Londra e il Covid-19, il sindaco stanzia finanziamenti d’emergenza per i locali LGBT

D'altronde i locali LGBT di Londra offrono lavoro a migliaia di londinesi, supportando un ecosistema che offre un enorme contributo all'esperienza culturale dei turisti, oltre a supportare la comunità LGBTQ + cittadina.

Londra e il Covid-19, il sindaco stanzia finanziamenti d'emergenza per i locali LGBT - London Pride 19 - Gay.it
2 min. di lettura

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha teso una mano ai più celebri locali LGBT della città, stanziando finanziamenti di emergenza per il coronavirus.

I principali locali LGBT + di Londra stavano già affrontando non pochi problemi, a causa dei continui aumenti degli affitti, ma la pandemia ha ulteriormente peggiorato una situazione già gravissima. Ieri il sindaco ha così approvato 128.500 sterline in sovvenzioni per le imprese LGBT + della città. Il fondo include 14.000 sterline per l’iconica Royal Vauxhall Tavern, 15.000 sterlne per The Glory e 10.000 sterline per Dalston Superstore.

Bal Sidhu, proprietario del West Five Bar di Ealing, che ha ricevuto 18.000 sterline, ha ringraziato il sindaco per quella che lui ha candidamente chiamato “ancora di salvezza”.

“I luoghi LGBT + sono molto importanti in quanto luogo aperto per tutti, ma soprattutto rifugio sicuro per i membri della comunità LGBT +”. Sidhu ha poi sottolineato come le sovvenzioni li abbiano aiutati “a creare un cuscinetto per poter stabilire piani di pagamento”, aggiungendo: “Questo ha veramente dato ai proprietari dei locali, che sono per lo più individui e non necessariamente parte di organizzazioni più grandi, una luce tanto necessaria per vedere la fine del tunnel “.

In un comunicato stampa, Sadiq Khan ha dichiarato: “Sono così orgoglioso di essere il sindaco di una città che abbraccia l’apertura e la diversità. La pandemia ha avuto un impatto significativo sulle nostre sedi LGBT +, che sappiamo svolgono un ruolo fondamentale nel sostenere la comunità, agendo come un rifugio sicuro dove tutti possono sentirsi a proprio agio e liberi di essere quello che sono. Ecco perché abbiamo lavorato duramente per proteggere questi spazi, ecco perché il Comune sta fornendo investimenti e supporto in un momento critico per le nostre sedi, in modo da contribuire a garantire un futuro per la nostra vivace scena LGBT + della Capitale”.

D’altronde i locali LGBT di Londra offrono lavoro a migliaia di londinesi, supportando un ecosistema di talenti che include artisti, DJ e promotor. La notte londinese non sarebbe più la stessa, senza la comunità LGBT che la vive ed alimenta, offrendo un enorme contributo all’esperienza culturale dei turisti, oltre a supportare la comunità LGBTQ + locale

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis - Tale e Quale Show 2024 - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis

Culture - Redazione 24.6.24
Jonathan Bailey per @orlebarbrown

Jonathan Bailey, chi è l’attore gay sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 22.6.24
Fuori, Elodie attrice nel nuovo film di Mario Martone dedicato a Goliarda Sapienza - Fuori film con Elodie - Gay.it

Fuori, Elodie attrice nel nuovo film di Mario Martone dedicato a Goliarda Sapienza

Cinema - Redazione 25.6.24
Queen Madonna, è suo il tour con i maggiori incassi del 2024. La TOP10 - Madonna - Gay.it

Queen Madonna, è suo il tour con i maggiori incassi del 2024. La TOP10

Musica - Federico Boni 25.6.24
Lolita intervista

Lolita e la libertà di andare oltre gli stereotipi: “Chiunque di noi può essere tutto ciò che vuole”

Musica - Emanuele Corbo 24.6.24
Cosa significa Rainbow Washing_

Cos’è il rainbow washing, quali forme assume e come evitarlo

News - Francesca Di Feo 20.6.24

Hai già letto
queste storie?

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
Foto: Angela Christofilou

L’8 Marzo ci siamo tuttə per tuttə

Corpi - Redazione Milano 7.3.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
report-amnesty-diritti-umani

Preoccupante regressione dei diritti umani, tra cui quelli LGBTQIA+, a livello globale: il desolante report di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 29.4.24
montenegro-diritti-lgbt

Il Montenegro candidato all’ingresso UE tra “sterilizzazione forzata” delle persone trans e linguaggio d’odio rampante

News - Francesca Di Feo 18.1.24
Roccella e Meloni: "Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana" - Giorgia Meloni e Eugenia Roccella - Gay.it

Roccella e Meloni: “Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana”

News - Redazione 20.5.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24