Movsar, il primo a parlare della Cecenia: “Costretto a scusarmi in televisione”

Il 13 novembre il ragazzo si era scusato in televisione, ma adesso racconta la verità: "Mi hanno fatto passare per malato".

Movsar, il primo a parlare della Cecenia: "Costretto a scusarmi in televisione" - cecenia 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Il primo uomo pubblicamente gay a far luce sulle retate in atto in Cecenia ha confessato di essere stato forzato a chiedere scusa al leader Kadyrov dopo le ripetute minacce ricevute.

A settembre la rivista americana Time aveva raccontato in esclusiva la storia di Movsar Eskarhanov, primo omosessuale dichiarato ceceno a rivelare di essere stato perseguitato in Cecenia perché gay. Il 13 novembre, sulla televisione di stato cecena, il ragazzo era stato costretto a scusarsi, a condannare i giornalisti americani rei di averlo forzato a parlare e a rivelare che il coming out era dovuto alle cure per l’epilessia.

Movsar, il primo a parlare della Cecenia: "Costretto a scusarmi in televisione" - cecenia 2 - Gay.it

Nelle scorse ore, però, la verità è venuta a galla: “Mi hanno fatto capire che se avessi continuato a parlare, avrei avuto dei problemi. Mi hanno detto che dovevo pensare alla mia famiglia” ha raccontato nelle scorse ore alla RTVI (Russian Television International), canale indirizzato principalmente alle comunità russe di Israele, Germania e Usa (ma non disponibile in Russia).

Movsar, la cui richiesta da rifugiato è già stata respinta due volte in Germania (che in questi ultimi anni riconosce a meno del 5% dei russi il diritto di rimanere nel Paese), non si arrende e continua a svelare il vaso di Pandora.

Movsar, il primo a parlare della Cecenia: "Costretto a scusarmi in televisione" - cecenia 3 - Gay.it

Nel frattempo Yelena Milashina, giornalista di Novaya Gazeta e autrice dell’inchiesta sulle retate ai danni dei gay in Cecenia, sarà insignita di un premio speciale in primavera all’università di Harvard del Massachusetts: il Louis M. Lyons Award per la Coscienza e l’Integrità nel Giornalismo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Mahmood 17 Maggio Omobitransfobia

Cosa dirà Mahmood il 17 Maggio nella giornata contro l’omobitransfobia?

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Justin Bieber Jaden Smith

Il video del corpo a corpo d’amore tra Justin Bieber e Jaden Smith infiamma gli animi e scatena gli omofobi

Musica - Mandalina Di Biase 22.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24
BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24

Hai già letto
queste storie?

Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia - Rizvan Dadayev - Gay.it

Rizvan Dadayev, dopo mesi di torture un ragazzo gay ceceno è finalmente riuscito a lasciare la Russia

News - Redazione 23.1.24
Russia elezioni 2024 Cecenia Vladimir Putin Ramzan Kadyrov

Russia, la Cecenia dell’omocausto ha dato a Putin un plebiscito mai visto

News - Francesca Di Feo 18.3.24
cecenia-salekh-ismail-all-out

Cecenia, persecuzioni LGBTIQ+: Salekh e Ismail sono ancora in carcere dal 2021

News - Francesca Di Feo 14.11.23