VUOI VOLARE? VIA LA GONNA!

Trans costretta a vestirsi da uomo per volare

VUOI VOLARE? VIA LA GONNA! - airlines - Gay.it
2 min. di lettura

Dopo il tragico avvenimento delle Twin Towers gli aerei sono vuoti, le compagnie aeree licenziano migliaia di impiegati e gli sconti fioccano per cercare di attirare qualcuno nei luoghi di villeggiatura più gettonati, oggi quasi deserti. Poco prima del fatidico 11 settembre però, accadeva anche che a un passeggero inglese veniva negato il diritto di viaggiare perché portava capelli lunghi e rossetto sulle labbra. Sembra impossibile: decine di arabi ricercati dai servizi segreti internazionali salgono sugli aerei armati di coltelli e nessuno si prende il minimo disturbo di controllarli, mentre si interrompe il decollo per far cambiare d’abito un singolo passeggero.

Ecco i fatti: Richard Ward, che attualmente si sta sottoponendo al trattamento medico per il cambiamento di sesso, afferma di essere stato scortato fuori da un aereo della United Airlines in Nebraska e il personale gli avrebbe impedito di rimetterci piede finchè non fosse tornato vestito da uomo. Ward, 35 anni dei quali sei passati a Londra come Susan West, ha quindi fatto causa alla compagnia aerea per rottura di contratto e danni morali per 34.000 sterline (circa 102 milioni di lire).

Ward stava tornando a Londra e per questo si trovava sul volo che lo avrebbe portato da Omaha a Chicago. "È stato solo quando tutto il personale ha iniziato a chiamarmi Signor Ward che i passeggeri si sono accorti che non ero una donna", dice. "Ad un certo punto, la hostess ha guardato il mio passaporto e mi ha comunicato che non avrei potuto volare finchè non fossi stato uguale alla foto del documento." L’avvocato di Ward, Beth Plotner, rende noto che il suo cliente è "biologicamente uomo" e che al momento del fatto era truccato, indossava una gonna e portava una parrucca. Secondo la loro versione, lo staff della United gli ha intimato di indossare un paio di pantaloni e levarsi il trucco per soddisfare le loro richieste.

"È stata totalmente umiliata" aggiunge il legale. Naturalmente non era la prima volta che Richard viaggiava come Susan, con questa o altre compagnie aeree e nessuno aveva mai sollevato obiezioni. Un portavoce della United ha offerto un buono di 700 dollari per risarcire il volo mancato; l’avvocato risponde che il signor Ward non ha intenzione di tornare mai più sulla United Airlines e che quindo il buono è assolutamente inutile.

Ironicamente, la compagnia ha per motto "L’intolleranza non vola": decisamente fuori luogo quando fa si che non si controllino i terroristi per paura di urtare la sensibilità dei passeggeri medio-orientali, ma assolutamente ignorata quando si tratta di genere sessuale. In linea con il motto, il personale ha persino ignorato una lettera del dottore di Ward che spiegava come il paziente si stesse preparando ad un cambiamento di sesso e fosse quindi naturale il suo apparire diverso dalle foto dei documenti. Alla faccia della campagna pubblicitaria lanciata l’anno scorso in cui c’è uno slogan diretto ai passeggeri omosessuali che recita: "Fly the friendly sky".

Claire McNab, dell’Organizzazione Press for Change che si occupa dei diritti dei transessuali, ha commentato il fatto: "Non sempre il passaporto modificato è disponibile quando la persona lo richiede, ma malgrado questo non c’è alcun motivo per cui una compagnia aerea possa imporre uno specifico codice di abbigliamento ai suoi passeggeri. Se la United Airlines applica un codice di abbigliamento spero che lo rendano noto per tempo, in modo da avvisare le donne che portano i pantaloni, gli uomini in kilt e tutti gli altri".

di Lily Ayo

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Bledar Dedja sarebbe stato ucciso dopo aver incontrato un 17enne via Grindr

Perché il 17enne ha ucciso il 39enne Bledar Dedja adescato su Grindr e qual è il movente?

News - Redazione Milano 29.2.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24

Hai già letto
queste storie?

nigeria-arrestate-76-persone

Nigeria, arrestate 76 persone perché omosessuali a una festa di compleanno

News - Francesca Di Feo 24.10.23
telefono Insulti froci checche scarti omofobia roma gay help line

“Fr*ci di m*rda, scarto della società”: a Roma insulti a coppia gay dopo la disdetta di una prenotazione

News - Redazione Milano 19.10.23
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: "Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans" - Jamie Lee Curtis - Gay.it

Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: “Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans”

Culture - Federico Boni 10.11.23
Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già - Progetto senza titolo e1698333924970 - Gay.it

Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già

Culture - Redazione Milano 26.10.23
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
pavia aggressione trans

Pavia, donna trans aggredita in stazione. Presa a pugni al grido “fr**io ti ammazzo”

News - Redazione 26.9.23
Giocattoli gender neutral

Finalmente arriva la sezione per giocattoli gender neutral

News - Redazione Milano 4.1.24