Arabia Saudita, ragazzo gay rischia 3 anni di carcere per una foto in pantaloncini

Suhail al-Jamee è un 23enne gay con oltre 170.000 follower su Twitter. Allucinanti le accuse da parte della polizia saudita.

Arabia Saudita, ragazzo gay rischia 3 anni di carcere per una foto in pantaloncini - Schermata 2019 10 14 alle 18.19.29 - Gay.it
< 1 min. di lettura

L’Arabia Saudita è uno dei Paesi più omofobi al mondo. L’omosessualità è illegale, con pene che vanno dalla reclusione alla morte, passando per le punizioni corporali in pubblico.

Ebbene Suhail al-Jamee è un 23enne gay con oltre 170.000 follower su Twitter. Un influencer vero e proprio, che regolarmente pubblica sui social media consigli sul trucco e sulla moda. Ebbene il povero Suhail rischia 3 anni di carcere per aver pubblicato a inizio ottobre una foto in cui indossa dei pantaloncini corti leopardati. Su Snapchat il giovane al-Jamee ha rivelato di aver ricevuto una notifica da parte delle autorità saudite, che l’hanno accusato di ‘nudità’. Suhail è stato arrestato il 6 ottobre scorso, e ora rilasciato. Ma ci sarà un processo a suo carico.

Nel 2019 essere gay non significa essere i benvenuti in Arabia Saudita, devi vivere in segreto e non puoi vivere in pace. Volete il turismo ma non ci date la libertà. La polizia ha cambiato le accuse nei miei confronti, ora parlano di nudità. Ma come posso essere nudo se indosso dei pantaloncini?

Domanda retorica che va a sbattere contro l’incredibile accusa piovuta sul capo del 23enne, a rischio galera solo e soltanto perché liberamente omosessuale sui social.

Arabia Saudita, ragazzo gay rischia 3 anni di carcere per una foto in pantaloncini - Suhail al Jamee - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 15.10.19 - 13:18

Dobbiamo chiedere, ai partiti che votiamo, di assicurare adeguata protezione a questo ragazzo. Le femministe si mobilitano per le donne, la chiesa per i cristiani perseguitati all'estero, e noi? A noi non ce ne frega niente dei gay degli altri paesi?! Ci vergogniamo a chiedere protezione per questo ragazzo?? 1) perchè non è villoso e muscoloso ma è femineo? quando smetteremo di trattare i gay feminei come gay di cui vergognarci, come le pecore nere della "famiglia" LGBT? 2) perchè è islamico? 3) perchè è straniero? Non dovremmo vergognarci di esigere aiuto per un povero ragazzo gay, dovrebbe venirci spontaneo empatizzare con un gay di 23 anni che rischia il carcere se non peggio, e dovrebbe essere automatico mobilitarsi in suo favore. A) Se difendiamo uno straniero macho e muscoloso ci diranno che siamo zoccole che vogliono il caxxo grosso, B) se difendiamo uno straniero effeminato, ci diranno che siamo delle femminucce che vogliono importare altre "femminucce" e distruggere il maschio italiano A loro non andrà mai bene, perchè per loro, siamo NOI GAY, a non andare bene, mai, se non quando stiamo a casa anonimi ed in silenzio. freghiamocene di loro ed andiamo avanti per la nostra strada, difendiamo gli altri gay, machi o effeminati, islamici o cristiani, non dobbiamo dimostrare niente a nessuno. C'E' UN GAY CHE RISCHIA IL CARCERE? MOBILITIAMOCI, PUNTO E BASTA!

Trending

Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

(In copertina Matthew a Roma nel 1993: Shepard amava l'Italia e la cultura italiana. Courtesy of Smithsonian, donazione di Judy e Dennis Shepard)

Matthew Shepard, gli amici lo ricordano 25 anni dopo il brutale omicidio omofobo che sconvolse il mondo

News - Redazione 13.10.23
telefono Insulti froci checche scarti omofobia roma gay help line

“Fr*ci di m*rda, scarto della società”: a Roma insulti a coppia gay dopo la disdetta di una prenotazione

News - Redazione Milano 19.10.23
io che amo solo te

Io che amo solo te: una storia d’amore al teatro, come antidoto alla paura

Culture - Riccardo Conte 17.11.23
L'estate italiana dell'omobitransfobia, Zan: "Il Governo Meloni è corresponsabile, chi lo nega è complice" - alessandro zan - Gay.it

L’estate italiana dell’omobitransfobia, Zan: “Il Governo Meloni è corresponsabile, chi lo nega è complice”

News - Federico Boni 8.9.23
Matthew Shepard

L’atroce omicidio di Matthew Shepard cambiò l’America, ma non l’Italia

News - Giuliano Federico 13.10.23
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
gabriele suicidio 13 anni palloncini bianchi

Addio Gabriele, ucciso a 13 anni dal bullismo di Stato

News - Redazione Milano 14.11.23
uganda uomo arrestato

Uganda, 20enne accusato di “omosessualità aggravata” rischia la pena di morte

News - Francesca Di Feo 30.8.23