Pose, la 2° stagione affronterà l’epidemia dell’AIDS di fine anni ’80 (sulle note di Vogue)

Madonna potrebbe fare la sua comparsa nella 2° stagione di Pose, che terminerà nel marzo del 1990, quando venne pubblicato “Vogue”.

Ancora inedita in Italia, Pose di Ryan Murphy, Brad Falchuk e Steven Canals ha conquistato la critica e il pubblico americano, tanto da meritarsi una 2° stagione.

Una serie pionieristica, in ambito LGBT, per numero di attori omosessuali e attrici transgender, che Ryan ha definito ‘punto più alto’ della sua incredibile carriera. Nel corso di un panel durante il Television Critics Association, Murphy ha anticipato quel che vedremo in Pose 2, ambientato tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90.

“La seconda stagione inizierà nel 1989 e terminerà nel marzo del 1990, quando venne pubblicato “Vogue” di Madonna. Quella canzone ha trasformato la cultura pop in qualcosa di diverso, i cui echi si ascoltano ancora oggi. Sarà la stagione dei personaggi, dell’amore, e della presa di coscienza di un’intera comunità”.

Murphy ha rivelato di avere un buon rapporto con Madonna, che ha ottenuto il suo permesso per usare un paio di sue canzoni ma che non è ancora sicuro se apparirà nello show, anche solo per un cameo. Pose 2 prenderà vita un anno dopo quanto visto nel finale (buonista) della prima stagione, e si concentrerà sempre più sull’epidemia dell’AIDS che sconvolse l’America, e il mondo intero. I personaggi di Blanca (MJ Rodriguez) e Pray Tell (Billy Porter), sieropositivi, vivranno gli effetti dell’HIV.

Attualità

Omofobia, Pillon attacca la legge: “liberticida, orwelliana, con psicopolizia che vigilerà sul pensiero dei cittadini”

Il senatore leghista è tornato ad attaccare la nostra comunità, disegnando i lineamenti di un futuro catastrofico e distopico a causa della legge contro l'omobitranslesbofobia.

di Federico Boni