Dan Palmer, l’ex rugbista fa coming out: “Ero pronto a morire piuttosto che far sapere agli altri che fossi gay”

Ex rugbista della nazionale australiana, Dan Palmer ha trovato la forza di fare coming out dopo anni vissuti nel terrore.

Dan Palmer, l'ex rugbista fa coming out: "Ero pronto a morire piuttosto che far sapere agli altri che fossi gay" - Dan Palmer - Gay.it
2 min. di lettura

Dan Palmer ha 32 anni ed è un ex giocatore di rugby che ha deciso di fare coming out dalle pagine del Syndey Morning Herald. Ex vice-capitano della squadra di Super Rugby ACT Brumbies, Palmer venne selezionato nel 2012 per giocare una partita con la nazionale australiana di rugby, i celebri Wallaby. Il suo coming out lo rende di fatto il primo Wallaby ad aver dichiarato la propria omosessualità. Dopo la sua carriera in Australia, ha giocato per la squadra francese FC Grenoble. Ora è un allenatore e sta studiando per un dottorato di ricerca.

Al culmine della sua carriera, Dan si ritrovava a piangere fino a quando non riusciva ad addormentarsi, perché timoroso che qualcuno potesse scoprire il suo orientamento sessuale. “Stavo vivendo un sogno, ma intrappolato in una falsa narrazione”.

Ero incredibilmente frustrato, arrabbiato e disperatamente triste. Disprezzavo me stesso e la vita che stavo vivendo. La maggior parte delle notti, piangevo fino a dormire e abitualmente mi intorpidivo con un pesante cocktail di oppiacei.

In Francia, in tal senso, Dan ha toccato il fondo, svegliandosi da un’overdose di antidolorifici in una pozza del suo stesso vomito.

Ho fantasticato di scomparire, cambiare il mio nome e ricominciare la mia vita. Non è un’esagerazione dire che la mia morte è stata preferibile a chiunque scoprisse che ero gay.

Un incubo vissuto nel più totale silenzio fino ai 25 anni, quando si è confidato con un amico, a Londra. “Ricordo di non essere stato in grado di dirgli una parola finché non ci siamo seduti in un ristorante, dove ho pianto in modo incontrollabile per minuti, prima di fargli leggere una lettera che avevo scritto sul mio telefono. Non ricordo cosa abbia detto dopo aver letto il mio messaggio, ma ricordo che aveva capito. È stata la prima persona a cui ho detto di essere gay nei miei primi 25 anni sul Pianeta Terra”.

Parlarne per la prima volta portò un po’ di sollievo al povero Palmer, che decise però di dare un taglio netto alla propria vita, abbandonando il rugby per iscriviersi all’università. Ma ora temeva che le persone potessero considerarlo ‘inaffidabile’, dopo aver mentito per così tanto tempo.

Ero un esperto nell’interpretare il ruolo che ci si aspettava da me, nel mantenere il personaggio immaginario che era stato creato.

Poi sono arrivate le ripetute e folli parole di Israel Folau, rugbista cristiano evangelico licenziato da Rugby Australia nel 2019 dopo aver scritto che i gay sarebbero finiti tutti all’inferno. E qui Palmer ha capito l’importanza di dichiararsi.

Per me, ciò che è più importante del danno che ha causato al rugby è il profondo impatto che ha indubbiamente avuto sui ragazzi che lo ammiravano e che lottano ogni giorno per comprendere la loro sessualità. Non vedrà mai l’impatto che ha avuto su questi giovani, ma se potesse, dubito che potrebbe vivere bene con sè stesso. Per fortuna, dalla mia esperienza nel rugby, opinioni come quelle di Israel sono l’eccezione, non la regola.

In Australia il coming out di Palmer è stato travolto dagli applausi, con gli stessi rugbisti della nazionale che si sono voluti complimentare con lui. “Dan Palmer è uno dei migliori uomini che abbia mai conosciuto e con cui ho giocato a rugby“, ha scritto David Pocock, mentre l’attuale capitano dei Wallabies Michael Hooper ha così commentato: “Sono davvero felice per Dan. È un grande ragazzo, è un grande wallaby … Le sue parole parlano ad alta voce. “

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: "L'amicizia non finisce mai" (foto e video) - Victoria Beckham - Gay.it

Spice Girls, è reunion per i 50 anni di Victoria Beckham: “L’amicizia non finisce mai” (foto e video)

News - Redazione 22.4.24
BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24
Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24

Leggere fa bene

Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
coming out più famosi della storia

I 30 coming out che hanno fatto la storia

News - Redazione 4.12.23
Mahmood e l'intervista sul coming out

Mahmood e il coming out dei cantanti, cosa disse a Gay.it nel 2016: a mezzanotte “Cocktail d’amore” è fuori

News - Mandalina Di Biase 2.11.23
Libri LGBTI aprile 2024

Marinai e cowboy, gatti magici e creature degli abissi, serpenti, donne, uomini e bambini: le novità LGBTI+ in libreria

Culture - Federico Colombo 27.3.24
Billie Eilish variety

Billie Eilish fa coming out: è attratta dalle donne (ma anche intimidita da loro)

Culture - Redazione Milano 14.11.23
Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: "Mi chiamo Fin" - fin affleck ben affleck e jennifer garner - Gay.it

Jennifer Garner e Ben Affleck, il coming out del figliə come persona non binaria: “Mi chiamo Fin”

Culture - Redazione 11.4.24
Chiara Capitta e Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini “Quando i nostri figli non ci parlano dobbiamo preoccuparci”

News - Redazione Milano 9.2.24
Peter Tatchell scrive al torero Mario Alcalde dopo il suo coming out: “Volta le spalle alla sanguinaria corrida” - Mario Alcalde - Gay.it

Peter Tatchell scrive al torero Mario Alcalde dopo il suo coming out: “Volta le spalle alla sanguinaria corrida”

News - Redazione 25.3.24