TUTTI INSIEME CONTRO L’AIDS

Eventi per il 1° dicembre. A Roma show al Muccassassina e megaconcerto al Tendastrisce. Iniziative informative a Pescara. E la nuova campagna del Cassero a cui possono partecipare tutti.

TUTTI INSIEME CONTRO L'AIDS - eva antiaids2 - Gay.it
5 min. di lettura

Romeo ama Romeo. E batte l’AidsROMA – The Aries – World Artist Organization presenta la terza edizione di “People For“, una serata teatrale di beneficenza patrocinata dal Comune di Roma per la raccolta di fondi in favore della lotta all’AIDS. Dopo il successo della passata edizione, venerdì 2 dicembre al QUBE di Roma andrà in scena lo spettacolo “Romeo&Romeo” con ingresso a donazione, e l’incasso sarà devoluto al Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli in favore delle sue preziose attività di assistenza domiciliare alle persone con AIDS. Protagonista di questa insolita versione scespiriana un volto noto alla platea televisiva, Manuele Labate (“Un medico in famiglia”) nella parte di un giovane Romeo.
Dopo i cowboy gay di “Brokeback Mountain” (vincitori all’ultimo Festival di Venezia), tocca a un eroe tragico di Shakespeare proporsi in versione gay. Pur rovesciando in amore tra uomini la passione tra i due mitici amanti di Verona, “Romeo&Romeo” rispetta la struttura originale dell’opera e il carattere dei personaggi. L’orientamento sessuale dei protagonisti non sposta l’ordine degli eventi e il disordine che sarà provocato dall’orgoglio e dal pregiudizio delle rispettive famiglie. Come Romeo e Giulietta, anche “Romeo& Romeo” lottano contro le barriere che limitano la loro libertà di individui, anche Romeo e Romeo moriranno pur di affermarsi. La scenografia industriale del Qube, un cast di dieci giovani attori e una regia “d’autore” sono gli ingredienti di questo nuovo spettacolo targato The Aries.

^S2 DICEMBRE 2005^s
Presenta Alvia Reale Madrina Nicky Nicolai
ROMEO&ROMEO
da William Shakespeare
Studio per uno spettacolo di Roberto Biondi
Con Manuele Labate – Regia di Nuccio Siano
e con Laura Tanziani, Tiziana Avarista, Enrico Gimelli, Igor Horvat, Michele Melega, Marco Ambrosia, Alfonso Liguori, Anna Maria Loliva, Sandro Stefanini. Aiuto regia Davide Quatraro
Qube, Via di Portonaccio, 212 ROMA ore 21,00
a seguire muccassassina red party
ospiti Daniele Nova, Eleonora C. e dj Kareem jr.
direzione artistica Diego Longobardi

Petizione per il preservativo in UgandaROMA – In vista della Giornata Mondiale contro l’AIDS, ActionAid International ha dato il via alla petizione PreservATTIVI: un nuovo momento di mobilitazione nell’ambito della nostra campagna NO poverty NO aids che si propone di raccogliere voci e richieste dei cittadini italiani a supporto di un’azione in corso in Uganda da settembre.
Cosa sta succedendo in Uganda? Dal 2003 il governo del paese, accreditato presso l’opinione pubblica internazionale proprio per i risultati raggiunti nella lotta all’HIV e AIDS dagli anni ’90, ha iniziato a sostenere una politica che scoraggia l’uso del preservativo e propone l’astinenza sessuale e la fedeltà come unici metodi di prevenzione; è, inoltre, accusato dagli attivisti sieropositivi ugandesi di ostacolare la distribuzione di 34 milioni preservativi della marca Engabu (la più venduta e distribuita anche gratuitamente nelle cliniche pubbliche) con il pretesto di una loro presunta incompatibilità con i test di controllo qualità. Le conseguenze di questa politica, che genera sfiducia nei confronti del preservativo e rischia di vanificare tutti gli sforzi fatti in Uganda in tema di prevenzione, sono già drammatiche: nei primi mesi dell’anno si è infatti registrato un aumento di alcuni punti percentuali nel tasso d’incidenza del virus.
In una lettera aperta indirizzata all’On. Muhwezi, ministro della sanità ugandese, un gruppo di persone sieropositive supportato da ActionAid International Uganda chiede di favorire l’eliminazione del blocco della distribuzione dei preservativi in Uganda e l’adozione di politiche di lotta all’HIV e AIDS basate sulla gamma completa di metodi preventivi per fermare il contagio. E’ possibile firmare la petizione sul sito: www.actionaidinternational.it.
L’Aids si combatte con l’informazionePESCARA – Jonathan – Diritti in movimento, associazione glbt di Pescara, organizza “La vita è un gioiello 2005”, una campagna di prevenzione e informazione AIDS che si articola in varie iniziative.
^SCampagna informativa^s – Realizzazione di un tascabile informativo sulla problematica dell’AIDS. Il tascabile è confezionato in busta trasparente chiusa unitamente ad un preservativo e sarà distribuito in farmacie, attività commerciali, cinema, strutture sanitarie aderenti all’iniziativa. Stand informativi allestiti in occasione delle attività previste nel periodo della campagna.
^SManifestazioni^s
PESCARA – 26 novembre 2005, ore 18 – Spazio delle Arti “SPARTS” – Via Cesare Battisti, 198
Inaugurazione di una Mostra di opere realizzate da malati terminali di Aids. (Chiusura 1/12/2005).
Presentazione del libro “Un soffio di vita” di Carlo Lazzari, Mariella Caprai e Graziella Colombo con l’intervento del Dott. Carlo Lazzari.
PESCARA – 28/29/30 novembre 2005, ore 22 – Spazio delle Arti “SPARTS” – Via Cesare Battisti, 198
Proiezione del film “Angels in America” (film in tre parti)
SULMONA – 1 dicembre 2005, ore 18 – Piccolo Teatro Via Quatrario
Conferenza con intervento della NPS Italia ONLUS, Dott. Carlo Lazzari (medico infettivologo, psicologo), Associazioni di volontariato.
Proiezione di film sul tema AIDS.
LORETO APRUTINO – 2 dicembre 2005, ore 21 – Teatro Comunale
Concerto: Maria Gabriella Castiglione (pianoforte), Silvia Tieri (soprano), Silvia Lazzari (mezzosoprano), Renato Caldarale (baritono), Sabrina Cardone (pianoforte accompagnatore), Saverio Tarantini (chitarra classica ed elettrica), Rinaldo e Renata Tepore (fisarmonica e pianoforte), Alberto Biondi (percussionista e batteria), Michele Ladogana (piano jazz)
PESCARA – 3 dicembre 2005, ore 21 – Piazza Unione
Info & Video Point: gazebo informativo e distribuzione materiale. Video di spot nel mondo su prevenzione e informazione AIDS.
Jonathan – Diritti in movimento – Associazione glbt – Via Palermo, 41 – 65122 Pescara – 347 6163260 – info@alinvolo.org – www.alinvolo.org
Artisti uniti per il 1° dicembreROMA – Giovedì 1° dicembre dalle ore 20, al Teatro Tendastrisce (via Perlasca 69), in occasione della giornata mondiale per la lotta all’ AIDS si terrà un concerto gratuito con lo scopo di raccogliere fondi per sostenere un progetto di Arcigay, Arché, Ceis, Lila, Mario Mieli e per l’informazione e la prevenzione.
Alla manifestazione prenderanno parte numerosi artisti: Eugenio Finardi, Rettore, Enrico Capuano e tammurriata rock, Grazia Di Michele, Dunia Molina, Radici nel cemento, le Tarantole, Tète de bois, Vladimir Luxuria, Stafano Vigilante, Massimo Ghini, Anna Betz, Carlo Delle Piane, Laura Lattuada; oltre alla partecipazione di altri personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e della ricerca, e, naturalmente, delle istituzioni comunali, provinciali e regionali.
Una nuova campagna del Cassero

TUTTI INSIEME CONTRO L'AIDS - eva antiaids - Gay.it

BOLOGNA – In occasione del 1° dicembre, giornata mondiale di lotta all’aids, il Cassero lancia una nuova campagna dal titolo “C’è che dice no” che ridefinisce messaggio e interlocutori nella comunicazione sul tema della prevenzione delle MTS.
La campagna che si chiama “C’è chi dice no” sottolinea il veto posto da alcuni soggetti politici nei confronti dell’uso del preservativo e, attraverso strumenti di comunicazione di massa, pone a tali soggetti la domanda/slogan “Perché no?”, istanza responsabilizzante rispetto alla grave impennata dei dati che descrivono il contagio da Hiv.
Strumenti della campagna saranno le affissioni murarie, i luoghi di incontro, i mezzi di comunicazione di massa, l’interazione faccia a faccia. La campagna si apre il 1° dicembre 2005 per chiudersi esattamente un anno dopo. In questo arco di tempo è già stata predisposta la distribuzione gratuita di kit “Cassero per la salute” composti da un preservativo e una confezione monouso di gel lubrificante a base d’acqua, il tutto inserito in un packaging che riporta l’invito a scattarsi una foto in formato digitale con il preservativo in mano, per poi spedirla ad un apposito indirizzo di posta elettronica. La raccolta delle immagini costituirà un’installazione per la quale, in occasione del 1° dicembre 2006, verrà richiesto uno spazio pubblico. Da lì la domanda “perché no?” acquisirà la forza di un plebiscito popolare e sottolineerà l’inaccettabilità di ostacoli morali alla diffusione del più importante strumento di prevenzione.
Per presentare i contenuti della campagna, le sue modalità di diffusione e i suoi obiettivi è convocata una Conferenza Stampa: Martedì 29 novembre alle ore 11.30 presso il Circolo Arcigay “Il Cassero” Via Don Minzoni 18 Bologna
Interverranno: Sandro Mattioli – Responsabile Progetto Salute Cassero e vice presidente del Circolo Arcigay “Il Cassero” Eva Robin’s – testimonial della campagna
Nadir lancia un appello al ministro StoraceROMA – In occasione della Giornata Mondiale di Lotta all’Aids del 1° dicembre, Nadir Onlus – associazione di pazienti che lotta per la tutela delle persone con Hiv/Aids – si appella al ministro della salute Francesco Storace: “La mancanza di una voce forte, istituzionale, di allerta sulla malattia, l’assenza di campagne incisive di sensibilizzazione sulla prevenzione soprattutto sui giovani e la discriminazione terapeutica presente sul nostro territorio, sono i temi caldi in Italia sull’Aids” – dichiara Filippo Von Schloesser, presidente di Nadir Onlus.
“Per motivi di bilancio le direzioni sanitarie ospedaliere dettano legge sull’operato dei medici” continua Simone Marcotullio, vice-presidente dell’associazione. Inoltre “e’ grave il problema del deficit normativo sull’accesso precoce ai farmaci salvavita, come nel cancro”.
“L’agenzia italiana del farmaco (AIFA) ignora che molte persone hanno bisogno dei farmaci innovativi il prima possibile, nonostante nostri numerosi appelli. In questa materia siamo tra gli ultimi in Europa”, conclude Marcotullio.
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Positivi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Elton John al parlamento inglese: "Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030" - Elton John - Gay.it

Elton John al parlamento inglese: “Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030”

News - Redazione 30.11.23
1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza” - stigmahiv - Gay.it

1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza”

Corpi - Daniele Calzavara 30.11.23
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24
libri hiv stigma Rebecca Makka Hervé Guibért Giulia Scomazzon Elena Di Cioccio

Oltre lo stigma Hiv: libri, narrazioni e discorsi

Culture - Federico Colombo 30.11.23
I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming - film hiv aids - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 27.11.23
hiv aids stigma momenti storici lady diana fernando aiuti elthon john madonna liz taylor angela lansbury

Gli indimenticabili momenti storici contro lo stigma dell’hiv

Corpi - Federico Boni 29.11.23
Vivere con hiv - la testimonianza di Enrico

Vivere con il virus: “L’Hiv è stato una grande occasione per prendermi cura di me stesso”

Corpi - Daniele Calzavara 22.3.24
Positive+1, l'app di dating per persone sieropositive - Positive1 - Gay.it

Positive+1, l’app di dating per persone sieropositive

Corpi - Federico Boni 12.1.24