Onda Pride 2019, in 10.000 tra Verona, Bergamo e Taranto

Sabato di pioggia e di Pride, con migliaia di persone che hanno colorato di rainbow Verona, Bergamo e Taranto.

Onda Pride 2019, in 10.000 tra Verona, Bergamo e Taranto - Onda Pride 2019 in 10.000 tra Verona Bergamo e Taranto - Gay.it
< 1 min. di lettura

Un sabato di festa, con i colori dell’arcobaleno ad unire l’Italia. L’Onda Pride 2019 ha coinvolto ben 3 città nel fine settimana, con migliaia di persone in strada per celebrare i 50 anni di Stonewall e chiedere uguali diritti alla politica nazionale.

Giunto alla sua seconda edizione, il Pride di Bergamo è stato bagnato dalla pioggia, fortunatamente incapace di frenare circa 4000 persone, guidati dalla madrina Paola Turani. Tra i politici presenti, il sindaco Giorgio Gori, il candidato sindaco dei 5Stelle Nicholas Anesa e l’altro candidato sindaco Francesco Macario.

A poco più di 100 km da Bergamo, a Verona, altro Pride e altri 4000 partecipanti. A poche settimane dal tanto chiacchierato congresso mondiale delle famiglie, la città è voluta scendere in strada per dire no all’omofobia e alla transfobia, ribadendo la difesa della legge 194 e la solidarietà ai migranti. Tra i presenti anche Stuart Milk, nipote di Harvey Milk.

Da tutt’altra parte d’Italia, a Taranto, chiusura con un migliaio di ragazzi, partiti da piazza Dante e arrivati a pizza Garibaldi, seguendo la voce narrante della cantautrice attivista LGBTIQ+ Eleonora Magnifico. “Fuori dal Binario libertà vo cercando, ch’è sì cara” il claim del Pride, organizzato da Luigi Pignatelli.

Ora il testimone passerà a cinque città, che il 1 giugno scenderanno in strada inaugurando il mese del Pride: Padova, Salerno, Modena, Perugia e Alessandria.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Il bianco coniglio 20.5.19 - 11:33

Sono sempre più convinto che disperdere le forze in pride ovunque in giro per l’Italia. Da si più visibilità ma meno impatto politico sociale. Certo il pride porta soldi e non pochi... e ogni situazione locale dalle associazioni ai comuni ai localari si riempie le tasche e la bocca di buone intenzioni... Ma Io sono fuori dal coro!

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Douglas Carolo e Michele Caglioni arrestati il 29 Febbraio

Cosa non sappiamo di Douglas Carolo e Michele Caglioni, presunti assassini di Andrea Bossi

News - Redazione Milano 1.3.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24

Hai già letto
queste storie?

bergamo pride 2024, il 15 giugno

Bergamo Pride 2024: il 15 giugno

News - Redazione 11.2.24