Come ingrossare il pene: tecniche e consigli utili

Molti si chiedono come ingrossare il pene. Vediamo in questo articolo i metodi più diffusi e la loro efficacia

come ingrossare il pene, pillole allungamento funzionano
Pxfuel
5 min. di lettura

La risposta alla domanda “come ingrossare il pene” è molto ricercata qui sul Web. Le dimensioni del pene sono, infatti, fonte di ansia comune tanto tra eterosessuali quanto tra omosessuali. È inutile negare il fatto che, in particolare, tra i gay vi è un’idea diffusa che “più il pene è grande e meglio è”.

Molti uomini pensano che l’aumento delle dimensioni del pene li possa rendere più attrattivi e possa migliorare il rapporto con il proprio partner.

Ma è davvero necessario seguire i tutorial sul Web per “ingrossare il pene”? Conviene comprare pillole e creme molto pubblicizzate, senza che la loro efficacia sia stata effettivamente comprovata? Ed è davvero indispensabile affidarsi alla chirurgia senza che si soffra di quella condizione anatomica denominata “micropenia”?

In questo articolo analizziamo quali sono le principali tecniche per aumentare le dimensioni del pene e cerchiamo di capire se è davvero il caso di affidarsi ad una di esse oppure se sia necessario, più che altro, rivolgersi ad un counselor che aiuti a risolvere la sindrome “da spogliatoio” o “da pene piccolo”.

allungare pene, come ingrossare il pene, allungamento pene
Wikimedia Commons

Come ingrossare il pene: le tecniche principali

Partiamo, innanzitutto, dalla definizione del termine micropenia, per andare poi ad elencare le principali tecniche che vengono consigliate a chi soffre di questa condizione anatomica.

La micropenia equivale ad avere un pene di dimensioni nettamente inferiori rispetto agli standard di normalità per cause legate a carenza di testosterone nei primi anni di vita, cause idiopatiche (non spiegabili) o relative a fattori ambientali.

Non tutti sanno però che la micropenia colpisce solo lo 0,8 per cento degli uomini e che lo standard di un pene umano è inferiore a quello che ci si immagina.

La lunghezza normale di un pene è pari a circa 8 cm a riposo e tra i 12 ed i 18 cm in erezione.  Di solito, inoltre, la micropenia viene diagnosticata alla nascita (e non ci si autodiagnostica questa condizione).

In effettive condizioni di micropenia possono essere somministrate delle terapie farmacologiche (come il Diidrotestosterone in età adolescenziale) ed eventuali interventi chirurgici molto delicati, come la falloplastica di allungamento.

Ma sono tante altre le tecniche sponsorizzate dall’industria multimilionaria di “male enhancement” (aumento delle dimensioni maschili). Questa industria sfrutta la bassa autostima di molti uomini che non hanno il micropene, ma che cercano un’omologazione con la pornografia, pensando di non essere in grado di dare una vita soddisfacente al partner.

Vediamo quali sono.

Creme, pillole e lozioni

Praticamente la totalità dei prodotti di questo tipo contengono vitamine, minerali, erbe ed ormoni che, secondo i produttori, sono in grado di ingrossare il pene.

Nessuna compressa, crema o altro prodotto simile è in grado di aumentare le proprie dimensioni. Alcuni di essi, che contengono gli inibitori delle “fosfodiesterasi PDE5” o altri farmaci utilizzati per la disfunzione erettile, possono magari provocare erezioni più vigorose, ma di certo non sono in grado di ingrossare il pene.

Per questo motivo è bene stare alla larga da questi prodotti di consumo tra i più popolari al mondo.

Pompe a vuoto per ingrossare il pene

La pompa del pene è tra i dispositivi più conosciuti e più utilizzati. Essa ha una costruzione piuttosto semplice, in quanto si tratta di un cilindro in cui mettere il pene e di un meccanismo di pompaggio, il quale aspira l’aria. Esso sarebbe in grado di espandere il pene oltre le sue normali dimensioni.

Dato che la pompa a vuoto attira sangue nel pene, può farlo sembrare temporaneamente più grosso. Ma un suo uso smodato può portare al danneggiamento dei tessuti elastici del pene e, quindi, a future erezioni meno durature.

Il metodo Jelquing

Il jelquing è un esercizio manuale, una sorta di massaggio che aiuterebbe, secondo molti, ad aumentare la lunghezza e la circonferenza del pene. Questo avverrebbe in quanto, con la forzatura di grandi quantità di sangue in direzione della punta del glande si andrebbero a creare delle microlesioni, riparabili durante la notte. Esse permetterebbero, quindi, una crescita del muscolo.

La tecnica di “massaggio Jelquing” avviene tramite una presa ad OK, quindi con pollice e indice alla base del pene lubrificato ed eretto. La presa dovrebbe essere spinta in avanti verso il glande. Una volta raggiunto il glande, la presa ad OK ed il relativo movimento dovrebbero essere effettuati con l’altra mano. Si tratta, quindi, di un processo ripetitivo e continuo per un tot numero di “spremute”.

Nonostante questa tecnica possa sembrare più sicura di altri metodi, non esistono prove scientifiche della sua efficacia. Inoltre, può portare alla formazione di cicatrici e alla deturpazione del pene.

La medicina estetica

Negli ultimi anni, per trovare metodi meno invasivi rispetto alla chirurgia, sono state utilizzate varie soluzioni, che hanno visto l’utilizzo di materiali sintetici, eterologhi (prelevati da un altro organismo) o autologhi (prelevati dall’organismo stesso).

Tra questi materiali sintetici è stato fatto largo uso di filler non riassorbibili, come il Formacryl, che è stato sponsorizzato come biocompatibile, permanente, facilmente rimovibile, non riconoscibile al tatto e non allergizzante. Tuttavia, il Formacryl stato quasi abbandonato per alcuni problemi relativi a rigetto e attecchimento.

Tra i materiabili riassorbili viene tuttora utilizzato l’acido ialuronico. Seppur sia un buon prodotto, esso tende a formare degli accumuli, di certo non estetici. Il suo utilizzo, inoltre, deve essere valutato da un medico con comprovata esperienza.

La chirurgia

Sono varie le tecniche chirurgiche che rispondono alla domanda “come ingrossare il pene”. Tra queste ci sono le seguenti:

  • L’applicazione chirurgica di un distanziatore in silicone attorno al pene. Si tratta di un intervento costoso e dal rischio di infezione piuttosto elevato, con tempi di recupero lunghi;
  • La falloplastica di allungamento, che i medici dovrebbero consigliare solo in effettiva presenza di micropenia e di malformazione dell’apparato genitale. Essa consiste nell’allungare la lunghezza del pene intervenendo sul legamento sospensore dell’organo. Si possono guadagnare tra i 2 ed i 5 cm. Se eseguito da mani esperte, questo intervento non presenta particolari rischi, tuttavia si potrebbe incorrere in future difficoltà di erezione e mantenimento della stessa.

Gli studi sulle tecniche chirurgiche hanno trovato, comunque, risultati contrastanti in termini di sicurezza, efficacia e soddisfazione del paziente.

come ingrossare il pene, chirurgia estetica
Pixabay

Come ingrossare il pene: consigli utili che potrebbero effettivamente aiutare

Se sei preoccupato per le dimensioni del tuo pene, dovresti innanzitutto parlarne con il tuo medico. La deontologia medica dovrebbe spingere i dottori a consigliare ai propri pazienti di evitare interventi inutili e parecchio costosi, così come il non utilizzare pillole, creme e lozioni dall’efficacia nulla.

Inoltre, ti consigliamo di rivolgerti ad uno psicoterapeuta e sessuologo sia prima che dopo l’eventuale intervento.

Prima di aumentare le dimensioni del pene, sarebbe infatti utile curare “l’ansia da prestazione” e la percezione dei propri genitali maschili. Come abbiamo visto, infatti, spesso essa è errata e può nascondere una “dismorfofobia”, proprio come ne soffrono le persone anoressiche.

Un altro consiglio che sentiamo di darti è quello di rimetterti in forma e perdere il grasso della pancia. Se sei in sovrappeso ed hai una “pancetta” evidente, il tuo pene potrebbe sembrare più corto di quanto effettivamente lo sia. Un esercizio fisico regolare può davvero fare la differenza.

Infine, anche se il tuo pene potrebbe essere più piccolo della media, parlarne con il tuo partner è importante. Il tuo compagno o la tua compagna potrebbero non ritenere affatto importanti le dimensioni del tuo pene e sconsigliarti tutti i metodi su “come ingrossare il pene”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24

Leggere fa bene