USA, Mike Pompeo all’ONU: “Non sempre più diritti producono più giustizia, alcuni hanno precedenza”

Trump ha avviato una Commissione sui diritti inalienabili, sul ritorno a una "legge naturale" basata sul cristianesimo che di fatto escluderebbe i diritti LGBTQ da una nuova visione dei diritti umani.

USA, Mike Pompeo all'ONU: "Non sempre più diritti producono più giustizia, alcuni hanno precedenza" - trump pompeo - Gay.it
2 min. di lettura

Mike Pompeo, segretario di Stato USA, sarà oggi in visita ufficiale in Italia, a pochi giorni dall’allarme ONU nei confronti della commissione da lui creata per fornire una nuova visione della politica sui diritti umani che si allinei in modo più marcato con i “principi fondanti della nazione“. Una Commissione sui diritti inalienabili, che di fatto a escludere i diritti LGBTQ da una nuova visione dei diritti umani. L’ultima follia d’America made in Donald Trump.

Il New York Times riferisce che gli alleati europei avrebbero privatamente espresso preoccupazione, perché questo ritorno dei diritti umani a una “legge naturale” basata sul cristianesimo escluderebbe i diritti delle persone LGBTQ a vivere apertamente la propria esistenza, liberi dalla minaccia della violenza. Dottrina che eroderebbe anche i diritti delle donne.

Secondo un rapporto di Pompeo e del Dipartimento di Stato, l’amministrazione Trump ritiene fondamentale sottolineare i diritti di alcuni gruppi rispetto ad altri. “Ci sono buone ragioni per preoccuparsi che la prodigiosa espansione dei diritti umani abbia indebolito piuttosto che rafforzato le rivendicazioni dei diritti umani e lasciato i più svantaggiati più vulnerabili”, si legge nel rapporto. Non sempre più diritti producono più giustizia. Trasformare ogni degna preferenza politica in una rivendicazione dei diritti umani inevitabilmente diluisce l’autorità dei diritti umani”.

La stessa relazione sottolinea anche l’importanza della tradizione rispetto alla legalità moderna. In poche parole, indipendentemente da quali gruppi ottengano il riconoscimento legale nelle rispettive nazioni sotto l’egida dei diritti umani, l’ONU dovrebbe rifiutare qualsiasi evoluzione della definizione del termine, riferendosi invece all’originale Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ratificata dall’ONU nel 1949. Quella definizione non menzionava affatto le persone LGBTQ.

Le decisioni sulla priorità dei diritti non sono solo inevitabili ma auspicabili. In molte circostanze, alcuni diritti hanno una necessaria precedenza logica“, si legge incredibilmente nel rapporto. Gli esperti osservano inoltre che l’adozione di questa politica garantirebbe anche ad altre nazioni il diritto di perseguitare vari gruppi con il pretesto della tradizione e della necessità. Ciò garantirebbe ulteriormente alla Russia la libertà di perseguitare le persone LGBTQ, per esempio, o consentirebbe ai cinesi di perseguitare le minoranze religiose.

L’agghiacciante proposta politica da Pompeo è solo l’ultima trovata omotransfobica di un’amministrazione che in 4 anni ha letteralmente dichiarato guerra alla nostra comunità, promuovendo politiche che vietano alle persone transgender di prestare servizio nelle forze armate, opponendosi alla protezione sul posto di lavoro per le persone LGBTQ, vietando alle ambasciate di issare la bandiera arcobaleno e nominando 3 giudici della Corte Suprema smaccatamente conservatori.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Leggere fa bene

grecia-stefanos-kasselakis

Grecia: Stefanos Kasselakis apertamente gay anticapitalista ed ex Goldman Sachs alla guida della sinistra radicale

News - Francesca Di Feo 25.9.23
attivista-politica-trans-uccisa-messico

Messico: uccisa a colpi di pistola la politica e attivista trans pronta a candidarsi al Senato

News - Francesca Di Feo 16.1.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
decreto genitori

Corte d’Appello smentisce il decreto Salvini sulle carte d’identità dei minori: “Applicare la dicitura “genitori””

News - Redazione 15.2.24
famiglie-arcobaleno

Perché la stampa italiana continua ad alimentare la fake news “genitore 1 e 2”, dicitura mai esistita?

News - Federico Boni 16.2.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Corte di Appello di Brescia: i figli hanno il diritto a vedere riconosciuti entrambi i genitori

News - Redazione 9.2.24
Olanda, vince l'estrema destra di Geert Wilders. Che ne sarà dei diritti LGBTQIA+? - Geert Wilders - Gay.it

Olanda, vince l’estrema destra di Geert Wilders. Che ne sarà dei diritti LGBTQIA+?

News - Federico Boni 23.11.23