Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

Dichiarazioni della Presidente del Consiglio, e dei Presidenti di Camera e Senato, Fontana e La Russa.

ascolta:
0:00
-
0:00
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni
3 min. di lettura

Anche quest’anno la Presidenza del Consiglio si è spesa con parole istituzionali per celebrare il 17 Maggio Giornata Internazionale contro l’Omobitransfobia. Un rituale inaugurato dal Governo Draghi, che  il Governo Meloni aveva replicato già nel 2023.

Quest’anno sul sito istituzionale Governo.it è apparsa la dichiarazione della Presidente Meloni, tuttavia banalizzata nel suo apparente intento istituzionale dal retroterra politico che sostiene la sua ascesa al potere, grazie a un post di Atreju su X/Twitter. Ma andiamo con ordine.

Dichiarazione di Giorgia Meloni per la Giornata contro l’omobitransfobia 2024

“La tutela e la difesa della dignità di ogni persona è sancita dalla nostra Costituzione. È una priorità per tutte le Istituzioni, ad ogni livello, combattere ogni forma di discriminazione, violenza e intolleranza e investire sulla prevenzione e sul supporto alle vittime.

È nostro compito, inoltre, tenere alta l’attenzione della comunità internazionale sulle persecuzioni e sugli abusi che in molte Nazioni del mondo, come ricordato anche oggi dal Presidente della Repubblica, vengono ancora perpetrati in base all’orientamento sessuale. Discriminazioni e violenze inaccettabili, che ledono la dignità delle persone e sulle quali i riflettori non devono mai spegnersi. Anche su questo fronte, il Governo è, e sarà, sempre in prima linea”.

Meloni si spende con poche, sobrie parole che risuonano come minimo sindacale per la leadership di una grande democrazia occidentale. Le stesse parole del Presidente della Repubblica Mattarella, che ha parlato di “brutalità”, si distinguono per un tono ben più partecipato. Nella sua dichiarazione la Presidente del Consiglio ha ricordato l’impegno italiano per la lotta alle crescenti e preoccupanti discriminazioni e violenze che la comunità LGBTIAQ+ subisce nel mondo. Un chiaro riferimento alla preoccupante situazione in Africa, ma non solo (da pochi giorni in Perù le persone trans, non binarie e intersessuali saranno ora classificate come “malate di mente”).  Le parole di Meloni del 2024 segnano uno sfumato passo indietro rispetto a quelle del 2023. Forse per il clima da campagna elettorale delle imminenti Elezioni Europee. Alle parole della Presidente, fa eco il post scomposto e propagandistico di Atreju, che ha declinato la giornata contro l’odio omobitransfobico in un’occasione di inviate a “votare Giorgia“, secondo quel canone pop tanto in voga a destra.

Cos’è Atreju

Atreju è un evento organizzato dai giovani di Fratelli d’Italia, negli anni mutuato in think tank politico. Inizialmente concepito come un raduno giovanile, la manifestazione fortemente voluta dal clan Meloni è diventata un’importante piattaforma di dibattito e confronto su temi politici, culturali ed economici, coinvolgendo esponenti di spicco della destra italiana e internazionale ( si ricorderà la partecipazione di Elon Musk, ma anche di Roccella, Renzi, Calenda ecc.).

Il Governo Meloni è responsabile dell’arretramento dell’Italia nella Rainbow Map di Ilga: qui vi raccontiamo tutto. Anche la FRA (Fundamental Rights Agency) dell’Unione Europea nel suo report sull’indagine condotta su 100.000 persone LGBTIAQ+ dell’Unione, ha sottolineato la grave situazione italiana a causa delle recenti azioni dell’estrema destra di governo.

Sotto il tweet/X di Atreju, i commenti omobitransfobici sono sistematicamente rimossi, (a Gay.it abbiamo conservato qualche screenshot). Vengono invece mantenuti online i commenti a favore della comunità LGBTIAQ+ carichi di odio e insulti (altrettanto condannabili).

 

Dichiarazione di Ignazio La Russa per la Giornata contro l’omobitransfobia 2024

Anche la seconda carica dello Stato, il Presidente del Senato Ignazio La Russa ha speso parole sulla giornata.

In occasione della Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Transfobia e la Bifobia ribadiamo con forza che discriminazione e violenza basate sull’orientamento sessuale sono inammissibili e contrarie ai principi fondamentali di dignità e uguaglianza.
In numerosi Paesi, purtroppo, l’omosessualità è ancora criminalizzata, con pene che arrivano fino alla condanna a morte.
È dovere delle istituzioni e della comunità internazionale garantire che i diritti di ogni individuo siano rispettati senza eccezioni. Ogni persona deve vivere senza che siano calpestati i propri diritti.

 

Dichiarazione di Lorenzo Fontana per la Giornata contro l’omobitransfobia 2024

Il Presidente della Camera dei Deputati Lorenzo Fontana ha anche lui rilasciato mediante agenzie stampa le seguenti parole:

Una società giusta è una società che si fonda sul rispetto, che ripudia le discriminazioni e che contrasta fermamente ogni forma di violenza. Ancora una volta la Costituzione, e in particolar modo l’articolo 3, è faro e guida, tutelando l’eguaglianza dei cittadini. Perseguire questi principi è dovere di tutti ed è fondamento del vivere civile”.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Bridgerton 3 conferma la prima storia d'amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER) - BRIDGERTON 305 Unit 03509R - Gay.it

Bridgerton 3 conferma la prima storia d’amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER)

Serie Tv - Redazione 14.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Giorgia Meloni doppia faccia Gay.it

2023, un anno di odio anti-LGBTIQA+ del Regime Meloni in 8 punti

News - Redazione Milano 28.12.23
Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno - Lavinia Mennuni - Gay.it

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno

News - Redazione 22.3.24
Giorgia Meloni natalita denatalita gpa aborto

L’Italia di Meloni fa ancora meno figli, ma la colpa è delle donne e degli omosessuali

Corpi - Giuliano Federico 12.5.24
Gaynet - campagna terapie riparative

L’oppressione nascosta, terapia riparativa per una persona LGBTIQ+ su quattro, il dato shock dell’Unione Europea

News - Redazione Milano 15.5.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Emanuele Pozzolo il post omofobico ai tempi dell'approvazione delle unioni civili. Nella foto insieme a Giorgia Meloni che lo scelse nelle liste elettorali del 25 Settembre 2022.

Emanuele Pozzolo, scelto da Meloni: ecco il post omofobico contro le unioni civili

News - Redazione Milano 3.1.24
Roberto Menia di Fratelli d'Italia in Senato irride Macron: "Femmineo con pruriti muscolari" (VIDEO) - Roberto Menia di Fratelli dItalia in Senato irride Macron - Gay.it

Roberto Menia di Fratelli d’Italia in Senato irride Macron: “Femmineo con pruriti muscolari” (VIDEO)

News - Redazione 20.3.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24