Katie Archibald, la campionessa olimpica in difesa delle atlete trans: “Più inclusione, le stiamo deludendo”

Ma la ciclista ha preso le distanze dal CIO, secondo cui i livelli di testosterone non devono più essere considerati fattore decisivo nel determinare se le donne trans possano gareggiare o meno.

ascolta:
0:00
-
0:00
Katie Archibald, la campionessa olimpica in difesa delle atlete trans: "Più inclusione, le stiamo deludendo" - Katie Archibald - Gay.it
Katie Archibald
3 min. di lettura

28 anni, Katie Archibald è una leggenda del ciclismo inglese, avendo vinto due medaglie d’oro nell’inseguimento a squadre alle Olimpiadi di Rio 2016 e nell’americana alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Non contenta ha conquistato anche un argento olimpico, 4 ori, 5 argenti e due bronzi mondiali, 17 ori agli europei su pista e quattordici prove di Coppa del mondo. Sei anni or sono eletta Membro dell’Ordine dell’Impero Britannico, Katie Archibald ha preso ufficialmente posizione a sostegno delle atlete trans nello sport, da mesi al centro di una bufera mediatica e politica.

Intervistata dalla BBC, Archibald ha sottolineato come le atlete trans siano state “deluse” dalle politiche di inclusione nello sport internazionale. “Ritengo che gli organi di governo di diversi sport abbiano deluso gli atleti transgender, in particolare le donne transgender, con le loro politiche di inclusione”, ha detto Katie alla vigilia della Coppa delle Nazioni che si terrà Glasgow questo fine settimana. “Queste politiche hanno messo le atlete, il loro coinvolgimento nello sport e le loro vite personali sotto un intenso controllo quando tutto ciò che le atlete hanno fatto è stato seguire le regole ed entrare in una categoria in cui erano state incoraggiate a entrare. Anch’io mi sento delusa da queste politiche“, ha tuonato la ciclista, che ha puntato il dito contro l’Union Cycliste Internationale (UCI) – l’organo di governo mondiale del ciclismo – per aver vietato alla ciclista trans Emily Bridges di poter partecipare a eventi femminili.

“L’organo di governo globale del ciclismo, per ammissione del suo stesso presidente, sapeva che avrebbe partecipato ai Campionati Nazionali Omnium britannici. Ma hanno scelto di ritardare la decisione fino a quando non è diventata tristemente personale per lei. Non è giusto”. “Ho il massimo rispetto per le persone transgender e rispetto ugualmente il loro diritto a un’inclusione equa e sicura nello sport”, ha ribadito Archibald. “Gli organismi sportivi globali, invece di lavorare per creare un ambiente accogliente e inclusivo per garantirne l’equità, hanno sbattuto la vita personale di queste atlete sulle prime pagine dei giornali scandalistici. Non è giusto e non possiamo continuare così”.

Katie ha poi chiesto che le atlete trans siano accolte nei “nostri club, nei nostri allenamenti e nelle nostre gare“, ma non a scapito dell'”equità” nello sport. Ed è qui che Archibald ha preso le distanze dal CIO.

“Mi sento delusa dal Comitato Olimpico Internazionale che mi dice che non dovrebbero esserci presunti vantaggi per un’atleta con un’identità di genere diversa dal proprio sesso di nascita. Ho letto questo e ho sentito che i miei titoli mondiali, le mie medaglie olimpiche e le maglie delle campionesse che ho in casa sono stati tutti vinti in una categoria di persone che semplicemente non si impegnano tanto quanto gli uomini. Che perdere a causa dell’androgenizzazione maschile non riguarda la biologia, ma la mentalità. Si sbagliano. Il vantaggio conservato delle persone che hanno attraversato la pubertà maschile in termini di forza, resistenza e fisico, con o senza soppressione del testosterone, è stato ben documentato”.

Ma così non è, secondo quanto ribadito dal Comitato Olimpico Internazionale. L’anno scorso il CIO ha annunciato l’abbandono della sua politica per sportivi trans incentrata sulla definizione di limiti sui livelli di testosterone delle atlete. Dopo un’ampia ricerca durata anni, che ha coinvolto decine di studi e medici, il CIO ha affermato che i livelli di testosterone non devono più essere considerati il ​​fattore decisivo nel determinare se le donne trans possano essere autorizzate a competere. Il direttore medico e scientifico del CIO, Richard Budgett, ha precisato a OutSports che la ricerca ha rilevato come sia “perfettamente chiaro” che le prestazioni atletiche “non sono proporzionali al testosterone endogeno e integrato“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24

Leggere fa bene

Bingham Cup

A Roma il torneo di rugby aperto alle persone transgender

Lifestyle - Redazione Milano 11.9.23
acet-team-persone-trans-non-binarie

ACETeam, la prima squadra di calcio a 5 in Italia composta solo da persone trans e non binarie – INTERVISTA

Corpi - Francesca Di Feo 16.11.23
USA, i crimini d’odio contro le persone trans e di genere non conforme sono aumentati del 33% nel 2022 - La transfobia istituzionale dilaga negli USA - Gay.it

USA, i crimini d’odio contro le persone trans e di genere non conforme sono aumentati del 33% nel 2022

News - Federico Boni 19.10.23
tdor-2023

TDOR 2023: date e città in Italia per il Giorno della Memoria Transgender

Guide - Francesca Di Feo 10.11.23
transfobia

Transfobia in Italia: cosa ci dicono i dati?

Guide - Redazione Milano 7.11.23
diritti non capricci carriere alias macconi

Vietare la carriera alias nelle scuole, così il governo manda avanti scagnozzi e arcivescovo: presidio a Milano

News - Giuliano Federico 10.9.23
senegal corpo bruciato presunto gay

Senegal, riesumato e bruciato perché presunto gay e considerato “mezzo uomo e mezzo donna” – VIDEO

News - Giuliano Federico 31.10.23
Rishi Sunak, bufera sulle parole transfobiche del premier inglese. L’attacco di Sam Smith - VIDEO - Rishi Sunak - Gay.it

Rishi Sunak, bufera sulle parole transfobiche del premier inglese. L’attacco di Sam Smith – VIDEO

News - Redazione 6.10.23