Poco sperma. È normale?

Cause naturali, condizioni anomale e trattamenti. Leggi l'articolo per scoprire di più a riguardo della scarsa produzione di sperma.

poco sperma
3 min. di lettura

Produrre poco sperma può generare sia preoccupazione sia imbarazzo. Quali sono le cause di quella che in termini medici viene chiamata “ipopisia”?

In questo articolo, sulla base delle informazioni che ci vengono fornite dai medici ed infermieri (con cui collaboriamo per fornirti informazioni di qualità relative a Corpo & Salute), ti diamo una risposta approfondita alla tua domanda sul perché la quantità di sperma prodotto con l’eiaculazione sia inferiore rispetto al solito.

Prosegui nella lettura per scoprire di più.

poco sperma cause

Poco sperma: le cause principali

Partiamo dalla premessa che la quantità media del volume di sperma ritenuta normale è di 3,7 ml. Il minimo è di 1,5 ml. Il massimo è di 6 ml.

Una riduzione del volume spermatico può avere cause naturali e altre cause legate a condizioni anomale del proprio corpo.

Cause naturali

Le cause naturali sono le seguenti:

  1. L’intervallo di tempo tra una eiaculazione e l’altra è ridotto. Come probabilmente saprai, la quantità dello sperma aumenta più è lungo questo intervallo;
  2. La vecchiaia è la causa principale (e la più naturale) della produzione scarsa di sperma. Più si va avanti con gli anni e, chiaramente, minore è la quantità di ormoni prodotti, tra cui il testosterone, l’ormone che stimola la crescita ed il numero degli spermatozoi nei testicoli. Solitamente l’ipopisia per vecchiaia si verifica quando il soggetto ha tra i 40 ed i 50 anni con problematiche di disfunzione erettile. Sono comunque diversi i casi di ragazzi 30enni con “poco sperma”.

Cause anomale

Se la produzione di sperma è costantemente inferiore ad 1,5 ml, è necessario rivolgersi ad un andrologo, il quale potrebbe riscontrare alcuni di questi problemi.

Solitamente, chi soffre delle seguenti malattie, ha una probabilità maggiore di produrre poco sperma. Vediamo quali sono:

  • Il varicocele, ovvero la dilatazione delle vene spermatiche (generalmente del testicolo sinistro), che si può diagnosticare con la semplice, altrimenti con un eco-doppler. Il varicocele può dare dei problemi di sterilità;
  • Ipogonadismo. Si tratta di quella condizione anomala del sistema endocrino che colpisce in particolare le gonadi maschili, ovvero i testicoli, la parte del corpo umano destinata alla produzione dello sperma. La ridotta attività funzionale delle gonadi porta chiaramente ad un calo della secrezione degli ormoni sessuali e, quindi, a “poco sperma”;
  • Diabete. La malattia cronica, caratterizzata da un eccesso di zuccheri nel sangue (ipoglicemia), può essere causa della produzione scarsa di sperma, se in particolare non viene ben curata o risulta scompensata. Quasi il 50% dei diabetici ha problematiche sessuali, causate principalmente da eiaculazione retrograda (quando il liquido seminale invece di uscire esternamente, finisce nella vescica). L’eiaculazione retrograda equivale, quindi, a minore sperma rispetto al solito;
  • Ostruzione dei dotti eiaculatori. Si tratta di una condizione patologica che può essere acquisita o congenita. Chiamata anche azoospermia occlusiva è causata a sua volta dal mancato sviluppo dell’epidimo, del dotto referente, del dotto eiaculatore e della vescica seminale. Tra le ostruzioni dei dotti acquisite, le infezioni causate da batteri sono di solito la causa principale. Ci sono ostruzioni causate anche da deficit di trasporto dentro le vie seminali.

Quali sono le soluzioni per risolvere il problema del poco sperma

Nel momento in cui noti una improvvisa riduzione dello sperma, ti consigliamo di rivolgerti ad un andrologo, il quale effettuerà un esame obiettivo (attraverso la valutazione medica dei sintomi e l’esame dell’aspetto dei genitali), l’anamnesi, un’eventuale spermiogramma (per valutare il numero e lo stato degli spermatozoi) e degli esami di dosaggio ormonali su una certa quantità di sangue prelevato.

Dopo aver riscontrato un’effettiva diminuzione dello sperma, causata magari da un naturale abbassamento dei livelli di testosterone, ti verrà chiesto di seguire alcune terapie farmacologiche.

Se finora non hai fatto la visita andrologica per timore di dire che sei gay, tieni presente che non è necessario che tu lo dica e, men che meno, devi pensare che l’andrologo possa capirlo dalla visita o dagli esami che ti chiederà!

Ad ogni modo, nel caso tu non abbia alcuna disfunzione erettile, non soffra di ipogonadismo o altre malattie che abbiamo elencato e per le quali è necessario seguire specifici trattamenti, potresti far uso di integratori naturali efficaci nel migliorare la qualità dello sperma, nonché la potenza dell’erezione ed il piacere sessuale. Tra questi menzioniamo l’estratto di radice di maca peruviana, il ginseng, il guaranà, l’omega 3 ed il fieno greco.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Gabriel Attal Jordan Bardella Gay.it TikTok

È virale la storia d’amore tra Jordan Bardella e Gabriel Attal inventata su TikTok durante le elezioni in Francia

Culture - Mandalina Di Biase 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Titti De Simone - Legge contro l'omobitransfobia in Puglia

Legge contro l’omobitransfobia in Puglia, una battaglia durata 8 anni – Intervista a Titti De Simone

News - Francesca Di Feo 12.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

aborto-antiabortisti-nei-consultori

L’interruzione di gravidanza torna ad essere oggetto di discussione in parlamento: dovevamo svegliarci prima?

Corpi - Francesca Di Feo 19.4.24
giovani-transgender-careggi-genitori-lettera-europa

La disperata lettera all’Europa di 259 genitori di adolescenti transgender per fermare l’attacco del Governo Meloni al Careggi di Firenze

News - Francesca Di Feo 9.2.24
uomini-transgender-gravidanza

Uomini transgender e gravidanza, perché parlare di rischi? Parola al dottor Converti, presidente di Amigay

News - Francesca Di Feo 24.1.24
tu sei la bellezza

Tu sei la bellezza: tra amore queer e salute mentale

Culture - Riccardo Conte 29.4.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
vaiolo-delle-scimmie-firenze

Firenze, 11 casi confermati di vaiolo delle scimmie, ma nessun allarmismo: la situazione è sotto controllo

Corpi - Francesca Di Feo 2.2.24
Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: "Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi" (VIDEO) - Guglielmo Scilla 2 - Gay.it

Guglielmo Scilla e la trasformazione fisica: “Allenarmi è diventato un viaggio liberatorio, ho faticato ad accettarmi” (VIDEO)

Corpi - Redazione 19.6.24
Triptorelina - immagine di repertorio

Gran Bretagna, stop ai farmaci salva vita bloccanti della pubertà per bambinǝ e adolescenti transgender e gender non conforming

Corpi - Francesca Di Feo 14.3.24