Perché la Commissione Europea non ha ancora condannato le violenze contro la comunità LGBT polacca?

Troppi impegni o un timori per una votazione contraria? A questo dovrà rispondere la Commissione europea.

polonia commissione europea
Continua la linea anti-LGBT in Polonia.
2 min. di lettura

L’europarlamentare Pierre Karleskind ha inviato una interrogazione alla Commissione europea per avere una dichiarazione ufficiale (di condanna) alle violenze che si stanno verificando in Polonia contro la comunità LGBT. Vista la gravità della situazione, è già stata definita la Stonewall polacca.

A seguito dell’editoriale pubblicato dal politologo LGBT Remy Bonny, l’On. Karleskind e altri 64 deputati hanno appoggiato l’interrogazione, per sapere come bloccare la guerra che la Polonia ha dichiarato ufficialmente alla comunità LGBT.

Non è chiaro infatti la posizione della Commissione europea di fronte alla questione, nonostante la presidenteVon Der Leyen avesse già condannato le violenze avvenuto in Bielorussia, dopo la rielezione di Lukashenko.

Tre le domande poste alla Commissione

Ora, la Commissione ha tempo sei settimane per provvedere all’interrogazione dei 65 eurodeputati, rispondendo di fatto alle 3 domande poste:

  1. Condanna l’arresto di massa di 48 attivisti LGBTI in Polonia l’8 agosto 2020?
  2. La Commissione europea è soggetta a minacce di veto sul prossimo quadro finanziario pluriennale nel caso in cui agisca in risposta a questi eventi?
  3. Quali azioni concrete intende intraprendere la Commissione europea per porre fine ai continui attacchi contro le persone LGBTI in Polonia?

Riguardo la seconda domanda, Remy Bonny aveva spiegato che quando ha contattato lo staff della presidente, c’era l’impressione proprio che si evitasse di parlarne per non correre rischi alla prossima votazione sul quadro finanziario pluriennale.

Le ragioni di Pierre Karleskind

Nella sua interrogazione, l’europarlamentare ha detto:

La Commissione europea è stata particolarmente silenziosa a seguito dei nuovi attacchi contro la comunità LGBT in Polonia. L’Unione europea non può restare a guardare di fronte a questa nuova provocazione. Ho quindi deciso di mobilitare i miei colleghi e interrogare ufficialmente la Commissione sull’argomento.

Entro un mese e mezzo, quindi, avremo la risposta della Commissione, la quale dovrà chiarire come concludere questa vera guerra di discriminazione e violenza nei confronti della comunità LGBT polacca.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 20.8.20 - 19:13

Perchè la commissione UE doveva decidere se salvare con il next generation eu l'Italia ed evitare così che fuori dall'ue l'Italia finissea fare la serva di Cina e/o Russia oppure punire Polonia e Ungheria per la deriva autoritaria. Entrambe le cose non si potevano fare perchè noi non votavamo contro Polonia Ungheria etc se tedeschi e olandesi con ci davano l'ennesima ancora di salvataggio, che tanto sprecheremo, vedasi il fiume di bunus acchiappavoti di quel bugiardo e sedicente avvocato del popolo, e i polacchi e gli ungheresi non votavano per salvarci se tedeschi e olandesi avessero denunciato le porcherie anti-democratiche dell'est UE. In pratica i tedeschi hanno convinto i paesi dell'est Europa, Ungheria e Polonia in primis, ad appoggiare l'ennesimo salvataggio dell'Italia, pagando come prezzo la rinuncia a stigmatizzare i paesi dell'est per le porcherie anti-democratiche che fanno ad est. Brava Italia, continua così, stai distruggendo pure l'Ue con le tue politiche assistenzialistiche, bonus a pioggia, quota 100 e rdc, baby-pensioni etc. Sempre a parlare male dei tedeschi e dell'ue, mentre i tedeschi non solo ci parano il culo sul piano economico, perchè il next generation eu si è fatto per noi, loro, covid o non covid, non buttano soldi per quota 100 e bonus vari, ma pure questi cattivoni dei tedeschi per pararci il culo ed evitare che andiamo a fare i servi dei cinesi e/o dei russi, sono stati disposti a pagare il prezzo di chiudere gli occhi contro le porcherie anti-democratiche di polacchi e company. Siamo un paese di spendaccioni e scrocconi, di bugiardi e smidollati. La regione Lombardia ha mandato pazienti in Germania, poi ha fatto un video di ringraziamento in cui cita tutti quelli che hanno dato una mano, russi, ucraini, albanesi etc, più per propaganda interna, però i tedeschi no. VERGOGNA!

Trending

Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Charli XCX e Troye Sivan partono in tour insieme

Charli XCX e Troye Sivan annunciano un tour insieme: “È l’evento gay della stagione”

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24

Continua a leggere

russia lgbt estremisti

Russia, Corte Suprema dichiara estremista il movimento LGBT: escalation persecutoria

News - Redazione Milano 30.11.23
famiglie omogenitoriali

Governo pronto al ricorso in Cassazione sulla dicitura “genitori” sui documenti dei minori. Informativa di Piantedosi

News - Redazione 10.4.24
decreto genitori

Corte d’Appello smentisce il decreto Salvini sulle carte d’identità dei minori: “Applicare la dicitura “genitori””

News - Redazione 15.2.24
Roberto Vannacci: "Sono andato in un locale gay, una serata tranquilla". La replica di Flavia Fratello è virale (VIDEO) - Vannacci Flavia Fratello - Gay.it

Roberto Vannacci: “Sono andato in un locale gay, una serata tranquilla”. La replica di Flavia Fratello è virale (VIDEO)

Culture - Redazione 7.3.24
Penny Wong, la ministra degli esteri d'Australia ha sposato l'amata Sophie Allouache - Penny Wong la ministra degli esteri dAustralia ha sposato lamata Sophie Allouache - Gay.it

Penny Wong, la ministra degli esteri d’Australia ha sposato l’amata Sophie Allouache

News - Redazione 18.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: "Mi hanno chiamato r*cchiò" - omofobia - Gay.it

Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: “Mi hanno chiamato r*cchiò”

News - Redazione 2.4.24
Buone notizie Italia 2022 Gay.it

Padova, Tribunale respinge ricorso della Procura contro le famiglie arcobaleno

News - Redazione 5.3.24