Tunisia, Mounir Baatour primo candidato gay alla presidenza

Nel 2013 incarcerato per 'sodomia', Mounir Baatour si è candidato alla presidenza tunisina. Infrangendo un tabù, in quanto gay dichiarato.

Tunisia, Mounir Baatour primo candidato gay alla presidenza - Mounir Baatour - Gay.it
< 1 min. di lettura

Il 17 novembre prossimo si terranno le elezioni presidenziali in Tunisia, con Mounir Baatour che è ufficialmente diventato il primo candidato dichiaratamente gay, nonché musulmano, di sempre.

Leader del Partito liberale, Baatour è un avvocato e attivista per i diritti Lgbtq, oltre ad essere presidente di Shams, prima associazione tunisina LGBT. L’omosessualità, in Tunisia, è ancora oggi considerata illegale, con una pena che va fino a 3 anni di reclusione “per atti privati di sodomia tra adulti consenzienti”. Intervistato dall’Independent, Baatour ha motivato il perché della sua candidatura.

Ho fatto coming out vent’anni fa. Nel 2013 sono stato messo in prigione per tre mesi con l’accusa di sodomia. Non me ne vergogno. Nessuno di noi deve vergognarsi. È necessario aprire un dibattito sul tema in Tunisia. Non dico che si debba promuoverla, bensì decriminalizzarla del tutto. Gli omosessuali non fanno male a nessuno. Dovrebbero essere liberi di fare ciò che vogliono con il loro corpo. Se, come ha detto Kais Saied l’omosessualità è una malattia, allora devo chiedere perché vengono messe in carcere persone malate? Dopo molti anni nella lotta per i diritti delle minoranze, ho capito che nessuno può fare questo lavoro meglio di me. La Tunisia ha bisogno di un programma democratico che includa le differenti identità, culture, fedi e lingue di questo paese. Il nostro programma ha l’obiettivo di democratizzare il potere, rafforzare il Parlamento e dare piu’ peso alle istituzioni locali.

Youssef Chahed, presidente tunisino, ha minacciato la chiusura di Shams, associazione LGBT di Baatour, mentre il suo primo vero rivale, Kais Saied, ha più volte definito l’omosessualità una malattia. La candidatura di Mounir non ha alcuna possibilità di andare a dama, tramutandolo in nuovo presidente, ma è chiaro che un primo muro è finalmente crollato.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

sudafrica-pride-2024

Sudafrica, l’isola felice della comunità LGBTQIA+ africana, celebra il suo 31esimo Pride

News - Francesca Di Feo 6.3.24
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
gran-bretagna-ruanda-rifugiati-lgbtqia

Gran Bretagna, rifugiati LGBTI+ da deportare in Ruanda, approvato il piano immigrazione

News - Francesca Di Feo 24.4.24
Ghana LGBTQ+

Ghana, a rischio 4 miliardi a causa della legge anti-LGBT. E il presidente non l’ha ancora firmata

News - Redazione 6.3.24
africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
africa-comunita-lgbtqia-amnesty-international

Africa, la comunità LGBTQIA+ “verso l’estinzione”: il rapporto di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 12.1.24
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24