Neviana Calzolari, sociologa e scrittrice transgender, sul DDL Zan: “imposto da alcune sigle gay”

Delirante pasticcio propagandistico che fa confusione su tutto. Segno che le spinte reazionarie che vorrebbero soffocare la legge contro l'omotransfobia hanno mille facce.

neviana calzolari, ddl zan
2 min. di lettura

Neviana Calzolari, sociologa e scrittrice MtoF, in un intervento su Micromega, una rivista di approfondimento culturale e politico di linea certamente progressista, si è detta contraria all’identità di genere, uno dei punti più dibattuti del ddl Zan. “Faccia pure… ma è delirante chiedere che questo abbia rilevanza pubblica e legale”, così ha sottolineato Calzolari.

Calzolari si dice contraria, in particolare, che ciascuno possa di sua spontanea volontà indicare sui documenti il genere con il quale si identifica. Ha, inoltre, aggiunto che “il ddl Zan “nasce su istanza di associazioni come Arcigay, Movimento identità trans e altre associazioni T. E non è stato oggetto di elaborazione politica», affermando, quindi, che si tratta di una sorta di imposizione.

Si oppone anche alla somministrazione ai minorenni di bloccanti per la pubertà. Secondo la sociologa, decidere di transizionare prima di quella fase può essere pericoloso, in quanto non se ne possiede la necessaria consapevolezza. Per Calzolari solo chi ha un corpo adulto può decidere di cambiarlo.

In un’altra intervista realizzata dal gruppo I-dee Milano e l’associazione Ipazia di Catania e presente sul sito Dol’s Magazine, Calzolari ha detto: “L’identità sessuale concerne sia la biologia, sia il vissuto dei singoli. La sovrapposizione confusiva tra sesso e genere, che il ddl innesta in chiave antifemminista, si sperimenta nei consultori pubblici (spesso promossi dalle stesse associazioni trans), dove viene incoraggiata un’adesione quasi caricaturale agli stereotipi di genere. L’ideologia di genere, comunemente sbandierata come il nuovo che avanza, riecheggia i luoghi comuni più stantii riguardo a femminilità e mascolinità”.

In redazione da Gay.it non ci è chiaro dove il DDL Zan intervenga sui temi contro cui Calzolari si scaglia con veemenza pregiudiziale. Per caso il DDL Zan vorrebbe imporre cambio di genere agli adolescenti? No, il DDL Zan vuole proteggere – tra le altre  – le persone transgender dall’odio transfobico. E’ una veemenza figlia di un veterofemminismo ideologico. E sappiamo bene dove conducono le ideologie. Riportiamo in questo articolo le affermazioni di Calzolari, che nulla hanno a che vedere con il disegno di legge di lotta all’omotransfobia detto DDL Zan. Le riportiamo per amor di pluralismo. E per far fornire ai nostri lettori strumenti di comprensione rispetto ai molteplici fronti reazionari che intossicano il dibattito politico di odio ideologico. Quello sì molto prossimo all’odio omotrasfobico. Restiamo vigili e non ci facciamo ingannare da interventi che propagandano l’odio e danno visibilità ai narcisismi di singoli soggetti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Si conoscono da bambini ad una festa, 26 anni dopo si sono fidanzati. La bellissima storia di Kenny e Aaron - La bellissima storia di Kenny e Aaron - Gay.it

Si conoscono da bambini ad una festa, 26 anni dopo si sono fidanzati. La bellissima storia di Kenny e Aaron

Culture - Redazione 29.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24

Leggere fa bene

educazione affettiva educazione sessuale

Educazione all’affettività e alla sessualità nelle scuole definita “porcheria” dal leghista Sasso: bocciata dalla Camera

News - Redazione Milano 6.10.23
elezioni-indonesia-2024

Indonesia, estrema destra anti-LGBTI+ verso la vittoria, chi è Prabowo Subianto leader di Gerindra

News - Francesca Di Feo 16.2.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l'omobitransfobia - Presidente Napolitano - Gay.it

Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l’omobitransfobia

News - Redazione 22.9.23
Messico, il presidente Obrador definisce "un uomo vestito da donna" la deputata trans Salma Luevano - Andres Manuel Lopez Obrador - Gay.it

Messico, il presidente Obrador definisce “un uomo vestito da donna” la deputata trans Salma Luevano

News - Redazione 10.1.24
L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+ - Trump vs. Biden - Gay.it

6 elettori statunitensi su 10 sono favorevoli all’introduzione di leggi a protezione della comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 12.10.23
monza-mozione-famiglie-arcobaleno-pd

Monza, la giunta PD spiega perché ha bocciato la mozione a favore delle famiglie arcobaleno

News - Francesca Di Feo 5.1.24