DUBBI SUL ‘SIEROPOSITIVO GUARITO’

Tre anni fa risultava positivo; oggi non c'è traccia di Hiv nel suo corpo. La storia di un giovane britannico suscita interesse e perplessità. Gli esperti: nessuno interrompa la terapia!

DUBBI SUL 'SIEROPOSITIVO GUARITO' - cerco amore - Gay.it
4 min. di lettura

LONDRA – Se fosse confermato, sarebbe il primo caso al mondo di ‘guarigione spontaneà dall0infezione da Hiv. Ma prima di poter dare un annuncio così sensazionale, molte sono le verifiche da condurre.
La storia del ‘negativizzato’

DUBBI SUL 'SIEROPOSITIVO GUARITO' - tristezza - Gay.it

Secondo quanto rivelato dal settimanale News of the World, Andrew Stimpson, 25 anni, residente vicino a Glasgow, in Scozia, nell’agosto del 2002 si era sottoposto a test che avevano rivelato la sua sieropositività. Una nuova serie di esami, effettuata 14 mesi più tardi, ha mostrato che il virus Hiv dell’Aids era completamente sparito da suo organismo, nonostante egli non avesse preso alcuna medicina.
Il primo dubbio che viene è che ci sia stato un errore nel primo test, ma i medici del giovane sono categorici nell’escludere qualsiasi scambio di campioni o confusione di cartelle cliniche, come invece è avvenuto in due precedenti casi di presunta guarigione spontanea, nei quali è stato impossibile provare che i test positivi e negativi provenissero dalla stessa persona.
Dopo quella prima serie di analisi i medici hanno avuto la certezza che si trattasse davvero di una guarigione naturale e il mese scorso il giovane ha ricevuto una lettera dell’ospedale che lo informava che, dopo i test sul Dna, i campioni di sangue erano i suoi in entrambi i casi.
Ora Stimpson, un venditore di panini omosessuale che aveva sospeso ogni rapporto con il suo compagno di 44 anni anch’egli sieropositivo, ha accettato di diventare un soggetto da studiare per aiutare i ricercatori a trovare un modo di lottare contro il virus. Il giovane si era sottoposto a esami nel maggio del 2002, che sulle prime erano risultati negativi, perchè si sentiva debole e febbricitante. Tre mesi più tardi, lasso di tempo normale perchè il virus potesse apparire nel sangue, i test avevano mostrato che l’uomo era sieropositivo.
In seguito a questo, poichè si trattava di un primo stadio della malattia, i medici non avevano prescritto a Stimpson alcuna medicina che il giovane non ha comunque mai preso, nemmeno in seguito. Nell’ottobre del 2003 Stimpson è stato sottoposto a nuovi esami perchè i medici avevano riscontrato segni di un miglioramento; è stato allora che, ai sanitari sorpresi, è apparso il risultato più confortante: non c’era più traccia del virus nel sangue del giovane.
I dubbi degli esperti

DUBBI SUL 'SIEROPOSITIVO GUARITO' - aiuti - Gay.it

Questa vicenda tutta da verificare non deve fare insorgere infondate speranze: «E’ auspicabile che nessuno interrompa la propria terapia nella speranza di una guarigione spontanea – ha sottolineato immediatamente l’immunologo Fernando Aiuti – Notizie come queste possono abbassare il clima di allerta nei confronti del virus che continua ad uccidere milioni di persone». Secondo Aiuti casi come questi devono essere documentati rigorosamente attraverso pubblicazioni scientifiche dei dati e con un secondo studio di controllo. Altrimenti, senza queste condizioni, la notizia deve considerarsi infondata. Infondata e preoccupante per altri aspetti.
Diversa è la spiegazione data da Umberto Tirelli, direttore del Dipartimento di oncologia medica ed Aids del Cro di Aviano, secondo il quale tutto potrebbe essere nato al momento delle prime analisi: il test potrebbe aver fotografato un raro caso di falso positivo. «Al momento non abbiamo nessuna conferma da parte delle pubblicazioni scientifiche», ha ricordato l’esperto, e casi come questi, se accertati, vengono sempre pubblicati e diffusi con clamore da parte delle più importanti riviste mediche.
I dubbi, da parte degli esperti, restano quindi tanti. «Per noi il vero successo – ha detto Tirelli – è quello di controllare l’infezione e di permettere al paziente di vivere a lungo con le stesse probabilità di sopravvivenza di chi non è entrato in contatto con il virus». Cosa che oggi si ottiene solo seguendo scrupolosamente le terapie.
E voi cosa ne pensate?

DUBBI SUL 'SIEROPOSITIVO GUARITO' - sguardo cielo - Gay.it

E’ chiaro a questo punto che la raccomandazione da parte di tutti è quella di non basarsi su queste notizie, lanciate con gran clamore ma scarsa attenzione alle verifiche. Modificare il proprio comportamento in base a questi articoli è da irresponsabili; però non possiamo nasconderci che molti probabilmente possono leggere notizie come questa con una aspettativa e una speranza forte. Le terapie sono difficili da sopportare a lungo ed è naturale che si desideri poter vivere serenamente senza di esse.
Per questo chiediamo a tutti i lettori di condividere le loro riflessioni. Credi che la storia di Andrew Stimpson sia affidabile? Speri che porti alla ‘soluzione definitiva’ del problema dell’Aids? Vorresti interrompere la terapia? Cosa sei disposto a sopportare per interromperla? Per rispodnere a questi quesiti e per condividere tutte le vostre riflessioni, potete discutere nel forum ‘Positivi’.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

"Hiv, ne parliamo?", al via la campagna ispirata a storie vere - HIV. Ne Parliamo - Gay.it

“Hiv, ne parliamo?”, al via la campagna ispirata a storie vere

Corpi - Daniele Calzavara 28.11.23
madonna elton

Perché Elton John si complimenta con Madonna: è finita la faida?

Culture - Redazione Milano 31.10.23
testing-week-europea-2023-novembre

Torna la Testing Week Europea 2023 per HIV, IST ed Epatiti: ecco date, orari e sedi per partecipare

Corpi - Francesca Di Feo 17.11.23
1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza” - stigmahiv - Gay.it

1° dicembre 2023, le 10 associazioni della campagna U=U lanciano l’allarme: “Troppe diagnosi tardive, non disperdiamo i progressi della scienza”

Corpi - Daniele Calzavara 30.11.23
Elton John al parlamento inglese: "Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030" - Elton John - Gay.it

Elton John al parlamento inglese: “Il prossimo premier faccia di più per sradicare l’aids entro il 2030”

News - Redazione 30.11.23
I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming - film hiv aids - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 27 novembre/3 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 27.11.23
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Donatella Versace lotta con noi: sostegno a Milano Check Point nella lotta ad hiv e malattie a trasmissione sessuale - donatella versace alessandro zan milano check point 2 - Gay.it

Donatella Versace lotta con noi: sostegno a Milano Check Point nella lotta ad hiv e malattie a trasmissione sessuale

Corpi - Redazione Milano 1.12.23