Il principe a lungo vittima di omofobia: “apro la mia casa per aiutare chi sta passando quello che ho passato io”

In passato costretto a sposare una donna, il principe Manvendra Singh Gohil è ora felicemente sposato con DeAndre Richardson.

Manvendra Singh Gohil terapie riparative
WEST HOLLYWOOD, CA - JUNE 12: Prince Manvendra Singh Gohil attends LA PRIDE Music Festival and Parade 2016 on June 12, 2016 in West Hollywood, California. (Photo by Chelsea Guglielmino/WireImage)
2 min. di lettura

Oggi 54enne, Manvendra Singh Gohil è stato il primo principe apertamente gay al mondo. Lo scorso anno rivelò dell’omofobia vissuta in famiglia, con i genitori che provarono a ‘farlo tornare etero’ con le pericolosissime ‘terapie di conversione’, mentre oggi, dalle pagine del New York Times, Manvendra si fa sempre più icona LGBT internazionale.

In passato costretto a sposare una donna, la principessa Yuvrani Chandrika Kumari di Jhabua, il principe 54enne dello Stato indiano di Rajpipla è ora felicemente sposato con DeAndre Richardson, conosciuto on line nel 2009, con il quale porta avanti la fondazione Lakshya, dedicata alla lotta all’AIDS. Intervistato dal New York Times, Manvendra ha rivelato di voler aprire le porte del proprio palazzo per aiutare chi è vittima di omotransfobia.

Metto a disposizione la mia grande casa, per aiutare chi sta passando quello che ho passato io. Ho una grande casa e so quanto sia importante in alcuni momenti avere un luogo sicuro dove stare.

I genitori che l’avevano addirittura diseredato e ripudiato pubblicamente l’hanno poi riaccolto, mentre la depressione che l’aveva travolto, facendogli cullare anche l’idea del suicidio, è fortunatamente diventata un antico ricordo.

Ormai conosciutissimo volto LGBT internazionale, Manvendra ha preso parte all’Amsterdam Gay Pride festival del 2018 ed è stato intervistato da Oprah per ben 3 volte. Suo padre, il maharajah, l’aveva inizialmente diseredato e ripudiato pubblicamente, per poi confessare in un’intervista che ‘la vita è la sua’. I rapporti con sua madre rimangono invece gelidi, ma altri membri della famiglia sono stati di supporto, come sua nonna, che sul suo letto di morte avrebbe espresso la propria felicità per quel nipote che aveva finalmente trovato un partner con cui condividere la sua vita.

Il principe si dice ora cautamente ottimista riguardo al proprio futuro, per quanto non ha certezza di diventare il prossimo maharaja onorario di Rajpipla. “Preferirei continuare a lavorare per la causa LGBT, perché il ruolo del maharaja comporta molte responsabilità e doveri che mi allontanerebbero dal mio attivismo“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

The History of Sound, il film d'amore con Paul Mescal e Josh O'Connor sarà a Venezia? Parla il regista - The History of Sound il film damore con Paul Mescal e Josh OConnor sara a Venezia - Gay.it

The History of Sound, il film d’amore con Paul Mescal e Josh O’Connor sarà a Venezia? Parla il regista

Cinema - Redazione 12.6.24
Cristian Imparato, Io Canto Family 2024

Cristian Imparato ospite a “Io Canto Family”: com’è cambiato negli anni?

Culture - Luca Diana 11.6.24
aggressione-marrazzo

Aggredito Fabrizio Marrazzo, leader del Partito Gay: “Non è intervenuto nessuno” – VIDEO

News - Francesca Di Feo 12.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
Prisma 2 Intervista a Ludovico Bessegato qui con Mattia Carrano - Gay.it 02

Prisma 2, intervista al regista Ludovico Bessegato “Non diamo risposte a chi cerca il giudizio”

Serie Tv - Giuliano Federico 8.6.24

Hai già letto
queste storie?

Roma Pride Croisette 2024, venerdì 7 maggio dibattito sull’Europa dei Diritti: "Dalle europee all’Europride" - Pride Croisette 2024 Roma Pride - Gay.it

Roma Pride Croisette 2024, venerdì 7 maggio dibattito sull’Europa dei Diritti: “Dalle europee all’Europride”

News - Redazione 6.6.24
salento pride 2024 a Lecce

Salento Pride 2024: il 6 luglio a Lecce

News - Redazione 26.2.24
alessandria pride 2024, il 25 maggio

Alessandria Pride 2024: il 25 maggio

News - Redazione 12.2.24
marciona pride 2024

Marciona Pride 2024: venerdì 21 giugno torna la “marcia in/festa/zione” di Milano

News - Redazione 27.5.24
modena pride 2024, sabato 25 maggio

Modena Pride 2024: sabato 25 maggio

News - Redazione 17.3.24
Lodi Pride 2024: sabato 22 giugno - lodipride2024 sabato22 giugno 1 2 - Gay.it

Lodi Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 8.5.24
reggio calabria pride 2024

Reggio Calabria Pride 2024: sabato 27 luglio

News - Redazione 14.5.24
Corea del Sud, in 150.000 al Pride di Seul vietato dalle autorità - Corea del Sud in 150.000 al Pride di Seul vietato dalle autorita - Gay.it

Corea del Sud, in 150.000 al Pride di Seul vietato dalle autorità

News - Redazione 4.6.24