I Ragazzi Stanno Bene compie 10 anni, Moore: “non so se oggi sarei a mio agio nell’interpretare una donna lesbica”

Julianne ha così rilanciato il tema dei 'ruoli' in quel di Hollywood, con attori eterosessuali chiamati ad interpretare personaggi omosessuali e/o transgender. Ma raramente, per non dire mai, avviene il contrario.

I Ragazzi Stanno Bene compie 10 anni, Moore: "non so se oggi sarei a mio agio nell'interpretare una donna lesbica" - The Kids Are All Right - Gay.it
2 min. di lettura

I Ragazzi Stanno Bene compie 10 anni, Moore: "non so se oggi sarei a mio agio nell'interpretare una donna lesbica" - The Kids Are All Right gay - Gay.it

Esattamente 10 anni fa usciva al cinema I ragazzi stanno bene di Lisa Cholodenko, film candidato a 4 premi Oscar e vincitore di due Golden Globe, con Annette Bening e Julianne Moore splendida coppia lesbica con figli concepiti tramite inseminazione artificiale.

Passati 10 anni, e vinto un più che meritato Oscar grazie a Still Alice, Julianne Moore, da sempre icona LGBT e vicinissima alla nostra comunità, è tornata a parlare di quella pellicola dalle pagine di Variety, confessando che difficilmente, oggi come oggi, tornerebbe a girarla.

Ci ho pensato moltissimo. Eccoci qui, in un film su una famiglia LGBT e tutti gli attori principali sono etero. Mi guardo indietro e dico: ‘Ahi. Wow.’ Non so se oggi riusciremmo a farlo, non so se ci sentiremmo a nostro agio. Dobbiamo dare una rappresentazione reale delle persone, ma sono grata per tutte le esperienze che ho avuto come attrice perché il mio compito è quello di comunicare al mondo un’universalità di esperienze. Il dire agli altri che siamo tutti uguali. La nostra umanità è condivisa.

Julianne ha così rilanciato il tema dei ‘ruoli’ in quel di Hollywood, sempre più d’attualità, con attori eterosessuali spesso e volentieri chiamati ad interpretare personaggi omosessuali e/o transgender. Ma raramente, per non dire mai, avviene il contrario. La Moore, da questo punto di vista, vorrebbe più attori dichiaratamente LGBT in ruoli LGBT.  L’impressione, onestamente parlando, è che da qualunque parte la si veda, si trova l’errore. In un mondo normale, e soprattutto su un set cinematografico, televisivo o teatrale, un attore dovrebbe/potrebbe interpretare tutto.

La regista Cholodenko, che è lesbica dichiarata nella vita reale, ha così affrontato il tema: “Quando scelsi Julianne e Annette, le sentivo davvero nel continuum dell’omosessualità, potevo sentire la loro omosessualità. Non mi era sembrato falso. Non mi sentivo come se stessi mettendo qualcuno in un vestito, chiedendo loro di fare una falsa sfilata. C’era stato anche un approccio con Jodie Foster, che si era appena dichiarata. Quindi c’era una persona LGBT che non era interessata a interpretare una persona LGBT“.

A completare il cast della pellicola Mark Ruffalo, Mia Wasikowska e Josh Hutcherson. Annette e Julianne interpretavano Nic e Jules, sposate e mamme di Joni e Laser. La serenità di famiglia cambia quando Joni si prepara ad andarsene per frequentare il college,  e il fratello quindicenne Laser la convince a fargli un grande favore. Vuole che Joni, ora diciottenne, lo aiuti a rintracciare il loro padre biologico. I due adolescenti sono stati infatti concepiti grazie all’inseminazione artificiale. Sebbene poco convinta, Joni mantiene fede alla promessa fatta al fratello e riesce a prendere contatti con il loro “bio-papà” Paul, uno spensierato ristoratore. I due ragazzi resteranno molto affascinati dallo stile di vita indipendente, da vero scapolo incallito, di Paul. Anche Jules, che sta cercando di iniziare una nuova carriera come progettista di giardini, sentirà il desiderio di essere amica di Paul. Ma quando Paul farà il suo ingresso nella vita dell’atipico quartetto, inizierà per tutti loro un nuovo, inaspettato capitolo, in cui i legami di famiglia dovranno essere ridefiniti.



Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Marcella Bella e l'etichetta di "icona gay". A Belve non sa cosa significhi LGBT: "Lesbiche, gay, travestiti?" (VIDEO) - Marcella Bella a Belve - Gay.it

Marcella Bella e l’etichetta di “icona gay”. A Belve non sa cosa significhi LGBT: “Lesbiche, gay, travestiti?” (VIDEO)

Culture - Redazione 16.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24

Continua a leggere

CARY GRANT IN NORTH BY NORTHWEST

Ma quindi Cary Grant era gay o no? La figlia smentisce tutto

Cinema - Redazione Milano 12.12.23
Ripley, Andrew Scott è il celebre Tom Ripley nella nuova serie Netflix - Ripley BW 2.4.1 v4 - Gay.it

Ripley, Andrew Scott è il celebre Tom Ripley nella nuova serie Netflix

Serie Tv - Redazione 14.12.23
Andrew Scott per Wonderland Magazine (2023)

Andrew Scott è stato snobbato agli Oscar perché gay?

Culture - Redazione Milano 27.2.24
Stephen Fry e la pelle dell'orso

Stephen Fry contro i colbacchi delle guardie reali inglesi realizzati con pelliccia d’orso

News - Redazione 12.1.24
Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici - oscar lgbt 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici

Cinema - Federico Boni 30.11.23
L'ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers - Estranei. VIDEO - Lipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers Estranei. VIDEO - Gay.it

L’ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers – Estranei. VIDEO

Cinema - Redazione 20.12.23
Jonathan Bailey a difesa delle persone trans* (Foto: ES Magazine)

Jonathan Bailey a difesa dellə adolescenti trans*: “Oggi più urgente che mai”

Cinema - Redazione Milano 18.12.23
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24