12/04/2010 – Ultime esequie per il leader polacco Lech Kaczynski. Oltre ad aver proibito il Gay Pride quando era sindaco di Varsavia, aveva paragonato gli omosessuali agli animali. Il suo era uno dei governi più omofobi d’Europa. Ultime esequie per il leader polacco Lech Kaczynski. Oltre ad aver proibito il Gay Pride quando era sindaco […]

12/04/2010 – Ultime esequie per il leader polacco Lech Kaczynski. Oltre ad aver proibito il Gay Pride quando era sindaco di Varsavia, aveva paragonato gli omosessuali agli animali. Il suo era uno dei governi più omofobi d’Europa. Ultime esequie per il leader polacco Lech Kaczynski. Oltre ad aver proibito il Gay Pride quando era sindaco di Varsavia, aveva paragonato gli omosessuali agli animali. Il suo era uno dei governi più omofobi d’Europa.

Foto del giorno di Lunedì 12 Aprile 2010 1/1 Foto del giorno di Lunedì 12 Aprile 2010
Foto 1 - 12/04/2010 - Ultime esequie per il leader polacco Lech Kaczynski. Oltre ad aver proibito il Gay Pride quando era sindaco di Varsavia, aveva paragonato gli omosessuali agli animali. Il suo era uno dei governi più omofobi d'Europa. Ultime esequie per il leader polacco Lech Kaczynski. Oltre ad aver proibito il Gay Pride quando era sindaco di Varsavia, aveva paragonato gli omosessuali agli animali. Il suo era uno dei governi più omofobi d'Europa.
Omofobia

Russia, l’indecente spot che attacca le famiglie arcobaleno – video

Uno spot vergognoso, ovviamente consentito a dispetto di tutti i Pride, i film e le serie con personaggi LGBT al loro interno, da anni vietati in Russia perché colpevoli di "propaganda gay". Sulla propaganda sfacciatamente omotransfobica, invece, nulla da obiettare.

di Federico Boni