Gay in Tunisia: il servizio shock di “Terra!”

Torture, abusi sessuali e maltrattamenti: la storia di Skandar e Brahim

Gay in Tunisia: il servizio shock di "Terra!" - gay tunisia omofobia violenza petizione 4 - Gay.it
3 min. di lettura
Gay in Tunisia: il servizio shock di "Terra!" - terra tony capuozzo rete4 - Gay.it

Il programma di approfondimento culturale Terra!, in onda in seconda serata su Rete 4, ha mandato in onda il 4 aprile uno sconvolgente reportage della giornalista Sandra Magliani tra Kairouan e Tunisi, città teatro di una surreale lotta alla libertà di essere omosessuali. La storia è quella di Skandar e Brahim, due 19enni arrestati mesi fa per sodomia e di cui avevamo parlato : il loro caso ha assunto rilevanza internazionale e ha finalmente portato a conoscenza l’opinione pubblica di questo orrore, perpetuato in Tunisia ormai da troppo tempo. Dopo aver passato 40 giorni in carcere, i giovani sono stati rilasciati e messi al sicuro in una casa fornita da una Ong locale: pochi giorni fa la notizia di un nuovo incarceramento, questa volta ancor più grave perché a Tunisi, città capitale e (almeno teoricamente) lontana dalla ultraconservatrice Kairouan. I ragazzi sono stati fortunatamente liberati ieri: le accuse di sodomia e prostituzione sono cadute ma cinque di loro, accusati di consumo di cannabis, sono ancora in carcere.

Gay in Tunisia: il servizio shock di "Terra!" - gay tunisia omofobia violenza petizione 1 - Gay.it

Il servizio mandato in onda pochi giorni fa risale a fine marzo, solo due giorni prima del secondo arresto, e lo scenario dipintovi è sconcertante: la polizia è entrata senza un mandato nella casa dello studente nella quale alloggiavano, portandoli via solo per esser venuti a conoscenza dei loro rapporti omosessuali e per il loro modo di vestire. I giovani sono stati vittime di soprusi in carcere, dove sono stati violentati e costretti a dormire sul pavimento senza cibo per giorni, oltre che a subire un fantomatico test anale atto a dimostrare la loro omosessualità: l’avvocato Fadua Braham, che abbiamo già ascoltato varie volte e che da tempo si batte per i diritti dei giovani gay tunisini, rivela che in realtà se il malcapitato rifiuta di svolgere il test non è obbligato a farlo.


Video Terra! Unioni incivili di gayit

Gay in Tunisia: il servizio shock di "Terra!" - gay tunisia omofobia violenza petizione 1 - Gay.it

Di fatto però, questo test viene effettuato con la forza. Il fatto è potuto avvenire nella totale indifferenza perché effettivamente la notizia è stata nascosta: il “processo” fantoccio ai ragazzi è durato solo 4 giorni, senza alcun tipo di tutela. È grazie alle organizzazioni umanitarie tunisine e internazionali che si è arrivati alla scarcerazione e, in prospettiva più ampia, a portare alla luce questi fatti riprovevoli: è per questo che è importantissimo contribuire con la propria voce, su Facebook ben noto al pubblico di Gay.it.

Gay in Tunisia: il servizio shock di "Terra!" - omofobiastop stefano sechi - Gay.it

“La Tunisia è un paese in cui il conflitto sull’omofobia è aperto. È stato il primo e in un certo senso l’unico paese arabo a fare una rivoluzione democratica 5 anni fa e adesso stanno venendo fuori i giovani gay che sfidano apertamente l’articolo del codice penale che sanziona gli atti omosessuali. Per questo motivo la battaglia che si svolge su omofobia e diritti in Tunisia è cruciale per determinare il futuro di tutto il mondo arabo e di tutto il mondo islamico”, afferma Stefano Sechi.

Speriamo che, alzando la voce tutti insieme, riusciremo a neutralizzare una volta per tutte questa indicibile violazione dei diritti umani basilari.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video - Johan Floderus il diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran e chiede la mano al fidanzato il dolcissimo video - Gay.it

Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video

News - Redazione 19.6.24
Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: "Non riuscirete ad intimidirci" - Stonewall Inn oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate - Gay.it

Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: “Non riuscirete ad intimidirci”

News - Redazione 19.6.24
Justin Timberlake Arrestato Ubriaco Gossip Droghe

Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Il gossip impazza: “Popper e Truvada nel sangue”. Ma è davvero così?

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Peter Gallagher di Grey's Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO) - Peter Gallagher di Greys Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn - Gay.it

Peter Gallagher di Grey’s Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO)

Culture - Redazione 19.6.24
kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24

Hai già letto
queste storie?

Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24
Fabio Tuiach assolto in appello dopo l'iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba - Fabio Tuiach a processo - Gay.it

Fabio Tuiach assolto in appello dopo l’iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba

News - Redazione 13.6.24
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
camara-squalificato-omofobia

Il centrocampista Mohamed Camara squalificato dopo aver coperto il logo della campagna anti-omofobia della Federcalcio francese

News - Francesca Di Feo 31.5.24