DDL Zan, la leghista Baldassarre minaccia Conte: “Governo nemico delle famiglie italiane, ce ne ricorderemo”

L'eurodeputata Baldassarre all'attacco della legge contro l'omotransfobia: "Approfittano della pausa estiva per approvare il testo quasi di nascosto".

DDL Zan, la leghista Baldassarre minaccia Conte: "Governo nemico delle famiglie italiane, ce ne ricorderemo" - Simona Renata Baldassarre - Gay.it
2 min. di lettura

Ex consigliera municipale nella Capitale e da un anno eurodeputata in quota Lega, Simona Renata Baldassarre ha sparato a zero contro il DDL Zan, minacciando di fatto il premier Conte, come riportato da PrimaPaginaNews.

“Le forze di maggioranza di dimostrano ancora una volta nemiche delle famiglie italiane”, ha tuonato l’eurodeputata, parlando non sia come e perché a titolo di milioni e milioni di persone. “È infatti vergognoso che si approfitti dell’estate per calendarizzare alla Camera il voto su un testo ideologico, dannoso e deleterio come il DDL Zan. Stanno semplicemente ignorando la miriade di persone che nelle settimane scorse sono scese a manifestare in moltissime piazze italiane, e vogliono approfittare della pausa estiva per approvare il testo quasi di nascosto”.

Peccato che nelle scorse settimane siano scese in piazza anche una “miriade di perspone” a favore del DDL Zan, tra le altre cose politicamente trattato tutt’altro che di nascosto, vista l’ossessione quotidiana dei parlamentari leghisti nei confronti della legge. Ma la Baldassarre, insiste.

Se passasse, non solo vedremo pesantemente ridotte le nostre libertà fondamentali, ma addirittura il gender entrerà nelle scuole, con la possibilità di attività inerenti alla cosiddetta ‘giornata nazionale contro l’omotransfobia’. Se non bastasse, anche 4 milioni di euro all’anno destinati alle politiche LGBT, in barba alle molte famiglie italiane che faticano ad arrivare a fine mese. Noi continueremo a dare battaglia. Conte e la sua maggioranza possono essere certi che le famiglie italiane non scorderanno questo scempio di mezza estate. Si metta freno a questa deriva ideologica e autoritaria. Si fermi il DDL Zan, caro Conte, altrimenti ci ricorderemo.

Un disco rotto e ripetitivo, quello suonato dalla sponda leghista, che minaccia chissà quali ‘rivolte’ da parte delle famiglie italiane. Le stesse rivolte che sarebbero dovute esplodere nel 2016, quando vennero approvate le unioni civili. Eppure nulla accadde, una volta approvata la legge. Lo spauracchio del fantomatico gender che nessuno ha ancora capito cosa dovrebbe essere è puntualmente tornato a galla, così come lo sfacciato e populista ricorso alla crisi economica post pandemia, da parte di un partito che come per magia ha fatto sparire nel nulla 49 milioni di euro dei contribuenti.

La strategia politica è ormai chiara, netta, tendente alla perenne e pura mistificazione della realtà, ma non è nulla rispetto a quanto ci verrà scagliato addosso nelle prossime settimane. Questo, purtroppo, è solo l’antipasto di una politica indecente.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
maschioroma 31.7.20 - 14:15

Così come tutti i dittatori autoritari e violenti della storia parlavano a nome del popolo senza nessuna consultazione democratica, così anche lei parla a nome delle famiglie senza specificare chi siano queste famiglie che le hanno dato mandato per parlare a nome loro. Essendo lei della lega dovrebbe forse specificare di parlare a nome delle famiglie leghiste. Secondo gli ultimi sondaggi la lega ha circa il 22%. Quindi le sue minacce non valgono granchè.

Avatar
Franzc Dereck 31.7.20 - 13:19

Con un cognome del genere , abituata a portare oro , incenso e mirra con Gaspare e Melchiorre , vede solo La Famiglia modello . Ma , lo spirito santo non fa da quarto incomodo?

Trending

David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24

Continua a leggere

montenegro-diritti-lgbt

Il Montenegro candidato all’ingresso UE tra “sterilizzazione forzata” delle persone trans e linguaggio d’odio rampante

News - Francesca Di Feo 18.1.24
elezioni-argentina-reazioni-comunita-lgbtqia

“L’Argentina rischia la regressione come l’Italia, ma non passeranno”: la comunità LGBTQIA+ Argentina e l’elezione di Javier Milei – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 27.11.23
Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” - VIDEO - Gabriel Attal 1 - Gay.it

Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” – VIDEO

News - Redazione 31.1.24
Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: "Vergogna, è un pericolo per la Costituzione" - Vannacci - Gay.it

Vannacci nominato Capo di Stato maggiore, Zan: “Vergogna, è un pericolo per la Costituzione”

News - Redazione 4.12.23
educazione affettiva educazione sessuale

Educazione sessuale nelle scuole “nefandezza” per la Lega, ma la destra si spacca

News - Redazione Milano 27.10.23
Sardegna Partito Gay

Il Partito Gay Lgbt+ appoggia Alessandra Todde alle regionali in Sardegna

News - Lorenzo Ottanelli 23.1.24
Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunità LGBTQIA+ e le famiglie arcobaleno. È polemica - Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunita LGBTQIA e le famiglie arcobaleno - Gay.it

Bruno Vespa in difesa della pesca di Esselunga attacca la comunità LGBTQIA+ e le famiglie arcobaleno. È polemica

News - Redazione 2.10.23
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23