Reggio Emilia, accolta prima cittadinanza italiana dopo l’unione civile

Domani il ragazzo giurerà in Comune la sua fedeltà alla Repubblica italiana.

Reggio Emilia, accolta prima cittadinanza italiana dopo l'unione civile - unioni civili - Gay.it
2 min. di lettura

Giornata importante per quanta riguarda i diritti LGBT in Italia.

Dopo l’approvazione della unioni civili e la possibilità per le coppie dello stesso sesso sposate o unite civilmente all’estero di trascrivere la loro unione in Italia, si è infatti ufficialmente aperta la possibilità del/della partner non italiano/a di richiedere e ottenere la nostra cittadinanza.

Ad annunciare il primo caso ufficiale l’Associazione radicale Certi Diritti, che ha seguito passo passo la prima persona che acquisirà la cittadinanza in forza del matrimonio celebrato in Portogallo e trascritto come unione civile in Italia. Costui abita a Reggio Emilia e il prossimo 30 marzo, dopo aver ottenuto il decreto di concessione, giurerà in Comune la sua fedeltà alla Repubblica italiana.

La coppia in questione è stata inoltre una delle prime ad ottenere per il ragazzo non italiano la Carta di soggiorno per familiare di cittadino europeo, grazie all’applicazione delle norme comunitarie sulla libera circolazione. Sempre il Tribunale di Reggio Emilia riconobbe, per la prima volta in Italia, ad un’altra coppia italo-uruguayana seguita da Certi diritti il diritto alla vita familiare grazie ad un ricorso presentato dall’Avv. Giulia Perin, disponendo il rilascio del primo titolo di soggiorno per il partner dello stesso sesso non italiano. Questa normativa europea permise alle coppie miste, dal 2012 fino all’approvazione della Legge sulle unioni civili, di poter vivere insieme in Italia. Ora, sempre a Reggio Emilia, la prima acquisizione di cittadinanza italiana.

Gabriella Friso, responsabile di “Affermazione civile” nel direttivo di Certi diritti, ha così celebrato il lieto evento: “Ricordiamo che nelle coppie miste dello stesso sesso sposate o unite civilmente all’estero, che hanno trascritto la loro unione in Italia o sono unite civilmente nel nostro Paese, il partner non italiano dopo 2 anni di vita in Italia dalla loro unione/matrimonio , o dopo 3, se la coppia risiede all’estero, può presentare la richiesta della cittadinanza italiana. Questo è un altro passo importante verso l’uguaglianza ma restano ancora l’impossibilità di celebrare il matrimonio civile e il riconoscimento della doppia genitorialità, compresa la possibilità di adozione che differenziano le famiglie omoaffettive dalle altre. La nostra Associazione continuerà ad impegnarsi fino all’ottenimento dell’uguaglianza.”

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Taylor Swift per THE TORTURED POETS DEPARTMENT (2024)

Il nuovo album di Taylor Swift: no, non è Patti Smith (ma lei lo sa già)

Musica - Riccardo Conte 22.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24

Leggere fa bene

come costituire le unioni civili in italia

Lettonia, le unioni civili sono diventate legge

News - Redazione 10.11.23
Alessandro Cecchi Paone sposa Simone Antolini il 22 dicembre. Il sindaco di Napoli officerà l’unione civile - Alessandro Cecchi Paone sposa Simone Antolini - Gay.it

Alessandro Cecchi Paone sposa Simone Antolini il 22 dicembre. Il sindaco di Napoli officerà l’unione civile

Culture - Redazione 3.11.23
Sagi Golan e Omer Ohana gayit omosessuali vedovi di guerra

In Israele ora anche gay e lesbiche sono vedovə di guerra, la storia di Sagi e Omer – VIDEO

News - Redazione Milano 13.11.23
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
unioni-civili-assegno-di-mantenimento

Unioni civili, l’assegno di mantenimento in caso di scioglimento dovrà tenere conto anche del periodo di convivenza

News - Francesca Di Feo 29.12.23
polonia-riconoscimento-coppie-omosessuali-cedu

Polonia, negare il riconoscimento alle coppie omosessuali viola la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo

News - Francesca Di Feo 14.12.23
come costituire le unioni civili in italia

Polonia, il governo annuncia: “A breve un disegno di legge sulle unioni civili”

News - Redazione 28.12.23
romania-unione-civile-in-italia (1)

Denis e Gianluca, la loro unione sbeffeggiata dalla burocrazia romena: “Ci hanno riso in faccia” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 9.1.24