Donatella attacca la serie su Versace: “Si vuole solo creare scandalo”

L’attesissima serie tv sull’omicidio di Gianni Versace arriva in Italia. Ricky Martin spiega perché ha accettato la parte: “L’ho fatto per l’omofobia”.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

Mancano pochi giorni per l’arrivo in Italia di American Crime Story: Versace e la famiglia dello stilista la bolla come “bugie”.

Dalle colonne di Repubblica Donatella Versace ha già fatto sapere che non la vedrà, ma la seconda stagione della fortunata serie crime antologica creata da Ryan Murphy ha raccolto attorno a sé attesa e interesse fin dal primo teaser.

Complice il glamour, la genialità e la tragedia di Gianni Versace certo, ma anche il cast: un Ricky Martin alla sua prima prova attoriale, un Darren Criss inquietante quanto sexy e una magnetica Penelope Cruz nei panni di Donatella. Sullo sfondo della vicenda di Versace un tema fa da convitato di pietra: l’omofobia.

In Italia la serie sarà trasmessa da FX dal 19 gennaio.

Ti suggeriamo anche 

The L Word: Generation Q, primo poster e teaser trailer del sequel Showtime

Omofobia

Pestato a sangue mentre gli gridano ‘fr*cio’, ma i colpevoli sono già fuori di prigione

La polizia ha identificato i due sospetti responsabili. Arrestati per aggressione, sono stati rilasciati. Ecco perché.

di Federico Boni