Coppie di fatto escluse dalla Cirinnà: l’allarme del tribunale di Milano

L'Italia paga il vuoto normativo passato. Ora occorre fare ordine.

Giustizia_Gay_Arcobaleno
Tribunale di Milano
2 min. di lettura

La legge Cirinnà, oltre a istituire le unioni civili per le coppie omosessuali, regole anche le convivenze di fatto, riconoscendo solo quelle coppie che si iscriveranno al registro dell’anagrafe. Per la legge Cirinnà sono necessarie in particolare due condizioni essenziali: stessa residenza e stato civile libero. Un’ordinanza del 31 maggio del Tribunale di Milano ha messo in luce, proprio a proposito di queste due condizioni, il potenziale discriminatorio della legge.

Seguici su Facebook >

Lo status di convivente “di fatto” – dice l’ordinanza di Milano – deve essere riconosciuto anche se si ha una residenza diversa dal partner o se si è in attesa di divorzio, circostanze che nella legge Cirinnà portano invece all’impossibilità di accedere a tale riconoscimento. Il giudice del Tribunale di Milano Giuseppe Buffone, responsabile dell’ordinanza in questione, afferma che esiste una “mera convivenza” da tutelare anche al di fuori dei casi previsti dalla Cirinnà.

Il timore che la legge sulle unioni civili entrata in vigore proprio ieri possa avere risvolti negativi per coppie fino a oggi tutelate in realtà non è nuovo, sta suscitando già da tempo un intenso dibattito, dentro e fuori dal Parlamento. Giuseppe Spadaro, presidente del Tribunale dei minori di Bologna e autore di un testo monografico sulla legge da ieri in vigore, ha dichiarato: “L’ordinanza del giudice di Milano è giuridicamente sacrosanta. Applicare in modo restrittivo la norma, per quanto riguarda le convivenze di fatto, significherebbe escludere la metà delle situazioni esistenti, fino a oggi tutelate”. Infatti a partire dagli anni ’80, anche se non c’era alcuna norma ad hoc, i giudici hanno assunto l’abitudine di riconoscere alle coppie eterosessuali conviventi tutele del tutto simili a quelle delle coppie sposate. Sulla stessa linea si attesta Cinzia Calabrese, avvocato e presidente dell’Aiaf Lombardia: “la convivenza è una situazione di fatto, e c’è da chiedersi se fosse necessario disciplinarla con una norma”.

Per come stanno ora le cose i due requisiti in questione effettivamente sono vincolanti e la faccenda parrebbe assai rilevante. Il Comune di Milano, che per primo ha stampato i moduli per l’iscrizione al registro dell’anagrafe, comunica che per accedere a tale procedura occorre “coabitare ed essere sul medesimo stato di famiglia anagrafico” ed essere civilmente “liberi”. L’allarme del tribunale di Milano pare dunque fondato.

Seguici su Facebook >

 Leggi anche:

L’alternativa alle unioni civili: le convivenze di fatto

Scopriamo insieme cosa prevede la legge Cirinnà sulle convivenze di fatto, anche omosessuali

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La nuova Forza Italia "liberal" voluta dai Berlusconi vuole dividere la comunità LGB da quella T?

Forza Italia vuole dividere la comunità LGBIAQ dalla comunità T, ma noi “Insieme siamo partite, insieme torneremo”

News - Giuliano Federico 22.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Perché amiamo Tom Daley - Tom Daley - Gay.it

Perché amiamo Tom Daley

News - Federico Boni 23.7.24
Blue Phelix intervista

Blue Phelix e il buio dopo X Factor: “Sono stato molto giudicato e ho sofferto. Oggi so chi sono”

Musica - Emanuele Corbo 22.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24

Hai già letto
queste storie?

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
fashion drama milano, eventi lgbtq

FASHION DRAMA: torna a Milano il queer cabaret più grande d’Italia in occasione della Fashion Week

News - Gio Arcuri 20.2.24
Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: "18 anni insieme, non ho nulla da nascondere" - Roberto Poletti 2 - Gay.it

Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: “18 anni insieme, non ho nulla da nascondere”

Culture - Redazione 11.3.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
Polonia matrimonio egualitario Gay.it

Polonia, la legge sulle unioni civili entra nell’agenda di governo

News - Redazione 10.7.24
Aggressione Ragazzo Gay Milano Piazza Diaz

Milano, ragazzo di 22 anni accoltellato in pieno centro perché gay

News - Redazione Milano 19.5.24
legge-omobitransfobia-repubblica-ceca

Repubblica Ceca, modificata la legge sulle unioni civili. Riconosciuta l’esistenza delle famiglie arcobaleno

News - Redazione 30.4.24