SUONERIE: PERCHÈ PAGARLE?

I soliti 'furbi' hanno scoperto di poter utilizzare le anteprime offerte su Internet, invece di pagare tutta la suoneria per cellulare. E intanto anche gli uccelli le imitano...

SUONERIE: PERCHÈ PAGARLE? - cellulare suonerie - Gay.it
3 min. di lettura

Chissà quanti utenti, di fronte alla possibilità di ascoltare la prima parte, o comunque una parte, di quelle suonerie che Internet offre, ovviamente a pagamento, hanno pensato bene di scaricare soltanto l’anteprima per utilizzarla come suoneria. In tal modo il risparmio per l’utente è senza dubbio presente, così come sono presenti, ed evidenti, i mancati guadagni per i content provider che forniscono chissà quante anpeprime ad altrettanti “furbi” utlizzatori senza guadagnarci un euro.
Già perchè la suoneria, se ci si pensa bene, non dura in realtà più di 25, forse 30 secondi prima che intervenga la segreteria telefonica, dovesse essere presente; guardacaso la stessa durata delle anteprime di suonerie offerte spesso da 2 o 3 minuti ma a pagamento. Il dato sul “furto” di anteprime emerge da un’inchiesta di Qpass che rivela che, secondo una sua recente ricerca effettuata su un campione di 100 tra i maggiori siti europei e statunitensi, sarebbero ben 38 milioni di euro le perdite, dovute a questo fenomeno, dall’inizio del 2004 per il solo mercato americano e si stima che il mancato guadagno possa raggiungere i 100 milioni di euro entro il 2007.
Il colpo è ancora più duro se si considera che, data la attuale crisi del disco, il mercato delle suonerie per cellulari costituisce circa il 10% degli introiti per l’industria della musica. Dopotutto è bene ricordare che anche scaricare le anteprime costutisce violazione dei diritti d’autore.
Gli uccelli moderni imitano i suoni dei cellulari

SUONERIE: PERCHÈ PAGARLE? - uccelli cellulari - Gay.it

Ancora una stranezza legata alle suonerie dei cellulari. Per una volta, però, al contrario: non più strane e improbabili suonerie ma è la natura che le riproduce. Infatti il canto dolce degli uccelli del duemila cerca di imitare le suonerie dei cellulari. Sono stati alcuni ornitologi tedeschi della riserva di Moessingen, nei pressi della città universitaria di Tubinga, a svelare l’ultima curiosità nel mondo delle suonerie. “Gli uccelli – ha spiegato Richard Schneider del centro Nabu – possiedono da sempre misteriose doti di imitazione e la crescente diffusione dei cellulari non ha fatto altro che risvegliare questa ancestrale caratteristica regalata loro da madre natura”.
Stando a quanto riferito dagli studiosi, in questo senso gli emuli più abili in assoluto sarebbero le taccole, gli storni e le ghiandaie. Attratti dalla facilità di reperire cibo e dall’aumentata presenza di aree verdi anche nelle zone urbane, questi uccelli lasciano sempre più volentieri la campagna per trasferirsi nei centri abitati, dove, attratti e incurisiti dai rumori dell’uomo, non resistono alla tentazione di imitarli.
Ma c’è di più. Sempre più precise e affinate, infatti, le singolari riproduzioni canore dei pennuti riescono ad essere talmente simili agli originali da ingannare anche le orecchie più esperte. “Molte delle suonerie più diffuse si ispirano a loro volta ai versi degli uccelli – ha precisato comunque Schneider – Quindi si può pensare che i volatili le riproducano per richiamare i compagni, per delimitare il proprio territorio o per ingannare altre specie”.
Nessun problema per chi adotta suonerie polifoniche di ultima generazione: “Per chi sceglie brani pop o top ten d’ultimo grido – assicura infatti l’ornitologo – non c’è alcun rischio di confondere il canto di un uccello con una chiamata al proprio cellulare. Gli uccelli sono imitatori provetti, ma “non riescono a riprodurre melodie troppo complesse”.

SUONERIE: PERCHÈ PAGARLE? - LogoCellulari.it - Gay.it

Visita Cellulari.it: clicca qui
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Gay Style.

di Cellulari.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Ian McKellen ricoverato in ospedale - Ian McKellen e John Falstaff - Gay.it

Ian McKellen ricoverato in ospedale

Culture - Redazione 18.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24
Cyndi Lauper e la rivalità anni '80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica" - Cyndi Lauper e la rivalita anni 80 con Madonna - Gay.it

Cyndi Lauper e la rivalità anni ’80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica”

Musica - Redazione 18.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Calciatori Gay Italia Nazionale Europei 2024

“Uno o due calciatori gay nella Nazionale italiana agli Europei di Germania 2024”

Lifestyle - Redazione Milano 18.6.24

Continua a leggere

chat gay gratis italiana

Chat per incontri gay: le 7 migliori app del 2024

Lifestyle - Redazione 5.1.24
Intelligenza artificiale e comunit lgbtiqa

Intelligenza artificiale e impatto su comunità LGBTQIA+ e gruppi marginalizzati

Culture - Francesca Di Feo 22.12.23