Anita Bryant, la Regina degli omofobi USA ha una nipote lesbica: “Prega che trovi marito, ma sposo una donna”

Robert Green - padre di Sarah nonché figlio di Anita - ha rivelato che la "faccia di sua madre si è congelata", quando sua figlia ha fatto coming out con la nonna 80enne.

Anita Bryant, la Regina degli omofobi USA ha una nipote lesbica: "Prega che trovi marito, ma sposo una donna" - Anita Bryant - Gay.it
2 min. di lettura

Oggi 81enne, Anita Bryant è probabilmente la più celebre omofoba d’America. Nata cantante, negli anni ’70 portò avanti un’infinita battaglia politica contro i diritti delle persone LGBT. Nel 1977, nella contea di Miami-Dade venne approvata una legge contro la discriminazione basata sull’orientamento sessuale. Bryant, 3 dischi d’oro alle spalle, fondò “Save Our Children (from homosexuality)”, organizzazione omofoba che chiedeva proprio l’abrogazione di quell’ordinanza.

La campagna ideata dall’ex cantante etichettava gli omosessuali come “spazzatura umana” e un pericolo per la società, perché “non possono riprodursi, così reclutano i bambini”. Il 7 giugno 1977 la legge sui diritti di gay e lesbiche venne abrogata. A quel punto Bryant puntò ancora più in alto, alla California, per sostenere la celebre Proposition 6, legge che avrebbe permesso di licenziare gli insegnanti dichiaratamente gay in base alla loro identità sessuale. “Io non odio gli omosessuali, ma come madre, devo proteggere i miei figli dalla loro influenza negativa”, dichiarò Anita, contro la quale si mobilitò il movimento LGBT d’America, con con petizioni e picchetti guidati da Harvey Milk. Nel 1978 la legge NON venne approvata. Il lento ma inesorabile declino politico di Bryant iniziò in quel preciso istante.

Poco più di 40 anni dopo, Anita Bryant dovrà digerire il matrimonio egualitario di sua nipote. Sarah Green, lesbica dichiarata, ha confessato che sua nonna si sarebbe persino rifiutata di credere al suo coming out, avvenuto il giorno del suo 21° compleanno. L’81enne sta ancora pregando affinché Sarah trovi un marito. Ma la nipote ha trovato una sposa, come rivelato al podcast One Year. Nonna Bryant, scioccata dal coming out, ha detto a Sarah che l’omosessualità non esiste. Robert Green – padre di Sarah nonché figlio di Anita Bryant – ha rivelato che la “faccia di sua madre si è congelata”, quando sua figlia ha fatto coming out.

All’improvviso, i suoi occhi si sono spalancati, il suo sorriso si è aperto e ne è uscito il suono più strano: ‘Oh’. Invece di accettare Sarah così com’è, mia madre ha scelto di pregare, affinché Sarah si conformi all’idea di mia madre di ciò che Dio vuole che Sarah sia.

“È molto difficile discutere con qualcuno che pensa che una parte integrante della tua identità sia solo un’illusione malvagia”, ha continuato Sarah. “Vuole una relazione con una persona che non esiste perché non sono la persona che lei vuole che io sia”. La giovane non ha ancora deciso se invitare sua nonna alle nozze. “Penso che probabilmente alla fine la chiamerò e le chiederò se vuole venire, perché sinceramente non so come potrebbe reagire. Non so se si offenderebbe se non la invitassi”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 29.7.21 - 10:48

Conosco le prodezze di questa ex cantante fino alla torta in faccia e sulle prime , pensavo battesse il tema dell'omofobia solo per acquistare pubblicità e vendere più dischi. Ma , oggi , penso che questa mia quasi coetanea , abbia bisogno di uno strizzacervelli , ma di quelli buoni. Posso aggiungere che la dea Nemesi ha colpito ancora?

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24

Continua a leggere

Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: "La nostra società non è pronta" - Marcel Ciolacu - Gay.it

Romania, il premier Ciolacu chiude alle unioni civili: “La nostra società non è pronta”

News - Redazione 24.11.23
famiglie-arcobaleno

Padova, colpo di scena dalla Procura: si può tornare alla Corte costituzionale per difendere l’uguaglianza di tutte le famiglie

News - Redazione 14.11.23
Copyright @Danimale_sciolto

Cosa significa decriminalizzare il sex work: oltre lo stigma e la violenza istituzionale

Corpi - Redazione Milano 21.12.23
rishi sunak transfobico

Regno Unito, il premier Rishi Sunak torna alla carica contro la comunità trans

News - Francesca Di Feo 6.12.23
padova-congresso-nazionale-arco-stonewall

Dallo Stonewall Inn a Padova: due ospiti d’eccezione per il terzo Congresso Nazionale ARCO

News - Francesca Di Feo 12.12.23
Foto: Angela Christofilou

L’8 Marzo ci siamo tuttə per tuttə

Corpi - Redazione Milano 7.3.24
Chiara Francini voce del podcast Refuge: "Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia" - INTERVISTA - chiara francini 2 - Gay.it

Chiara Francini voce del podcast Refuge: “Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia” – INTERVISTA

News - Federico Boni 10.11.23
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23