STUPRATA E UCCISA ATTIVISTA GLBT

E' accaduto in Sierra Leone il 29 settembre scorso. FannyAnn Eddy, fondatrice del Sierra Leone Lesbian and Gay Association, era sola nella sede, quando ha subito la fatale aggressione.

STUPRATA E UCCISA ATTIVISTA GLBT - FannyannViolaEddy - Gay.it
2 min. di lettura

MILANO – Il governo della Sierra Leone dovrebbe portare alla giustizia i responsabili del brutale omicidio di FannyAnn Eddy, fondatrice del Sierra Leone Lesbian and Gay Association e attivista lesbica conosciuta in tutta l’Africa, ha detto Human Rights Watch.
Stuprata e pugnalata
Eddy e’ stata trovata morta la mattina del 29 Settembre. Mentre lavorava da sola negli uffici dell’associazione la notte precedente, i suoi assalitori sarebbero entrati nell’edificio, stuprandola, pugnalandola e spezzandole il collo. “FannyAnn Eddy era una persona di straordinario coraggio e integrita’, che ha letterlamente dedicato la sua vita ai diritti umani,” ha detto il direttore di HRW per le questioni GLBT. “Ripetutamente, nel suo paese e anche altrove, ha attirato l’attenzione sui maltrattamenti, le discriminazioni e la violenza che i gay e le lesbiche subiscono in Sierra Leone. Adesso e’ stata uccisa negli uffici dell’organizzazione da lei fondata, e c’e’ il sospetto che sia diventata lei stessa vittima dell’odio.”
Una storia unica
Eddy ha fondato l’associazione nel 2002. Il gruppo forniva assistenza sociale e psicologica ad una comunita’ timorosa e nascosta. Eddy stessa, tuttavia, era una figura visibile e coraggiosa, faceva pressione sui ministri per risolvere i problemi delle violazioni dei diritti umani e quelli sanitari della comunita’ GLBT.
In Aprile, Eddy ha fatto parte di una delegazione di attivisti per i diritti sessuali che Human Rights Watch e International Gay and Lesbian Human Rights Commission (IGLHRC) hanno aiutato a intervenire nella sessione annuale della Commissione sui Diritti Umani dell’ONU a Ginevra. Eddy ha incontrato la delegazione del suo governo, e ha testimoniato presso Commissione sui diritti degli omosessuali in quella che ha definito “la mia amata Sierra Leone”
“Subiamo costantemente maltrattamenti e violenze dai vicini e dagli altri,” ha detto alla Commissione. “I loro attacchi omofobici rimangono impuniti dalle autorita’, incoraggiando ulteriormente il loro trattamento discriminatorio e violento sulle lesbiche, i gay, i bisessuali e i transessuali.” Eddy e la sua organizzazione hanno documentato maltrattamenti, linciaggi e arresti arbitrari di omosessuali e transessuali in Sierra Leone.
La Sierra Leone sta uscendo da un perioso devastante di guerra civile conclusa nel 2002. La guerra era caratterizzata da violazioni dei diritti umani da entrambe le parti ma specialmente dai ribelli che perpetravano stupri, uccisioni, torture e amputazioni di arti. Nonostante il disarmo di 47 mila combattenti e il riuscito completamento delle elezioni presidenziali e parlamentari nel 2002, le questioni che hanno dato origine al conflitto (corruzione endemica, debole stato di diritto, poverta’ e l’ineguale distribuzione delle risorse naturali del paese) rimangono tuttora non risolte dal governo.
Se prima del conflitto c’erano gravi problemi con la Polizia e il sistema giudiziario, la guerra civile li ha peggiorati. La comunita’ internazionale, specie il Regno Unito, ha investito fortemente per addestrare la polizia e riabilitare il sistema giudiziario, tuttavia numerosi problemi rimangono. Mentre ci sono stati molti miglioramenti nel comportamento della polizia, sono state denunciate estorsioni, corruzione e condotta non professionale. C’e’ un numero insufficiente di magistrati, giudici, pubblici ministeri ed edifici giudiziari che hanno condotto a gravi ritardi nel sistema. Le detenzioni estese e ilegali di centinaia di sospetti criminali, molti senza le garanzie del giusto processo sancite dalla costituzione, e’ anche un problema chiave.
Le autorita’ in Sierra Leone devono investigare questo crimine, ha detto HRW. Devono mandare il messaggio alla comunità omosessuale che la violenza contro loro non rimarra’ impunita’.
Notizia tratta da Ecquologia; fonte: Human Rights Watch; traduzione a cura di Fabio Quattrocchi

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24

Continua a leggere

Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
afghanistan-persone-transgender

L’Afghanistan a 3 anni dall’ascesa dei talebani: stupri, torture e violenze all’ordine del giorno per le persone transgender

News - Francesca Di Feo 2.4.24
Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: "Il calcio non è da fr*ci" - Matt Turner e Vinicius - Gay.it

Sospesa Messico-USA per cori omofobi. E Chilavert attacca Vinicius in lacrime: “Il calcio non è da fr*ci”

News - Redazione 27.3.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
reintegrato-coordinatore-cittadino-fdi-omofobo

Dentro Fratelli d’Italia se sei omofobo fai carriera: la storia di Alessio Butti

News - Francesca Di Feo 1.12.23
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
meglio-a-colori-terapie-riparative (3)

“Meglio a Colori”, la campagna di Gaynet per un disegno di legge contro le terapie riparative

News - Francesca Di Feo 17.5.24