Bimbi dipinti d’arcobaleno, l’ira del ministro Fontana: ‘è educazione o ideologia?’

Le educatrici di un centro estivo hanno dipinto d'arcobaleno i volti dei bimbi per festeggiare il Pride. Il Ministro della Famiglia all'attacco.

Bimbi dipinti d'arcobaleno, l'ira del ministro Fontana: 'è educazione o ideologia?' - Scaled Image 41 - Gay.it
< 1 min. di lettura

Il Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana è tornato ad attaccare il mondo LGBT ‘grazie’ ad un’iniziativa presa in un asilo di Casalecchio, in Emilia, dove alcuni bimbi di un centro estivo sono stati dipinti con i colori dell’arcobaleno per celebrare il Bologna Pride.

Le educatrici avrebbero raccontato favole LGBT ai più piccoli, educandoli all’inclusione e al rispetto, ma la propaganda omofoba ha presto fatto presa sulla ‘notizia’, scatendando il leghista Fontana.

“Ma è possibile che si faccia una cosa del genere all’insaputa dei genitori, tra l’altro a bambini fra 1 e 5 anni? Educazione o ideologia? Adesso i buonisti e i politicamente corretti non hanno niente da dire?”, ha tuonato il Ministro sui social, prima di minacciare provvedimenti: “Quanto accaduto ci preoccupa, perché in questa vicenda sono coivolti bambini molto piccoli, sia perché l’iniziativa è stata presa all’insaputa dei genitori e, quindi, senza il loro consenso preventivo. Non si capisce quale presunto ‘criterio educativo’ sia stato adottato. Ci auguriamo quindi che sia avviato, come annunciato dalla cooperativa, un attento e doveroso approfondimento dei fatti e delle responsabilità”.

Detto da un leghista, tutto ciò, fa alquanto stupore, visto quando accaduto ad Adro, con la famigerata scuola segnata dai simboli leghisti. Dal simbolo celtico sulle suppellettili scolastiche ai crocifissi cementati sul muro. Era il 2010 e nei telegiornali non si parlava praticamente d’altro, eppure due colpi di pennello colorato sulle guance di una decina di bimbi in un centro estivo hanno ora scatenato un putiferio. Perché educare all’inclusione, quando si è arrivati al potere attraverso l’istigazione all’odio e al terrore, è chiaramente inaccettabile.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24

I nostri contenuti
sono diversi