiglia durante la pandemia: la storia di Laura, ragazza trans cacciata di casa

Dal Lazio, una triste (e ordinaria) storia di transfobia ai tempi del Covid 19.

ragazza trans
2 min. di lettura

E’ una ragazza trans. Ha 20 anni. Ed è sola. E’ stata cacciata di casa, dopo essere stata picchiata e umiliata dalla sua famiglia. Ma è davvero una famiglia dove una madre, un padre e un fratello decidono di non riconoscere più un familiare, un figlio o una figlia, perché pensano che sia malata?

E’ quello che è successo a Laura, questo il nome di fantasia che Arcigay Roma ha dato alla ragazza. L’associazione, tramite il suo profilo Facebook, ha raccontato la storia di questa ragazza trans, che in uno dei momenti peggiori a livello non solo nazionale ma globale, causa pandemia da Coronavirus, si è ritrovata completamente sola. Non un appoggio, un amico su cui contare, un familiare a cui chiedere un abbraccio.

Laura, ragazza trans rimasta sola contro la famiglia transfobica

Siamo soliti scoprire storie simili in altri Paesi. Ad esempio, in Marocco da qualche settimana sono molte le persone omosessuali che sono state cacciate di casa, in quella che si può definire una “caccia al gay”. Ma non solo, anche violenze, licenziamenti e in alcuni casi confermati, suicidi.

Ma non serve andare fino in Marocco, a quanto pare. Per assistere a scene di violenza e discriminazione da parte della propria famiglia, basta guardare nelle nostre città. Laura ad esempio ora vive nel Lazio. La ragazza poco più che 20enne ha ricevuto solo odio e botte dalla famiglia. Senza il loro supporto, ha dovuto lasciare la scuola, e iniziare a lavorare per sopravvivere. Purtroppo però conosciamo anche la difficoltà che una persona trans deve affrontare per ottenere un posto di lavoro.

Con la pandemia di Covid 19, il futuro di questa ragazza trans è ancora più incerto. Non ha congiunti da andare a trovare, non ha risparmi per far fronte alla mancanza di lavoro. Dopo esserne andata di casa, o meglio essere stata cacciata, ha trovato una stanza grazie a un’associazione LGBT, assieme ad altre due ragazze. Nel tempo queste tre persone sono diventate come una famiglia. Ma Laura, da due mesi, con il lockdown, è tornata sola. Le due ragazze sono tornate a casa, come da disposizioni. Lei, una casa non ce l’ha. 

Ma si possono definire madre e padre, degli esseri che ripudiano la figlia perché nata in un corpo diverso? Si possono considerare genitori, se non cercano almeno di capire una figlia che soffre per non essere veramente sé stessa? Si può definire fratello un essere che invece di aiutare la sorella, la picchia e la offende continuamente?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24

Continua a leggere

20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome - AH 20000speciediapi foto3 - Gay.it

20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome

Cinema - Federico Boni 7.12.23
transgender foto da truhout

Novembre mese della consapevolezza Transgender, perché è importante

Corpi - Redazione Milano 1.11.23
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
Photo: Rogelio V. Solis

ll Parlamento inglese accoglie il primo panel per la tutela dellə bambinə trans*

News - Redazione Milano 7.2.24
Hunger Games, Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel - Hunger Games Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel - Gay.it

Hunger Games, Hunter Schafer e la rappresentazione trans nel prequel

Cinema - Redazione 15.11.23
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
"Orlando, my biographie politique", il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d'Italia - Orlando my biographie politique 2 - Gay.it

“Orlando, my biographie politique”, il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d’Italia

Cinema - Redazione 15.3.24
Triptorelina - immagine di repertorio

Adolescente trans costretto alla mastectomia perché la triptorelina arriva in ritardo

News - Francesca Di Feo 14.2.24