L’omofobia del prete in tv con banane e zucchine

Il reverendo ugandandese Martin Ssempa porta in tv una banana per spiegare che l’ano deve servire solo ad espellere. Ma ce n’è anche per le lesbiche, che usano le zucchine perché non hanno un pene.

Come se non bastassero le pagine di giornale con i nomi di gay e lesbiche, le leggi contro l’omosessualità e le minacce di introdurre la pena di morte per gay e lesbiche ugandesi, ecco che sulla TV di stato del paese africano si fomenta l’odio omofobo. L’ultimo a dire la sua sul tema è stato il reverendo Martin Ssempa, famoso in Uganda per le sue prediche violente verso gli omosessuali, che in un confronto con Pepe Onziema, leader di un’associazione trans, ha mimato rapporti gay e lesbici con l’aiuto di frutta e verdura.

Con una banana Ssempa ha "spiegato" che l’ano serve solo ad espellere. Ma il punto più alto è stato quando sul tavolo davanti a lui ha preso carote e zucchine per spiegare che le lesbiche, bisognose di un rapporto penetrativo, usano la verdura per soddisfare le loro necessità.

Ti suggeriamo anche  Uganda, dopo 50 giorni di torture e violenze i 19 detenuti LGBT sono stati rilasciati
Attualità

La Polonia potrebbe avere il suo primo presidente favorevole ai diritti LGBT: conosciamo Rafał Trzaskowski

E' Rafał Trzaskowski, già sindaco di Varsavia. Una possibile svolta per la Polonia omofoba che tristemente conosciamo.

di Alessandro Bovo