Italia, il Vaticano vuole licenziare i prof a causa del loro orientamento sessuale

Sanzioni disciplinari nelle scuole cattoliche agli insegnanti che non hanno una vita privata conforme.

ascolta:
0:00
-
0:00
vaticano licenziare prof causa orientamento sessuale
vaticano licenziare prof causa orientamento sessuale congregazione per l'ordinamento e la promozione della fede cattolica
2 min. di lettura

Un documento della Congregazione per l’Educazione Cattolica, organo del Vaticano preposto alla promozione e all’ordinamento dell’educazione nelle scuole e università cattoliche, ha fissato l’orientamento sessuale e altri aspetti della vita privata tra i requisiti di idoneità per le/gli insegnanti. La/il prof che “non si attenga alle condizioni della scuola cattolica e della sua appartenenza alla comunità ecclesiale” può essere sanzionato e persino licenziato. Motivo: “il servizio dell’insegnante è munus (un dono, un obbligo) e ufficio ecclesiale”. Alle/agli insegnanti che operino in scuole e università cattoliche è richiesto di distinguersi “per retta dottrina e per probità di vita”.

Il potenziale carismatico con cui venga vissuta l’identità cattolica “non giustifica un’interpretazione riduttiva della cattolicità che escluda esplicitamente o di fatto principi, dimensioni ed esigenze essenziali della fede cattolica», spiega il vademecum, perché essere cattolici non va attribuito “solo ad alcuni ambiti o ad alcune persone, come ai momenti liturgici, spirituali, sociali oppure alla funzione del cappellano scolastico, degli insegnanti di religione o del direttore della scuola. Ciò contraddirebbe la responsabilità della comunità scolastica nel suo insieme e di ogni suo membro».

Il documento è firmato dal prefetto della stessa congregazione, Cardinale Giuseppe Versaldi. Tra i 97 articoli divisi in tre capitoli, nel secondo – dedicato al personale – all’articolo 45 si legge:

“con la loro capacità e arte didattico-pedagogica nonché con la testimonianza di vita sono coloro che garantiscono alla scuola la realizzazione del suo progetto educativo”

Nel successivo articolo 46 si legge:

“è necessario che la scuola stessa, seguendo la dottrina della Chiesa, interpreti e stabilisca i parametri necessari per l’assunzione degli insegnanti” e “qualora la persona assunta non si attenga alle condizioni della scuola (…) può essere disposta anche la dimissione, tenendo conto di tutte le circostanze del caso”.

Nell’articolo 47 si parla di personale appartenente ad altre confessioni o non credenti: secondo il documento della Congregazione queste persone “dal momento dell’assunzione hanno l’obbligo di riconoscere e rispettare il carattere cattolico della scuola” perché “la prevalente presenza di un gruppo di docenti cattolici piò assicurare una proficua attuazione del progetto educativo corrispondente all’identità cattolica delle scuole”.

È necessario osservare la dottrina della Chiesa Cattolica di Roma non solo nell’insegnamento, ma anche nella vita privata. Nell’articolo 77 si va a fondo in modo inequivocabile. “Si prende atto che in tanti Paesi – si legge sul documento – la legge civile esclude una discriminazione a causa della religione, dell’orientamento sessuale nonché di altri aspetti della vita privata” ma “nello stesso tempo, viene riconosciuta alle istituzioni educative la possibilità di munirsi di un profilo di valori e di un codice di comportamenti da rispettare”. Cosicché, qualora “tali valori e comportamenti non fossero rispettati dai soggetti interessati” – come per esempio, dunque, l’orientamento sessuale – ” essi possono essere sanzionati come espressione di una mancanza di onestà professionale nel non adempimento delle clausole definite negli appositi contratti e nelle linee guida istituzionali”.

In Italia dal 2000 le scuole e le università cattoliche sono paritarie e ricevono finanziamenti pubblici. (gf)

 

Fonti: Ansa, Corriere della Sera, La Stampa, Vatican News

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
maschioroma 30.3.22 - 18:53

Ritengo questa presa di posizione della chiesa cattolica assolutamente coerente. Lo scandalo sta nel fatto che lo stato paghi gli insegnanti di religione che sono nominati dal vescovo e su cui lo stato non ha alcun controllo. Questa prassi viene giustificata dicendo che il cattolicesimo è parte integrante della cultura italiana. Ma nel momento in cui le leggi dello stato sono in contrasto con la dottrina (divorzio, aborto, unioni civili gay), che lo stato paghi degli insegnanti per insegnare dei principi in contrasto con le leggi dello stato diventa francamente imbarazzante. Ma fa parte delle tante contraddizione della società italiana, come quella che tanti insegnanti di religione sono (segretamente) gay. Sembra assurdo che ci siano così tanti gay dediti al masochismo.

Trending

Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

il-presepe-arcobaleno-di-don-vitaliano

Il presepe di Don Vitaliano avrà due mamme: “Le famiglie arcobaleno colpite da critiche e condanne disumane e antievangeliche”

Culture - Francesca Di Feo 19.12.23
elia bonci papa francesco

Elia Bonci attivista transgender attacca Papa Francesco: “con le tue parole mi ci pulisco il c…”

News - Redazione Milano 9.11.23
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Cristo Queer, uno spazio per le persone LGBTIAQ+ cristiane - Cristo con la croce Michelangelo Buonarroti - Gay.it

Cristo Queer, uno spazio per le persone LGBTIAQ+ cristiane

Culture - Marco Grieco 6.3.24
Rimini, il vescovo Nicolò Anselmi partecipa alla Giornata della visibilità transgender: "Dio è padre di tutti" - Nicolo Anselmi Rimini - Gay.it

Rimini, il vescovo Nicolò Anselmi partecipa alla Giornata della visibilità transgender: “Dio è padre di tutti”

News - Redazione 8.4.24
Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans: “La gente spesso si dimentica di noi”. VIDEO - Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans - Gay.it

Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans: “La gente spesso si dimentica di noi”. VIDEO

News - Redazione 21.11.23
benedizioni-coppie-omosessuali-brevi

Le benedizioni di coppie omosessuali saranno “brevi e non contestuali all’unione civile”

News - Francesca Di Feo 6.1.24
Carpi, bufera tra cattolici per un quadro che ritrae un uomo chinato sulle parti intime di Gesù - gratia plena opera di andrea saltini esposta a carpi 1961856 - Gay.it

Carpi, bufera tra cattolici per un quadro che ritrae un uomo chinato sulle parti intime di Gesù

News - Redazione 6.3.24