Dan Reynolds in Campidoglio per chiedere il divieto totale alle terapie riparative

Il cantante, etero e mormone, ha voluto parlare con Nancy Pelosi, presidente della Camera dei rappresentanti, e con il senatore Mitt Romney.

Dan Reynolds in Campidoglio per chiedere il divieto totale alle terapie riparative - Scaled Image 2 12 - Gay.it
2 min. di lettura

32enne frontman degli Imagine Dragons, Dan Reynolds è mormone, felicemente sposato con Aja Volkmaned ed è padre di 4 figli, ma è anche se non soprattutto un fiero sostenitore dei diritti LGBT. Da sempre Reynolds combatte al nostro fianco, raccogliendo soldi per le associazioni LGBT, con l’ultima battaglia che l’ha visto volare a Washington, DC, fino al Campidoglio degli Stati Uniti d’America, per chiedere il divieto nazionale nei confronti delle terapie di conversione.

A Reynolds si sono uniti Tyler Glenn dei Neon Trees e Carmen Carrera di Drag Race. I tre hanno incontrato diversi politici nazionali, tra i quali Sean Patrick Maloney, copresidente del Congresso LGBT Equality Caucus, e Ted Lieu, vicepresidente dell’Equality Caucus presso il Campidoglio degli Stati Uniti. Successivamente hanno parlato a lungo con Nancy Pelosi, presidente della Camera dei rappresentanti, e con il senatore Mitt Romney.

“Purtroppo ci vuole un uomo etero con molti privilegi per entrare in Campidoglio, per fare davvero le cose”, ha detto Reynolds. “E penso che sia un vero peccato, nel 2020, dover fare qualcosa che credi non sia necessaria. Ma è solo la verità”.

Attualmente solo 19 Stati d’America vietano le terapia di conversione, con il Virginia che presto diventerà il ventesimo. Nel 2016, Reynolds e Tyler Glenn hanno co-fondato il Festival LOVELOUD, per sensibilizzare sulle problematiche che incidono sui giovani LGBTQ. Ne è nato anche un documentario, Believer, che racconta la prima storica edizione a Orem, Utah.

L’anno scorso, mentre gli Imagine Dragons ritiravano il premio come miglior rock band ai Billboard Music Awards, Reynolds ha usato l’intero discorso di ringraziamento per sostenere i giovani LGBTQ.

Voglio solo prendere questi minuti per dire che ci sono 34 Stati che non hanno leggi che vietano le terapie di conversione. Il 58% della nostra popolazione LGBTQ vive in quegli Stati. Questo può cambiare, ma per riuscirci tutti noi dobbiamo parlare con i nostri legislatori statali, portando avanti questi divieti, in modo da proteggere i nostri giovani LGBTQ.

Passato meno di un anno, Reynolds è andato fino in Campidoglio.

https://www.instagram.com/p/B8M8kreFoNp/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24

Continua a leggere

King's Speech, nessun accenno di re Carlo III al divieto per le terapie di conversione. Tuttə contro Rishi Sunak - Kings Speech - Gay.it

King’s Speech, nessun accenno di re Carlo III al divieto per le terapie di conversione. Tuttə contro Rishi Sunak

News - Federico Boni 7.11.23
Australia, il governo del Nuovo Galles del Sud conferma: "Vieteremo le terapie di conversione entro fine 2023" - boy erased terapie conversione - Gay.it

Australia, il governo del Nuovo Galles del Sud conferma: “Vieteremo le terapie di conversione entro fine 2023”

News - Redazione 6.10.23
terapie di conversione terapie riparative

Scozia, il governo fa partire la consultazione per vietare ufficialmente le terapie di conversione

News - Redazione 10.1.24
terapie di conversione terapie riparative

Negli USA oltre 1.300 “terapisti della conversione” torturano ancora le persone LGBT+, nonostante i divieti

News - Federico Boni 15.12.23
Il Portogallo ha vietato ufficialmente le terapie di conversione - boy erased terapie conversione - Gay.it

Il Portogallo ha vietato ufficialmente le terapie di conversione

News - Redazione 28.12.23
rischi sunak twitter

Regno Unito, Rishi Sunak vuole cestinare la legge contro le teorie riparative

News - Redazione 27.9.23