Tifosi LGBT inglesi protestano contro i nuovi proprietari sauditi del Newcastle

Bufera in Premier per lo sbarco del principe Mohammed bin Salman, vicepremier dell'Arabia Saudita. Tifosi LGBT sul piede di guerra.

Tifosi LGBT inglesi protestano contro i nuovi proprietari sauditi del Newcastle - Newcastle - Gay.it
2 min. di lettura

Il mese scorso il Newcastle United, storico club inglese che non vince un campionato dal lontano 1927, è stato acquistato da una holding riconducibile a Mohammad Bin Salman Al Sa’ud, 36enne membro della famiglia reale Al Sa’ud, figlio dell’attuale re saudita Salman e principe ereditario, nonché vice-primo ministro e ministro della difesa dell’Arabia Saudita. Il suo patrimonio è stimato intorno ai 18 miliardi di dollari.

E se la maggioranza dei tifosi del Newcastle parrebbe festeggiare, immaginando prossime faraoniche campagne acquisti, c’è chi rimarca l’inaccettabile ingresso nel mondo del calcio di miliardari in arrivo da Paesi dichiaratamente omotransfobici come l’Arabia Saudita, dove i diritti umani vengono quotidianamente calpestati. I tifosi LGBT del Brighton, in tal senso, hanno già annunciato che protesteranno dentro e fuori dallo stadio quando la loro squadra giocherà contro il Newcastle, a sostegno anche di Suhail Al-Jameel, 25enne omosessuale arrestato in Arabia dopo aver pubblicato su Instagram una foto a torso nudo con indosso pantaloncini leopardati

Popolare influencer da oltre 170.000 follower su Twitter, Suhail è stato condannato a tre anni di galera. L’annunciata protesta dei tifosi del Brighton segue quella inscenata dai tifosi del Crystal Palace, due settimane fa. Stuart Matthews, portavoce del gruppo LGBT+ di Brighton, Proud Seagulls, ha tuonato: “Questa è la realtà di un regime duro che è determinato a sopprimere tutte le forme di libertà, indipendentemente da razza, credo, colore o sessualità“. Adam Crafton si è rivolto direttamente al club su Twitter: “Se il calcio è per tutti, puoi chiedere ai tuoi proprietari [sei ministri del governo e il principe ereditario nel consiglio di amministrazione del PiF] perché un ragazzo gay di 25 anni, Suhail Al-Jameel, è rinchiuso in carcere semplicemente dopo aver postato una foto a torso nudo? #FreeSuhail.”

Dure critiche sono piovute anche nei confronti della Premier League, che ha accettato l’acquisizione del Newcastle da parte dei sauditi dopo aver ricevuto “assicurazioni legali che lo stato saudita non avrebbe controllato” la squadra. Una precisazione definita ‘ridicola’ dai tifosi LGBT d’Inghilterra (e non solo). Matthews ha aggiunto: “Non sono d’accordo sul fatto che la Premier League stia mettendo i soldi davanti ai propri principi. I sauditi non avevano mai superato il test per diventare proprietari, ma ora all’improvviso è successo, e non riesco a capire perché. Perché ora siamo per un paese che è omofobico, transfobico e discrimina in tanti altri modi. La Premier League avrebbe dovuto attenersi ai suoi principi e dire: ‘No, non difendi i valori che sosteniamo nel gioco e all’interno del Paese“.

Felix Jakens, responsabile delle campagne di Amnesty International UK, ha dichiarato: “Il calcio ha i suoi problemi con il razzismo e altri incitamenti all’odio, ma i tifosi hanno il diritto di esprimere preoccupazioni per gravi violazioni dei diritti umani in Arabia Saudita. Più grandi sono i riflettori sulle violazioni dei diritti umani sauditi, meglio è. Se i tifosi di tutto il paese parlano di decapitazioni saudite, di presunti crimini di guerra sauditi nello Yemen o dell’omicidio di Jamal Khashoggi, allora questo è un modo utile per far conoscere al mondo i fatti sullo spaventoso record di diritti umani negati in Arabia Saudita“.

Anche i tifosi LGBT del Newcastle hanno deciso di protestare contro i nuovi proprietari, così come tutti i tifosi LGBT della Premier sono stati chiamati a farsi sentire.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 9.11.21 - 10:58

E si lamentano , giustamente , i tifosi ; se ci guardiamo intorno i " principi" del Golfo hanno acquistata mezza Europa , tra industrie e proprietà immobiliari.

Trending

Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Lia Thomas nella storia: prima nuotatrice trans a vincere alla NCAA

La categoria “open” alla Coppa del Mondo di nuoto è stata cancellata perché nessunə si è iscrittə

Corpi - Redazione 5.10.23
Rubén García, il calciatore spagnolo contro l'omofobia dell'Arabia Saudita: "Mi lascia a bocca aperta" - Ruben Garcia foto - Gay.it

Rubén García, il calciatore spagnolo contro l’omofobia dell’Arabia Saudita: “Mi lascia a bocca aperta”

Corpi - Redazione 17.1.24
Ciclone Fabrizio Corona sul Calcio: “Presto parlerò dei calciatori gay e del perché non fanno coming out” - fabrizio corona - Gay.it

Ciclone Fabrizio Corona sul Calcio: “Presto parlerò dei calciatori gay e del perché non fanno coming out”

News - Redazione 13.10.23
PSG-Marsiglia, bufera in Francia per cori omofobi allo stadio. Interviene la ministra, il club furioso - VIDEO - Paris Saint Germain Marsiglia - Gay.it

PSG-Marsiglia, bufera in Francia per cori omofobi allo stadio. Interviene la ministra, il club furioso – VIDEO

News - Redazione 26.9.23
David Beckham difende la sua partecipazione ai mondiali in Qatar: "La comunità LGBTQIA+ si è sentita al sicuro" - Beckham n S1 E1 00 49 02 22 - Gay.it

David Beckham difende la sua partecipazione ai mondiali in Qatar: “La comunità LGBTQIA+ si è sentita al sicuro”

News - Federico Boni 5.10.23
Zander Murray, il primo calciatore dichiaratamente gay di Scozia ha annunciato il ritiro - Zander Murray - Gay.it

Zander Murray, il primo calciatore dichiaratamente gay di Scozia ha annunciato il ritiro

Corpi - Redazione 29.12.23
Anthony Bowens, il wrestler dichiaratamente gay trionfa davanti a 82.000 fan a Wembley - Anthony Bowens - Gay.it

Anthony Bowens, il wrestler dichiaratamente gay trionfa davanti a 82.000 fan a Wembley

News - Federico Boni 30.8.23
chi-segna-vince-jaiyah-saelua

“Chi segna vince”, la storia della prima donna transgender a giocare in una nazionale di calcio

Corpi - Francesca Di Feo 11.1.24