L’Egitto all’UE: non interferite

Il presidente della camera egiziano ha risposto al presidnte del Parlamento europeo che lo sollecitava a dare garanzie del rispetto dei diritti umani in Egitto, dopo il processo ai 52 gay.

L'Egitto all'UE: non interferite - egitto processo06 - Gay.it
< 1 min. di lettura

IL CAIRO, 01 DIC – Un messaggio con toni risentiti è stato inviato dal presidente dell’Assemblea del Popolo egiziana (Camera), Fathi Sorur, alla presidente del parlamento europeo, Nicole Fontaine, che aveva chiesto al Cairo il rispetto dei diritti essenziali dell’uomo, la cessazione di un processo contro 52 omosessuali e la cancellazione della pena di morte.

"Il governo egiziano è impegnato nel rispetto dei diritti essenziali dei cittadini – ha sottolineato Sorur, secondo quanto pubblica il settimanale ‘Akhbar El Yom’, inserto del quotidiano ‘Al Akhbar’ – e l’Assemblea del Popolo è responsabile del controllo su questo aspetto".

Per il processo contro i 52 omosessuali, che ha sollevato grande sensazione in Europa (il 14 novembre un tribunale militare ha assolto 29 imputati e ne ha condannati 23) il presidente dei deputati egiziani afferma che "la legge egiziana non si occupa di omosessualita’ e l’accusa nel processo era di depravazione e di mancato rispetto della religione". "Non si devono applicare i principi di un altro stato – scrive Sorur – perchè la legge egiziana non protegge che i valori, gli interessi e l’ordine generale del paese".

Sulla pena di morte, Sorur ricorda che viene applicata "con rigide garanzie contro crimini molto gravi": la maggioranza dei giudici e il parere del mufti, per essere sicuri che non sia in contrasto con la ‘sharia’ (la legge coranica), e la conferma dalla corte di cassazione per essere sicuri che la pena non sia in contrasto con la legge.

Infine, in riferimento all’accordo di associazione Europa-Egitto (firmato in giugno scorso e approvato dal parlamento europeo giovedi con 429 si, 57 no e 11 astensioni), Sorur ricorda che "valutazioni in merito devono essere fatte insieme sulla base del principio di partenariato, perchè non è in ballo una questione di egemonia, ma di collaborazione".

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Emma Marrone e Nicolò De Devitiis, Le Iene

Emma Marrone a Le Iene: “Mi piacerebbe diventare madre. Ho 39 anni e tutti gli strumenti per esserlo”

Culture - Luca Diana 16.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale - Dario e Giorgio - Gay.it

100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale

News - Redazione 17.4.24

I nostri contenuti
sono diversi