Video

Margherita, ragazza con 2 mamme: “Non le cambierei mai per un padre, siamo una famiglia come tutte le altre”

Un video, quello realizzato da Margherita, da far vedere ai Matteo Salvini e Giorgia Meloni d'Italia. Questa non sarebbe una famiglia?

2 min. di lettura

Prosegue la campagna social di Avvocatura per i diritti LGBTI – Rete Lenford sul tema dell’omogenitorialità, con protagonista Margherita, giovane che ha voluto raccontare la propria esperienza diretta all’interno di una famiglia arcobaleno.

Margherita è infatti figlia di Maria e Francesca, e vive una quotidianità assolutamente comune ad altre ragazze e ragazzi della sua età. In pochi minuti Margherita è riuscita a “spiegare le ragioni del cuore alla base della rivendicazione di un proprio diritto: quello del vedere riconosciuta per come è la sua identità personale“.

Per descrivere le mie mamme direi che sono delle bravi madri ma sono dei genitori normali, come tutti. Davvero non c’è nessuna differenza. Molti mi hanno sempre chiesto se io volessi un padre, ma la figura maschile se non ce l’hai non senti la mancanza. Sono genitori alla fine, maschi o femmina è uguale. Per me è sempre stato un vanto avere due mamme, onestamente.

All’età di 14 anni Maria e Francesca hanno dovuto spiegare a Margherita, da sempre loro figlia, che avrebbero dovuto adottarla, perché la legge italiana non contempla l’omogenitorialità di coppia, dal punto di vista legale, se non attraverso l’adozione del figlio del partner. Il proprio figlio. “Non lo sapevo, sono caduta dal pero, ci sono rimasta un po’ male perché di solito l’adozione si fa con un bimbo che non è della tua famiglia, io mia madre l’ho sempre chiamata mamma, quindi mi dicevo “perché mi deve adottare?”. Basta scorciatoie, bisognerebbe riconoscere le famiglie con due padri e due madri come famiglie normali, come tutte le altre. Un figlio nasce da due donne ed è un figlio di due donne. Non le cambierei mai, per un padre ma neanche per delle altre madri, sinceramente. Io e i miei due fratelli siamo stati trascritti, quindi non siamo mai stati adottati ma non avrei mai accettato di essere adottata perché non mi faccio adottare da mia madre. È lei che mi ha fatto, non è una sconosciuta in casa mia“.

Parole espresse con semplicità e al tempo stesso dolore, da parte della giovane Margherita. Parole che, come sottolineato da Monica Cirinnà su Facebook, fanno “luce su un’esperienza di vita che ha pari dignità nella realtà, ma non per il diritto“. Per Margherita le sue due mamme e i suoi due fratelli sono una famiglia, come tutte le altre. Ma non per lo Stato italiano.

Secondo me nel 2021 ci possiamo svegliare, l’adozione è un’umiliazione“, ha concluso Margherita. “Il problema dell’adozione è anche giuridico. Se io dovessi morire mia madre adottiva non erediterebbe nulla di me e non avrei nessun rapporto giuridico con i miei fratelli“.

Per tutti noi, dare riconoscimento e tutela a questi bambini – a questi ragazzi e ragazze, ormai! – è una responsabilità che non può venire meno“, ha commentato la senatrice Cirinnà.

Un video, quello realizzato da Margherita, da far vedere ai Matteo Salvini e Giorgia Meloni d’Italia, per poi chiedergli molto semplicemente: questa non sarebbe una famiglia?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Matt Bomer: "Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay" - Matt Bomer - Gay.it

Matt Bomer: “Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay”

Cinema - Redazione 12.6.24
Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: "Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni" - Pride Croisette 2 - Gay.it

Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: “Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni”

News - Federico Boni 12.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
La mamma di Elodie si è sposata con Francesco Cramer

Elodie (senza Andrea Iannone) incantevole al matrimonio della mamma. La dedica della cantante nel giorno del “sì”

Musica - Emanuele Corbo 10.6.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Famiglie Arcobaleno alla riscossa in 12 Piazze

Famiglie alla riscossa, festa in 12 piazze in tutta Italia: “Governo ideologico e politica incattivita e populista”

News - Redazione 18.4.24
aborto-antiabortisti-nei-consultori

L’interruzione di gravidanza torna ad essere oggetto di discussione in parlamento: dovevamo svegliarci prima?

Corpi - Francesca Di Feo 19.4.24
Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme - Roma sindaco Gualtieri - Gay.it

Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme

News - Redazione 22.4.24
report-amnesty-diritti-umani

Preoccupante regressione dei diritti umani, tra cui quelli LGBTQIA+, a livello globale: il desolante report di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 29.4.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Giorgia Meloni doppia faccia Gay.it

2023, un anno di odio anti-LGBTIQA+ del Regime Meloni in 8 punti

News - Redazione Milano 28.12.23
roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23