Hey You, quando l’omofobia prende vita grazie anche alle app di dating – lo scioccante corto, video

Sviluppo inatteso, purtroppo spesso reale e sconvolgente quello realizzato da Jared Watmuff con l'acclamato corto Hey You, da vedere tutto d'un fiato.

Hey You, quando l'omofobia prende vita grazie anche alle app di dating - lo scioccante corto, video - Hey You il pluripremiato corto che denuncia lomofobia - Gay.it
2 min. di lettura

Grindr ha celebrato il suo decimo anniversario solo l’anno scorso, ma in pochi anni le app basate sulla localizzazione delle persone LGBT (e non solo) hanno cambiato radicalmente la natura degli appuntamenti. Ma quanto sappiamo davvero, delle persone che si nascondono dietro l’immagine di un profilo?

Questa è l’inquietante domanda che si è posto il regista britannico Jared Watmuff, il cui ultimo progetto, il pluri-premiato Hey You, si presenta ai nostri occhi come crudo e a tratti terrificanti promemoria sulla natura di queste conoscenze nate tramite smartphone.

Interpretato da Noel Samuels e Dmitry Spodobaev, Hey You è un corto di quattro minuti che vede due uomini organizzare un incontro, nel cuore della notte. Il primo è un padre di famiglia, apparentemente etero, con la moglie accanto, che corre in bagno per messaggiarsi su Grindr. Il secondo è un uomo che cerca semplicemente sesso. Quel che accade dopo i primi messaggi tra i due, con incrocio spazio-temporale, è inatteso e sconvolgente, per quanto drammaticamente veritiero in alcune parti del mondo.

Hey You ha vinto premi in tantissimi Festival, con il regista, gay dichiarato, che si è ispirato a fatti realmente accaduti prima di scriverlo.

Ricordo un momento, nel 2016, quando lessi per la prima volta un articolo sulla persecuzione di gay e bisessuali da parte dello Stato Islamico. Fu assolutamente scioccante. Venni immediatamente colpito da come, in qualche modo, l’unica cosa che differenzia il mio destino da questi uomini fosse la mia posizione geografica. Sembra così assurdo e arbitrario, e mi ha ricordato come i diritti e le libertà che abbiamo acquisito non siano in alcun modo garantiti e perché dobbiamo continuare a lottare per loro. Penso che sia un messaggio importante da condividere con quante più persone possibili, soprattutto quando si guarda a come l’ascesa del populismo e dell’omofobia vadano di pari passo. Anche nel Regno Unito, i crimini omofobici sono più che raddoppiati negli ultimi cinque anni, quindi ora più che mai dobbiamo rimanere vigili.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24

Leggere fa bene

Napoli Pride 2024 il 29 giugno - Napoli Pride - Gay.it

Napoli Pride 2024 il 29 giugno

News - Redazione 21.12.23
Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno - LItalia di Meloni vista dal Washington Post - Gay.it

Sul Washington Post la vergognosa persecuzione del Governo Meloni alle famiglie arcobaleno

News - Federico Boni 9.2.24
hermes-nicolas-peuch-adotta-tuttofare

Nicolas Peuch, erede di Hermès, adotta il suo tuttofare per lasciargli un patrimonio di 10 miliardi di euro

News - Francesca Di Feo 5.12.23
africa-burundi-lapidare-omosessuali

Africa, il presidente del Burundi invita la popolazione a lapidare gli omosessuali

News - Francesca Di Feo 2.1.24
israele palestina queer satira

Studenti queer anti-Israele irrisi nel feroce sketch satirico – VIDEO

News - Redazione Milano 8.11.23
La comunità LGBTQIA+ si stringe attorno a Milena Cannavacciuolo, raccolti quasi 30.000 euro in 48 ore - foto Milena Cannavacciuolo - Gay.it

La comunità LGBTQIA+ si stringe attorno a Milena Cannavacciuolo, raccolti quasi 30.000 euro in 48 ore

News - Redazione 25.10.23
Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
cover-meloni-africa

Vertice Italia-Africa e Piano Mattei: il Governo Meloni stringe accordi con 23 paesi che criminalizzano l’omosessualità

News - Francesca Di Feo 29.1.24