Giornata contro la violenza sulle donne: 5 libri per creare consapevolezza

Donne violentate, inseguite e bistrattate. Figlie infibulate, mogli pestate, madri insultate. Migranti, guerriere e rifugiate, prostitute, profughe e fidanzate. La violenza di genere ha volti e voci differenti.

ascolta:
0:00
-
0:00
Giornata contro la violenza sulle donne: 5 libri per creare consapevolezza - libri Giornata contro violenza donne - Gay.it
Giornata contro la violenza sulle donne: 5 libri per creare consapevolezza
6 min. di lettura

Donne violentate, inseguite e bistrattate. Vittime inascoltate e testimoni ammutolite. Figlie infibulate, mogli pestate, madri insultate. Migranti, guerriere e rifugiate, prostitute, profughe e fidanzate. La violenza di genere ha volti e voci differenti.

In questa giornata così drammatica e importante rivolgiamo il nostro pensiero a tutte le donne vittime di violenza di genere e riflettiamo sull’importanza di accendere la riflessione intersezionale e abbracciare un atteggiamento che ci aiuti a comprendere che la prevaricazione non prescinde dalle intersezioni. Patriarcato, machismo e capitalismo colpiscono indistintamente tutti i corpi reietti. Per questo motivo – non dimenticandoci mai delle specificità della violenza di genere – la lotta dei corpi queer deve intrecciarsi a quella dei corpi neri e migranti, alla lotta delle sex-worker e delle donne tutte, alla battaglia animalista e ambientale.

Vi consigliamo quindi cinque libri che creano consapevolezza intorno al tema della violenza contro le donne.

1) Sole Bruciato, Elvira Dones, Feltrinelli

Amazon.it: Sole bruciato - Dones, Elvira, Miracco, E. - Libri

Leggere storie che raccontano la violenza non è sempre facile. Anzi, a dire il vero, facile non lo è quasi mai, ma ci sono libri che decidono di affrontare il tema del sopruso ricorrendo a immagini particolarmente efferate. Sole bruciato (Feltrinelli) è uno di questi. Pubblicato in Italia nel 2001 e scritto dall’autrice di origine albanese Elvira Dones, il romanzo getta luce su una pagina della storia contemporanea che ancora non abbiamo analizzato né metabolizzato.

Dopo il crollo del regime albanese, sul finire del Novecento, migliaia e migliaia di migranti balcanici approdano sulle nostre rive per cercare un’esistenza alternativa e la possibilità di rinascere. Uomini, donne e bambini vedono nell’Italia il sogno e l’opportunità, ma molti, moltissimi di loro vengono traditi e spinti ancora una volta fuori da sé stessi. Con una lingua al tempo stesso lirica e ferina, Sole bruciato racconta la storia di Leila – io narrante – e delle sue compagne, tutte rubate al futuro e vendute per due lire sui marciapiedi delle province italiane. Donne e bambini costrette a prostituirsi e ad abbassare il capo di fronte alla sete d’affari dei loro padroni malavitosi. Non solo strappate dalla madre patria, ma anche vendute e rivendute, masticate e sputate fuori, stuprate, uccise, barbaramente malmenate. Elvira Dones ci consegna tra le mani una testimonianza rovente di fronte alla quale non possiamo dirci indifferenti.

Trigger warning: se siete particolarmente sensibili alla descrizione di violenze, a scene di stupro e di percosse, questo libro non fa per voi. 

2) La carta da parati gialla, Charlotte Perkins Gilman, Galaad Edizioni

La carta da parati gialla : Perkins Gilman, Charlotte, Calanchi, Alessandra, Sartori, Luca: Amazon.it: Libri

Charlotte Perkins Gilman è una scrittrice di cui parliamo sempre troppo poco. Eclettica, arguta e raffinata, Perkins Gilman ha scritto tanto e ha spaziato tra generi diversi, affrontando spesso temi che diremmo ancora oggi più che mai attuali, anticipando i tempi, le mode letterarie e le correnti di pensiero. Tra i suoi testi più celebri (e più belli!) citiamo qui La carta da parati gialla (Galaad Edizioni), che racconta con grande lucidità gli squilibri di potere, la fragilità della salute mentale e la violenza di genere.

Da sempre piegata alla volontà e agli umori del marito, la protagonista senza nome di questo esile romanzo si rinchiude silenziosamente in un mondo tutto suo, abdica al suo corpo e ai suoi desideri, alle sue volontà e alla vita tutta. Sente le voci, abita l’ossessione e non esce dalla stanza gialla. Di fronte a questa situazione, il marito – uno stimato medico in carriera – approfitta della sua gracilità per ostracizzarla ancora di più dal mondo e da sé stessa e per esercitare su di lei un controllo assoluto e tirannico. Con l’arma della menzogna e della disparità sociale, John le vieta di scrivere e le toglie così il diritto a essere libera di autodeterminarsi. Scritto nel 1892, La carta da parati gialla è un testo che ancora oggi indigna e solletica i nervi. Una storia drammatica, che non conosce affrancamento e che allerta di fronte ai pericoli della misoginia silenziosa e della violenza psicologica.

“Ci sono cose in quella carta da parati che nessuno tranne me conosce, né conoscerà mai.”

3) Chiedimi scusa, Eve Ensler, Il Saggiatore

Chiedimi scusa - Eve Ensler - Libro - Il Saggiatore - La cultura | IBS

Eve è piccolissima – ha solo cinque anni – quando suo padre inizia ad abusare di lei. Prima un carezza, poi un dito, uno alla volta fino a toglierle il fiato. Passano anni lunghissimi e sanguinosi, anni di abusi e di soprusi, ripicche, violenze e vendette. Arthur Ensler alla figlia non ha risparmiato niente, con lei si è spinto sempre oltre il limite del tollerabile per dimostrare a sé stesso quanto fosse grande, quanto fosse potente, il suo privilegio. Eve è la sua preda, la sua Terra vergine e lui è il despota inattaccabile.

Oggi Eve Ensler – scrittrice, drammaturga (sono suoi I monologhi della vagina) e acuta femminista – si fa chiamare solo V per togliersi di dosso la onta di un nome e di un cognome troppo facilmente riconducibili al padre. In Chiedimi scusa V si appropria della voce del genitore per fargli pronunciare le scuse che non ha mai ricevuto e che avrebbe meritato.                              È un atto di riscatto e rivendicazione, un’uccisione del padre e di tutti i padri, di tutta una generazione di maschi abusanti.

                     “Sono stufa di aspettare, mio padre è morto da tempo. Non mi dirà mai quelle parole.                                Non mi chiederà scusa. Perciò devo immaginarle.”

4) I nostri corpi come campi di battaglia, Christina Lamb, Mondadori

I nostri corpi come campi di battaglia. Storie di donne, guerra e violenza - Christina Lamb - copertina

Quella che ci hanno raccontato è stata per anni una storia a metà. A scriverla sono stati gli uomini, che nel frattempo la vivevano in prima persona da eroi o da sconfitti, dalle trincee o dai palazzi del potere. Non che le donne non ci fossero, sia chiaro. Le donne c’erano, ci sono sempre state. Vivevano e lottavano per la sopravvivenza e per i figli, per sé stesse e per la nazione. Eppure sono scomparse quasi del tutto dalle memorie e dalle narrazioni, dai libri di storia e dall’epica. Mentre gli uomini combattevano, mentre gli uomini ancora oggi combattono, dove sono le donne? Cosa vivono? Cosa sono costrette a subire?

Christina Lamb, tra le più importanti croniste estere del mondo, dà voce alle donne dimenticate, raccogliendo testimonianze e storie personali e collettive. Dalle profughe rohingya dello Stato di Rakhine in Birmania alle rifugiate yazide in fuga dall’ISIS, dalle tutsi stuprate durante i giorni del genocidio ruandese alle attiviste argentine delle Madri di Plaza de Mayo (ne approfittiamo per ricordare Hebe de Bonafini, leader del movimento, morta qualche giorno fa). Sulle donne di tutto il mondo si riversa da secoli una violenza atroce e implacabile. Una violenza che è figlia, sì, di ingiustizie sociali ataviche e generalizzate, ma che è soprattutto esacerbata da un atteggiamento costantemente predatorio e prevaricante nei confronti del genere femminile. I nostri corpi come campi di battaglia (Mondadori) è un’inchiesta spietata e sincera, che restituisce spazio e dignità alla storia delle donne, al racconto dei loro corpi falcidiati.

“Ho ascoltato donne con storie inimmaginabili e, mentre cercavo con tutto il cuore di rendere loro giustizia raccontandone le vicende ai lettori del mio giornale, mi sono domandata un’infinità di volte com’è possibile che tutto questo continui ad accadere.”

5) Il corpo ricorda – Lacy Johnson – NN Editore

Giornata contro la violenza sulle donne: 5 libri per creare consapevolezza - Gay.it

Cosa significa essere una vittima? Che valore ha oggi la testimonianza di coloro che sono sopravvissute?                                                Il corpo ricorda, il memoir di Lacy M. Johnson, accende questi interrogativi e nel frattempo si fa custode di una memoria comune. È la memoria di tutti i corpi abusati, l’inconscio collettivo di tutte le donne che si sono salvate dallo sguardo e dall’aggressività dei propri uomini o dei propri padri. Donne come Lacy Johnson, che è stata rinchiusa, pedinata, circuita e maltrattata dal suo uomo, riuscendo poi a scappare e a denunciare alla polizia la guerra consumatasi sulla sua pelle.

In un susseguirsi di ricordi ed episodi, Johnson racconta la sua storia alternandola alle riflessioni sull’ingiusto senso di colpa e sui tentativi di liberarsene. Il corpo ricorda nasce dalla consapevolezza che certe esperienze, così profonde ma epidermiche, non possono essere dimenticate mai, perché il corpo ha una sua memoria, un suo sentire. E il corpo ricorda, ricorda sempre.

“Habitus: secondo natura, una memoria tanto profonda che il corpo ricorderà sempre.”

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24

Hai già letto
queste storie?

avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
L'italiano e l'ossessione per il culo: gli insulti omofobi sedimentati nella nostra lingua

L’italiano e l’ossessione per il culo: gli insulti omofobi sedimentati nella nostra lingua

Culture - Emanuele Bero 13.9.23
performativita-omosessuale-donne-etero

Performatività omosessuale: perché due donne etero dovrebbero baciarsi?

News - Francesca Di Feo 30.11.23
@vittoria_schisano

La storia di Vittoria Schisano, finalmente protagonista

Culture - Redazione Milano 18.10.23
Tiziano Ferro vuole un film dal suo romanzo: "Non posso lasciare la California, temono che diventi un criminale" - Tiziano Ferro 2 - Gay.it

Tiziano Ferro vuole un film dal suo romanzo: “Non posso lasciare la California, temono che diventi un criminale”

Musica - Redazione 26.10.23
Rebel Wilson ha scritto la sua autobiografia, tra coming out, accettazione di sè e famiglia arcobaleno - Rebel Wilson ha scritto la sua autobiografia - Gay.it

Rebel Wilson ha scritto la sua autobiografia, tra coming out, accettazione di sè e famiglia arcobaleno

News - Redazione 10.10.23
libri bambini lgbtiq_

Bambini, ecco alcuni libri LGBTQIA+ per crescere consapevoli

Culture - Federico Colombo 15.11.23
“La solitudine è questa”, in anteprima a Roma il doc di Andrea Adriatico dedicato a Pier Vittorio Tondelli - 001a. La solitudine e questa Lorenzo Balducci e Tobia De Angelis 1 - Gay.it

“La solitudine è questa”, in anteprima a Roma il doc di Andrea Adriatico dedicato a Pier Vittorio Tondelli

Cinema - Redazione 23.9.23