Il Delitto Varani stasera in prime time su Tv8

Lo speciale ricostruisce la vicenda a partire dalla mattina del 4 marzo 2016, giorno del ritrovamento del corpo senza vita di Luca con l’ausilio di ricostruzioni e testimonianze.

Il Delitto Varani stasera in prime time su Tv8 - varani prato foffo base2 5 - Gay.it
2 min. di lettura

Sbarca questa sera in prime time su Tv8, a partire dalle ore 21:25, Il Delitto Varani, speciale docu-film di Alessandro Garramone e Annalisa Reggi dedicato al caso che ha scosso l’opinione pubblica italiana, proponendo immagini inedite e un accesso esclusivo ai materiali delle indagini.

Lo speciale ricostruisce la vicenda a partire dalla mattina del 4 marzo 2016, giorno del ritrovamento del corpo senza vita di Luca con l’ausilio di ricostruzioni e testimonianze. Tra gli intervistati figurano Giuseppe Varani, padre di Luca; Valter, padre di Manuel, che torna a parlare in esclusiva di fronte alle telecamere dopo un lungo silenzio; Nicola Lagioia, scrittore vincitore del Premio Strega, il quale arriverà ad affermare che “questa storia rappresenta il nostro lato oscuro”.

La sera del 5 marzo 2016, nella caserma dei carabinieri di Piazza Dante a Roma, Manuel Foffo, studente di giurisprudenza 29enne fuori corso, viene interrogato dalle forze dell’ordine. Manuel è stato arrestato perché ha confessato al padre Valter di aver compiuto un omicidio nel suo appartamento di via Igino Giordani 2, nel quartiere Collatino. La vittima, che Manuel dice di non conoscere, è Luca Varani, 23 anni, originario della Macedonia, figlio adottivo di una famiglia della Storta, periferia nord di Roma, che lavorava presso un’officina meccanica. In un lungo interrogatorio davanti al magistrato Francesco Scavo, Manuel racconta che avrebbe ucciso Luca Varani la mattina del 4 marzo, al termine di un festino lungo tre giorni, con la complicità del 30enne Marco Prato, noto PR della movida gay romana. Prato sparisce, non può confermare, né smentire la tesi, ma seguendo le indicazioni di Foffo i carabinieri riescono a rintracciarlo nella camera di un albergo a piazza Bologna. Le forze dell’ordine lo trovano riverso sul pavimento, in precarie condizioni, dopo aver ingerito un mix potenzialmente letale di alcool e tranquillanti. Prato voleva suicidarsi: sulla scrivania vengono infatti rinvenuti decine di biglietti di addio. Viene trasportato d’urgenza all’Ospedale Sandro Pertini e le sue condizioni appaiono meno gravi del previsto, tanto che viene dimesso il giorno dopo, domenica 6 marzo 2016.

Luca Varani è stato massacrato, i carabinieri l’hanno ritrovato sul letto, coperto da un piumone, con un cavo elettrico intorno al collo, un coltello a lama corta infilato nel petto, e quasi cento ferite sul corpo. L’autopsia parlerà di martellate, coltellate, sevizie, inferte a Luca dopo essere stato stordito con una potente droga. Perché tanta ferocia? Perché Manuel Foffo e Marco Prato hanno ucciso Luca Varani? Oltre alle versioni dei fatti, anche i destini giudiziari dei due assassini si divideranno: da un lato Foffo sceglierà il rito abbreviato, portando nel giro di due mesi alla sentenza di primo grado, 30 anni senza l’aggravante della premeditazione. Marco Prato, invece, opta per il rito ordinario, professandosi innocente. Ma la prima udienza, prevista il 21 giugno 2016, non si svolgerà mai: Prato si toglie la vita la notte precedente, nel carcere di Velletri, lasciando un testamento in cui dice essere “impossibile reggere la pressione mediatica, la vita così mi è insopportabile“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
maschioroma 5.5.20 - 12:00

IL documentario è stato già mandato in onda su Sky. La ricostruzione è molto minuziosa e ben documentata, il taglio è il più possibile obiettivo cercando di non dare giudizi di valore ma così facendo alla fine risulta piuttoso superficiale soprattutto nella ricerca delle motivazioni del gesto. Secondo il filmato la conclusione è che si tratta di persone disturbate, che fanno ampio uso di stupefacenti, quindi un gesto di follia. Non analizza, se non appena un accenno, il fatto che si tratti di omosessuli non accettati, che vivevano in maniera a dir poco problemaica la loro omosessualità. Prova ne è il fatto che, nonostante tutti i trascorsi dei tre soggetti che viene ampiamente raccontato, i padri, con una ostinazione al limite del ridicolo, continuano a ripetere che i loro figli non sono mai stati gay. Un fatto del genere sarebbe dovuta essere l'occasione per sottolineare come la cultura della repressione e della negazione dell'omosessualità produca queste mostruosità, invece viene tutto banalizzato e ridotto a gesto di follia.

Avatar
Franzc Dereck 4.5.20 - 21:42

Un assassinio tanto efferato doveva terminare con due suicidi , non con uno solo.

Trending

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
X Factor 2024

X Factor 2024 è una bomba, abbiamo visto le audition: le nostre prime impressioni

Culture - Luca Diana 19.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Peter Gallagher di Grey's Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO) - Peter Gallagher di Greys Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn - Gay.it

Peter Gallagher di Grey’s Anatomy e il meraviglioso messaggio a sua figlia Kathryn dopo il coming out (VIDEO)

Culture - Redazione 19.6.24
Justin Timberlake Arrestato Ubriaco Gossip Droghe

Justin Timberlake arrestato, guidava ubriaco. Il gossip impazza: “Popper e Truvada nel sangue”. Ma è davvero così?

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Eurovision 2024, Olly Alexander alle prove in una palestra post-apocalittica che trasuda omoerotismo con Dizzy (VIDEO e FOTO) - Olly Alexander Eurovision 2024 foto - Gay.it

Eurovision 2024, Olly Alexander alle prove in una palestra post-apocalittica che trasuda omoerotismo con Dizzy (VIDEO e FOTO)

Culture - Redazione 6.5.24
The Acolyte, inclusione e rappresentazione LGBTQIA+ nella nuova serie Star Wars - The Acolyte 2 - Gay.it

The Acolyte, inclusione e rappresentazione LGBTQIA+ nella nuova serie Star Wars

Serie Tv - Redazione 21.3.24
The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie - The New Look - Gay.it

The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie

Serie Tv - Redazione 18.1.24
Francesca Pascale a Belve: "Le foto in barca con Paola Turci una violenza, da una persona vicina a Salvini" (VIDEO) - Belve Francesca Pascale 2 - Gay.it

Francesca Pascale a Belve: “Le foto in barca con Paola Turci una violenza, da una persona vicina a Salvini” (VIDEO)

Culture - Redazione 30.4.24
Vincenzo Schettini

Vincenzo Schettini tra coming out e amore: “Francesco mi completa, è la mia metà” (VIDEO)

News - Redazione 24.4.24
Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy - Gloria bacio gay censurato - Gay.it

Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy

Serie Tv - Federico Boni 14.2.24
Can Yaman e Samuel Segreto, Sandokan

Can Yaman, Samuel Segreto e Ed Westwick nel reboot di Sandokan: le prime immagini dal set

Culture - Luca Diana 7.6.24
Call My Agent Italia 2, Elodie e Sabrina Impacciatore nei primi teaser trailer - Call My Agent – Italia - Gay.it

Call My Agent Italia 2, Elodie e Sabrina Impacciatore nei primi teaser trailer

Serie Tv - Redazione 2.2.24